Tag

, , , , , , , , , , , ,

Gina e Pasquale si conobbero durante una festa patronale.  Mentre le rispettive comitive facevano dei giri sulle giostre loro due, rimasti giù, si ritrovarono a parlare. Si persero di vista per un anno rincontrandosi  quello successivo. Fu allora che scattò la scintilla. I due, pur non avendo la possibilità di trascorrere molto tempo assieme (lui studiava lontano da casa e, dopo aver completato gli studi, trovò lavoro in quella stessa città) non si fecero scoraggiare dalla distanza che li separava: “Il vero amore sopravvive nonostante la lontananza!”  Così rispondevano a chi gli diceva che erano pazzi a portare avanti la loro storia. Infatti oggi, dopo alcuni anni dal loro primo incontro, il legame che li unisce è ancora più solido nonostante gli alti e bassi della loro storia. l_amore_perfettamente_chicDa qualche mese, quando si vedono, si ritrovano spesso a far progetti per il futuro. Sognano una casa tutta loro dove poter finalmente vivere insieme. Vogliono sposarsi e metter su famiglia. Non dovranno più stare così lontani. Gina non vede l’ora che arrivi quel giorno. È disposta a lasciare tutto pur di vivere con Pasquale. Per i suoi sarà difficile abituarsi al pensiero di saperla lontana ma è anche giusto che lei pensi  al suo futuro. Comunque è presto per pensare a queste cose. Se Pasquale non raggiunge una certa stabilità nel lavoro è inutile far progetti.  L’unica cosa su cui può fare programmi concreti è la festa a sorpresa per Cristina, una sua cara amica che compie gli anni nei prossimi giorni. Bisogna assicurarsi che la festeggiata non si accorga di nulla. Sono anni che quella curiosona rovina tutto sul più bello. Gina e le sue amiche si preparano da un po’ per questo appuntamento. Nell’ultima settimana  la ragazza ha dato fondo a tutta la sua fantasia per trovare delle scuse convincenti che le permettano di  ingannare Cristina ed impedirle di accompagnarla a sistemare i festoni ed altri piccoli dettagli nel luogo scelto per la festa.fiori_perfettamente_chic L’arrivo di Pasquale era previsto due giorni prima del compleanno della ragazza ma, all’ultimo momento è stato trattenuto da un imprevisto: “Amore, mi dispiace. È una cosa importante. Sta tranquilla, però, arriverò durante la festa.” Gina  è infastidita: “Non ne posso più di questi imprevisti.  Va beh, pazienza!  Procediamo secondo i piani. Io vado a casa di Cristina per assicurarmi che non sospetti nulla. Se non ci sentiamo più ti aspetto alla festa.” Il giorno della sorpresa tutto procede come previsto. Al momento di raggiungere il posto in cui deve aver luogo la festa, però, Cristina  si accorge che sta per rimanere a secco di carburante e decide di andare a fare il pieno al suo distributore di fiducia (esattamente dalla parte opposta della città). Gina inizia a preoccuparsi. Faranno tardissimo e lei non può avvisare gli altri. Tutto il lavoro degli ultimi giorni sta andando in fumo. Al distributore, mentre la sua amica è intenta a fare il pieno e chiacchiera col benzinaio,  lei cerca il telefonino nella borsa ma non lo trova. Deve averlo lasciato a casa della festeggiata. Che guaio! Cristina rientra in auto e riparte pigiando sull’acceleratore: “Non preoccuparti. Lo so che ci tieni ad essere puntuale. Fortuna che avete rinunciato a prepararmi una festa a sorpresa. Gli altri potrebbero pensare che ho scoperto tutto come ogni anno.” Gina annuisce sorridendo nervosamente: “Potresti rallentare, per favore? Vorrei arrivarci viva al mio appuntamento con Pasquale.” L’altra l’accontenta: “Prendiamo una scorciatoia.” La ragazza alla guida s’inserisce in un percorso di strade e stradine. Ad un certo punto parcheggia in una strada che non è quella dell’appuntamento. Gina  protesta ma la sua amica la costringe ad uscire dall’auto: “Solo un minuto. Ti faccio vedere una cosa ed andiamo. Tanto sei già in ritardo.” Incurante delle sue proteste, la ragazza chiude l’auto e la trascina all’interno di un edificio. Tutto sembra andare contro i piani di Gina. Anche l’ascensore, che in genere è sempre occupato quando le serve, quella sera sembra aspettare il loro arrivo. Le due salgono al secondo piano e sul pianerottolo Cristina, usando un tono di voce un po’ troppo alto, esclama: “Eccoci! Siamo arrivate.” Tira fuori una chiave dalla borsa, la infila nella serratura di una delle due porte di fronte a loro e guarda l’amica: “Preparati a vedere la casa più bella che si possa desiderare.” Aperta la porta,  spinge dentro Gina chiudendosi  la porta alle spalle ed accendendo la luce. Di fronte a loro ci sono tutti gli amici che  gridano in coro: “Sorpresa!!!” Davanti a tutti c’è Pasquale che sorride  e porge una scatolina alla sua bella  e dice : “La tradizione prevede un anello ma quello voglio che lo scelga tu.” Apre la scatolina che contiene una chiave: “Ecco la chiave di questa casa che potrebbe diventare la nostra se tu risponderai di si alla mia proposta. Gina, vuoi diventare mia moglie?” La ragazza è senza parole. chiavi_perfettamente_chicChe ne è stato della sorpresa per Cristina? Tutto il lavoro degli ultimi giorni? Mi sta chiedendo di sposarlo? Pasquale sorride divertito dall’espressione sul volto della sua amata: “Ti spiego. L’azienda per cui lavoro ha deciso di aprire una filiale qui in città. Mi è stato chiesto di coordinare i lavori. Il contratto prevede una sistemazione per me e la mia famiglia. Ripeto: mi vuoi sposare, Gina?” La fanciulla gli butta le braccia al collo: “Si che ti sposo” I due si scambiano un bacio tra gli applausi degli amici. Finalmente potranno realizzare il loro sogno. surprise_perfettamente_chicCristina esprime la sua soddisfazione per la buona riuscita della sorpresa. Gina fa per parlare ma viene anticipata da Pasquale: “Non è la sola sorpresa ben riuscita oggi, vero Emanuele?” Con gran sorpresa di Cristina, il suo fidanzato che lei credeva fuori città esce da una stanza con un mazzo di fiori: “Che ne direste di cominciare ad allenarci a far festa per i futuri sposi approfittando della festa a sorpresa che Gina credeva fosse saltata?” Tira fuori un foulard col quale benda una Cristina senza parole ed esce con tutti gli altri per andare a far festa. Pasquale è l’ultimo ad uscire. Consegna le chiavi dell’appartamento a Gina che le mette in borsa sorridendo alla prospettiva che i suoi sogni stanno diventando realtà.

Autore: Clorinda Di Natale