Tag

, , , , , , , , , , , , , , , ,

2018: Maria Rohm, attrice austriaca e ha sposato il produttore inglese Harry Alan Towers.Lavorò quasi esclusivamente nelle produzioni del marito, ma accanto ad attori di grande calibro spesso nel ruolo di protagonista o coprotagonista femminile. Lasciò molto presto la recitazione, iniziando negli anni ottanta a lavorare quale segretaria di produzione del marito. Soprannominata Schnitzel (“scaloppina” o anche, abbinato all’aggettivo Wiener, legato alla sua città natale, “costoletta“), la sua bellezza nordica, aristocratica e fragile ha rappresentato un ingrediente fondamentale dei film prodotti da Towers, nonché uno strumento efficace e concreto per attirare gli investimenti dei co-produttori. Tuttavia Maria Rohm è stata al tempo stesso un’attrice che, calata in ruoli a lei congeniali, ha saputo mostrare un autentico talento interpretativo.  (n. 1945)Maria_Rohm_perfettamente_chic.jpg

2016: Susana Duijm, modella, attrice e conduttrice televisiva venezuelana. Sua figlia, Carolina Cerruti è stata la rappresentante venezuelana per Miss Mondo nel 1983  (n. 1936)Susana_Duijm_perfettamente_chic.jpg

Gianni_Picchi_Stampa_perfettamente_chic.jpg2015: Gianni Picchi, conosciuto anche come Gianni Stampa, attore teatrale e conduttore televisivo italiano. Diventando autore nasce anche una nuova compagnia teatrale Gli “amici del vernacolo” prima e la “Barcaccia” dopo, dove agisce anche da regista.  Nell’estate del ’99 deve abbandonare per motivi di salute. Per non aver rimorsi e, eventuali, ripensamenti, regala tutto, vestiario, parrucche e copioni, (liberandoli dai diritti uscendo dalla Siae) al teatro Metello di Livorno. Le sue commedie si possono ancora oggi vedere grazie ai Cd. I manifesti teatrali non riportano più il suo nome ma i suoi lavori continuano a vivere comunque. (n. 1941)

2013: Claudio Rocchi, cantautore, bassista e conduttore radiofonico italiano. È scomparso nel giugno 2013 all’età di 62 anni a causa di una malattia degenerativa; la morte è stata annunciata dalla sua compagna, la giornalista e scrittrice Susanna Schimperna.  (n. 1951)Claudio_Rocchi_perfettamente_chic.jpg

2012: Victor Spinetti, attore britannico. da padre di origine italiana, Giuseppe Spinetti, e da madre gallese, Lily Watson. Il nonno era un immigrato italiano trasferitosi in Galles per dedicarsi all’estrazione del carbone, mentre i genitori si erano dedicati alla ristorazione. Era il più grande di sei figli: il fratello minore, Henry (n. 1951) è un batterista turnista. Spinetti recitò con i Beatles. Omosessuale, intraprese una relazione con Graham Curnow, scomparso nel 1997. (n. 1929)Victor_Spinetti_perfettamente_chic.jpg

2006: Vincent Sherman, regista, sceneggiatore e attore statunitense. Sherman morì meno di un mese prima del suo centesimo compleanno. Negli ultimi dieci anni di vita, la sua compagna è stata l’attrice Francine York.  (n. 1906)Vincent_Sherman_perfettamente_chic.jpg

2004: George Flower, attore e sceneggiatore statunitense. Conosciuto anche con i nomi George “Buck” Flower, Buck Flower e C. D. LaFleur, ha ricoperto spesso ruoli di ubriachi e senzatetto grazie alla sua corporatura e alla sua folta barba.  (n. 1937)George_Flower_perfettamente_chic.jpg

2004: Doris Dowling, attrice statunitense. Iniziò la carriera in piccole parti all’interno di varietà musicali di Broadway, per trasferirsi a Hollywood insieme alla sorella maggiore Constance. Nel 1948 Dino De Laurentiis la chiamò in Italia per la parte di Francesca in Riso amaro di Giuseppe De Santis, la prima di una serie di pellicole che l’attrice girò in Italia negli anni quaranta. Tornata definitivamente negli Stati Uniti, lavorò prevalentemente in televisione sino alla fine degli anni ottanta, quando si ritirò. (n. 1923)Doris_Dowling_perfettamente_chic.jpg

2000: Nancy Marchand, attrice statunitense. Dopo alcuni anni di ruoli secondari fra cinema e soprattutto televisione venne riscoperta nel 1999 dallo sceneggiatore David Chase, che le cucì addosso il personaggio di Livia Soprano, la matriarca dell’omonima celebre serie televisiva, I Soprano. (n. 1928)Nancy_Marchand_perfettamente_chic.jpg

1996: Gino Bramieri, comico, cantante e attore italiano. È stato interprete di oltre trenta film. In TV ottenne grande successo nel programma condotto da Corrado L’amico del giaguaro. Sulle reti Mediaset, negli ultimi anni della sua vita, è stato protagonista della sit-com Nonno Felice e del suo spin-off Norma e Felice. Gino Bramieri muore per un tumore del pancreas all’età di quasi 68 anni. Si sposò diciannovenne con Maria Barbieri nel 1948 e si separò dopo quasi quarant’anni, senza mai divorziare: dal matrimonio nacque il figlio Cesare, morto nel 2008. Ebbe anche due compagne, Ida Petruccetti (per 17 anni) e Angela Baldassini, che fu al suo fianco dal 1988 al 1996. (n. 1928)Gino_Bramieri_perfettamente_chic.jpg

