Tag

, , , , , , ,

nuovo_anno_perfettamente_chic_1.jpgVanessa si preparava per il veglione di S. Silvestro, ma nella sua testa aveva sempre il solito cruccio. Era stanca di fare la damigella d’onore alle nozze delle sue amiche o cugine. Ormai lei e Saverio erano fidanzati da anni. Era ora che la sposa fosse lei. Era stanca dei commenti di zia Ester. Il giorno precedente, a casa di sua cugina Oriella, diventata mamma da pochi giorni, mentre osservavano il piccolo David, sua zia continuava a ripetere che, se non si decideva a sposarsi, sarebbe diventata troppo vecchia per diventare madre. Era stato difficile frenare l’istinto di urlare alla zia che pensasse ai fatti suoi. Per la pace familiare, però, le aveva risposto in tono angelico: “Saverio ed io vogliamo fare le cose con calma. Se i figli non arrivano li adotteremo.”  Mentre si apprestava ad asciugarsi i capelli ripercorse le tappe principali della sua storia d’amore.

Lei e Saverio si incontrarono in discoteca, in una sera d’estate. Vanessa era con suo fratello Giorgio. Lui, invece, era in compagnia della sua gelosissima ex che, quando si accorse di lei accanto a loro, le intimò di stare lontana dal suo ragazzo. Lei la ignorò sperando che la cosa finisse lì. Non era dell’umore adatto per discutere. Usciva da una storia finita male e, per il momento, non voleva impegnarsi con nessuno. Poi quel ragazzo non era niente di speciale. Un’ora dopo rivide la coppia che discuteva fuori dal locale: lui cercava di calmare l’isteria della sua compagna che, invece, gli mollò un ceffone e se ne andò con aria furente. La ragazza distolse immediatamente lo sguardo, temendo che lui si accorgesse che aveva assistito alla lite, ma era troppo tardi. Nel parcheggio della discoteca, Saverio raggiunse suo fratello e gli chiese se poteva dargli un passaggio per tornare a casa. Gli spiegò che la sua auto l’aveva presa la sua ragazza che era andata via prima.  Giorgio sapeva delle scenate di gelosia della ragazza del suo amico, gli disse che lo avrebbe riaccompagnato a patto che lui si decidesse a mollare quell’isterica. Durante il tragitto, ascoltando il dialogo tra suo fratello e Saverio, Vanessa cominciò a vederlo sotto una nuova luce. Ora avevano in comune il fatto di essere entrambi single dopo aver lasciato i rispettivi partner: lui perché esasperato dalla gelosia della sua ex, lei perché era stata tradita. Dopo quella sera, i due si rividero sempre più spesso e divennero amici. Lui era molto simpatico e lei se ne innamorò giorno dopo giorno. Un pomeriggio, mentre Vanessa era alla fermata dell’autobus, fu avvicinata dalla ex di Saverio che le chiese di farsi da parte, perché  voleva riconquistare il suo ex. La ragazza la osservò in silenzio. Stava per dirne quattro all’altra, quando arrivò Saverio che parlò con decisione alla sua ex, dicendole che tra loro due non avrebbe mai potuto funzionare e che amava un’altra. Lei provò a protestare, ma lui la mise a tacere subito. Alla ragazza non restò che accettare la realtà e andare via. Vanessa non sapeva cosa dire. Saverio stava per scusarsi per il comportamento ossessivo della sua ex, ma lei lo anticipò: “Possiamo fingere che tu sia qui semplicemente per salutarmi? Come se lei non sia mai esistita. Non ha senso che ti scusi al suo posto. Spero per te che quell’altra di cui sei innamorato sia più tranquilla.” Lui rimase in silenzio per un po’. Poi entrambi scoppiarono a ridere.  Da quel giorno lui cominciò a corteggiare la fanciulla che dopo qualche settimana accettò di diventare la sua ragazza.nuovo_anno_perfettamente_chic_2.jpg

Aprì l’armadio e prese l’abito che aveva deciso di indossare. Voleva essere bellissima quella sera. Chissà che Saverio, vedendola vestita e pettinata come piaceva a lui, non si decidesse a chiederla in sposa. Comunque, se non lo faceva, lei gli avrebbe espresso apertamente il suo desiderio di sposarsi. Non lo aveva fatto prima, perché temeva che lui si sentisse oppresso, come quando stava con la sua ex. Erano anni che non pensava più a lei. Si chiese che fine avesse fatto. Sperava che fosse felice ed avesse finalmente trovato l’uomo giusto. Quando sentì suonare il citofono stava controllando la sua immagine allo specchio. Prese il cappotto e la borsa ed uscì in fretta. Quando lui la vide arrivare, l’espressione che illuminò il suo viso fece dimenticare alla ragazza tutti i pensieri che l’avevano tormentata fino a quel momento.  Lui la baciò e le disse che era semplicemente bellissima. Riusciva sempre a farla sentire perfetta.

Arrivati alla sala, incontrarono i loro amici. Con loro ballarono e si divertirono fino a pochi minuti dalla mezzanotte. In quel momento, mentre ci si preparava al countdown per salutare il vecchio anno e dare il benvenuto a quello nuovo, Saverio prese per mano Vanessa, presero i loro cappotti ed uscirono all’aperto per vedere i fuochi artificiali allo scoccare del nuovo anno.nuovo_anno_perfettamente_chic_3.jpgLa serata era piuttosto fredda e la ragazza si strinse al braccio del suo innamorato. Lui la strinse a sè per riscaldarla ed attesero assieme agli altri l’arrivo della mezzanotte. Nel momento in cui si scatenò il caos per l’arrivo del nuovo anno, Saverio abbracciò Vanessa e, accostandosi al suo orecchio, le chiese ad alta voce. “Mi vuoi sposare?” Lei lo guardò confusa. Non era sicura di aver sentito bene ed urlò. “Puoi ripetere? Credo di non aver capito.” Lui le sorrise euforico ed urlò. “Hai capito bene. Ti sto proponendo di sposarci entro l’anno. Lo so che non vedevi l’ora che te lo chiedessi. Allora? Mi vuoi sposare, sì o no?” Vanessa  ormai piangeva a dirotto. Si strinse al collo del suo innamorato ed urlò piangendo: “Sì. Lo voglio.” Lui la baciò, stringendola a sè. Intanto, sulle loro teste, il cielo era illuminato da variopinti e brillanti fiori di scintille infuocate. Saverio voleva che il momento in cui avrebbe chiesto alla sua Vanessa di diventare sua moglie fosse speciale. Aveva realizzato il suo sogno. Cosa poteva chiedere di più alla vita? C’erano anche i fuochi artificiali!nuovo_anno_perfettamente_chic_4.jpg

 

Autore: Clorinda Di Natale
Pubblicato: felicementesposati.it
Annunci