1991: Joan Caulfield, attrice statunitense. Bionda, delicata ed elegante, la Caulfield si impose immediatamente per bellezza e glamour tra le stelle principali della Paramount. Raggiunto il massimo della popolarità alla fine degli anni quaranta, la Caulfield non ottenne il rinnovo del contratto dalla Paramount[, e passò quindi a lavorare per il piccolo schermo fin dall’inizio degli anni cinquanta in show di intrattenimento. Nel 1950 Joan Caulfield sposò il produttore e regista Frank Ross. Il matrimonio, da cui nacque un figlio, Caulfield Kevin, terminò nel 1960 con il divorzio. L’attrice si risposò nello stesso anno con il dentista Robert Peterson, da cui ebbe un altro figlio, John Caulfield, e da cui divorziò nel 1966. Colpita da un tumore all’età di 69 anni. (n. 1922)Joan_Caulfield_perfettamente_chic.jpg

Anna_Maria_Dossena_perfettamente_chic.jpg1990: Anna Maria Dossena, attrice italiana. Iniziò la sua carriera nel teatro di rivista per passare al cinema con l’avvento del sonoro. Interpretò ruoli per lo più secondari in una ventina di film. (n. 1912)

Ennio_Balbo_perfettamente_chic.jpg1989: Ennio Balbo, attore e doppiatore italiano, attivo anche in cinema e televisione dalla fine degli anni cinquanta. Come doppiatore ha dato la voce a diversi artisti stranieri nella distribuzione italiana di pellicole cinematografiche e produzioni televisive, anche di cartoni animati. Come attore cinematografico Balbo non ha disdegnato di interpretare pellicole di genere b-movie.  (n. 1922)

1980: Doris Davenport, attrice statunitense, conosciuta anche col nome di Doris Jordan, (n. 1917)Doris_Davenport_perfettamente_chic.jpg

Libby_Holman_perfettamente_chic.jpg1971: Libby Holman, cantante e attrice statunitense, raggiunse la notorietà anche per la sua vita personale complessa e anticonvenzionale. Uno degli aspetti distintivi della Holman era il vestito senza spalline, che è stato accreditata di aver inventato, o almeno di essere una delle sue prime indossatrici di alto profilo. La Holman fu sposata tre volte ed ebbe una varietà di relazioni intime con uomini e donne. Tra le sue amanti c’erano l’ereditiera DuPont Louisa d’Andelot Carpenter, l’attrice Jeanne Eagels e la scrittrice Jane Bowles. La Carpenter avrebbe avuto un ruolo importante durante la vita della Holman. Hanno cresciuto i loro figli e vissuto insieme e sono state apertamente accettate dai loro compagni di teatro. Scandalizzarono di più alcuni incontri che ebbe con uomini molto più giovani, come l’attore americano Montgomery Clift, a cui fece da mentore. La Holman si interessò a un fan, Zachary Smith Reynolds, l’erede della compagnia di tabacco R. J. Reynolds. Lui fu colpito da lei fin dall’inizio, nonostante avesse sette anni meno di lei. La perseguitò in tutto il mondo con il suo aereo. Con l’incoraggiamento della sua ex amante, Louisa d’Andelot Carpenter, la Holman e Reynolds, che passò come suo secondo nome, si sposarono il 29 novembre 1931. Ma la famiglia di lui non era in grado di sopportare la Holman e i suoi amici del teatro, le discussioni erano frequenti. Durante una festa a Reynolda Gardens nel 1932 la Holman disse a suo marito che era incinta. La festa era per Charles Gideon Hill Jr., un amico di Reynolds e cugino della sua prima moglie, Anne Ludlow Cannon Reynolds. Ne seguì una discussione tesa. Qualche istante dopo si sentì uno sparo. Gli amici scoprirono Reynolds sanguinante e incosciente con una ferita da arma da fuoco alla testa. Le autorità attribuirono lo sparo ad un suicidio, ma l’inchiesta di un coroner lo dichiarò omicidio. La Holman e Albert Bailey “Ab” Walker, un amico di Reynolds e un presunto amante della Holman, furono incriminati per omicidio. Il 10 gennaio 1933 la Holman diede alla luce Christopher Smith “Topper” Reynolds. Un film del 1933, Sing, Sinner, Sing, era liberamente basato sulle accuse che circondarono la morte di Reynolds.  1939 la Holman sposò Ralph Holmes, un attore cinematografico e teatrale di dodici anni più giovane. Era uscita con suo fratello maggiore, Phillips Holmes. Nel 1940 entrambi i fratelli, che erano per metà canadesi, si entrarono nella Royal Canadian Air Force. Phillips Holmes fu ucciso in una collisione di due aerei militari il 12 agosto 1942. Quando Ralph Holmes tornò a casa nell’agosto del 1945, il matrimonio si inasprì e si separarono. Il 15 novembre 1945 Ralph Holmes fu trovato morto nel suo appartamento di Manhattan da un’overdose di barbiturici all’età di 29 anni. La Holman adottò due figli, Timmy (1945) e Tony (1947). Suo figlio biologico Christopher (“Topper”) morì il 7 agosto 1950 dopo essere caduto mentre scalava la montagna. Dopo la morte di suo figlio Christopher, creò la Fondazione Christopher Reynolds per sostenere l’uguaglianza, il disarmo internazionale e la risoluzione dei problemi ambientali. La Holman fu trovata quasi morta sul sedile anteriore della sua Rolls Royce. Fu portata all’ospedale dove morì qualche ora dopo. La sua morte fu decretata un suicidio per avvelenamento da monossido di carbonio. Viste le sue crisi depressive ed i precedenti tentativi di suicidio, nessuno degli amici o parenti della Holman fu sorpreso dalla sua morte. (n. 1904)

Autore: Lynda Di Natale
Fonte: wikipedia.it, web
Annunci