Tag

, , , , , , , , , , , ,

2010: Gisella Passarelli, giornalista, poetessa e scrittrice italiana. Visse ed operò perlopiù a Milano, ottenendo vari riconoscimenti e premi giornalistici e di poesia. (n. 1913)

…Poesia poesia dove mi conduci
a meditare con
l’abito della gioia
e lo smarrimento
dell’essere
quando tutto accade
fra notte e giorno
e tu intingi la penna
nella tua ispirazione
e segni un punto
nell’iride del sole
e già stai sillabando
la parola amen?… 

2005: Frances Langford, è stata una cantante e comica statunitense, popolare nell’Età d’oro della radio, ha anche interpretato film per due decenni. Frances Langford si è sposata tre volte. Il suo primo marito (1934-55) fu l’attore Jon Hall.  Dopo aver lasciato la vita di Hollywood, ha mantenuto i suoi passatempi di nautica e pesca sportiva. Come cantante di nightclub nel 1955, sposò il presidente della Outboard Marine Corporation Ralph Evinrude. Evinrude morì nel 1986. Nel 1994 sposò Harold C. Stuart. I problemi di salute la affliggevano negli ultimi anni della sua vita con soggiorni ospedalieri periodici. (n. 1913)Frances_Langford_perfettamente_chic.jpg

2004: Dorothy Hart, attrice statunitense. Divenne modella non ancora ventenne. La Hart apparve sulla copertina di molte riviste e, nel 1946, debuttò sugli schermi cinematografici. La carriera cinematografica della Hart raggiunse il suo apice con il ruolo di Jane nella pellicola La furia di Tarzan (1952). Nello stesso anno l’attrice abbandonò il grande schermo e, nella prima metà degli anni cinquanta, apparve ancora in alcune serie televisive, ma lasciò definitivamente le scene nel 1955 per lavorare con l’American Association for the United Nations a New York, un’organizzazione no profit nata per promuovere le cooperazione fra nazioni, impegno a cui si dedicò per diversi anni. (n. 1922)

Recitare non è stato abbastanza. Ho sentito che alcuni dei film erano mediocri. Volevo fare qualcosa di importante con la mia vita, così ho iniziato a lavorare con l’American Association for the United Nations. E ‘stato molto, molto appagante. Non mi pentirò mai di aver rinunciato a Hollywood per questo.

Dorothy_Hart_perfettamente_chic.jpg

1995: Michele Montanari, cantante italiano. Nel 1940 con Alberto Rabagliati incide “Il canto dei volontari“; diventano molto popolari due canzoni che l’EIAR trasmetteva nel programma “Le canzoni del tempo di guerra“: “Vincere, vincere” e “La canzone dei sommergibili“. Queste canzoni purtroppo gli si appiccicarono addosso e fecero di lui, a torto, la voce del fascismo. Continuò a cantare, anche in locali da ballo, fino agli anni cinquanta, dopodiché, rallentando l’attività canora, si dedicò intensamente alla pittura, sua vecchia passione. (n. 1908)

«Non mi sono mai occupato di politica. Cantavo quelle canzoni perché quelli erano i tempi, ma niente di più. In politica mi sono sempre considerato un incompetente. La mia voce lì sarebbe stonata.»

1989: Laurence Olivier, Laurence Kerr Olivier, barone Olivie, attore, regista e direttore artistico britannico. Tra i grandi attori del XX secolo, detiene il singolare primato di aver ricevuto prima l’Oscar alla carriera e poi come attore (per la sua interpretazione nell’Amleto, da lui stesso prodotto e diretto). Nel 1979 riceverà un secondo Oscar alla carriera. 1930 si sposò con Jill Esmond. Dal matrimonio nacque un figlio, Tarquin (1936), ma divorziarono nel 1940. Dal 1938 ebbe una relazione rovente con Vivien Leigh che all’epoca era già sposata. Quando entrambi ebbero ottenuto il divorzio dai rispettivi coniugi, si sposarono il 31 agosto 1940; al matrimonio partecipò anche Katharine Hepburn come testimone di nozze. I due divorziarono nel 1960. Olivier infine sposò Joan Plowright marzo 1961, e da lei ebbe tre figli: Richard (1961), Tamsin (1963) e Julie Kate (1966).  Morì a causa di complicazioni di malattie neuromuscolari e cancro all’età di ottantadue anni. Quindici anni dopo la sua morte Olivier apparve in un nuovo film. Per mezzo delle tecnologie digitali di grafica computerizzata alcuni filmati realizzati quando era giovane vennero integrati nel film di fantascienza Sky Captain and the World of Tomorrow del 2004. (n. 1907)Laurence_Olivier_perfettamente_chic.jpg

1973: Robert Ryan, Robert Bushnell Ryan, attore statunitense. Già campione dei pesi massimi del Dartmouth College, dove si laureò nel 1932, negli anni seguenti condusse una vita avventurosa, prima imbarcandosi e poi come operaio nel periodo del New Deal, e in seguito come lavorante in un ranch del Montana. Nel 1939 sposò Jessica Cadwalader, da cui ebbe tre figli. Entrò nel mondo del teatro con l’intenzione di scrivere testi ma ben presto, per sbarcare il lunario, studiò recitazione e iniziò a lavorare come attore. Nella prima metà degli anni cinquanta Ryan lavorò moltissimo, spaziando nei vari generi ma soprattutto nel noir, nei film di guerra e nel western. Nei primi anni sessanta prese parte ad alcuni kolossal, interpretati da grandi star come era d’uso all’epoca. Morì a causa di un tumore a 63 anni, un anno dopo la morte della moglie Jessica. (n. 1909)Robert_Ryan_perfettamente_chic.jpg

1971: Talitha Getty, nata Talitha Dina Pol, è stata un’attrice e modella olandese. È nota per il suo servizio fotografico realizzato nel 1967 nella sua casa di Marrakech (Marocco) da Patrick Lichfield per il suo libro The Most Beautiful Women. Lavorò come modella per Yves Saint Laurent e fu tra le preferite della casa di moda. Durante una festa organizzata da Claus von Bülow nel 1965 incontrò il suo futuro marito, il filantropo e magnate americano John Paul Getty, Jr. e in Campidoglio il 10 dicembre 1966 lo sposò. Nel luglio 1968 ebbe da lui un figlio, Tara Gabriel Galaxy Gramophone, e poco dopo decise di ritirarsi dal cinema. Muore a soli trent’anni, per un’overdose di eroina e barbiturici, a Roma, dove il giorno prima era giunta in volo da Londra per riconciliarsi con il marito. (n. 1940)Talitha_Getty_perfettamente_chic.jpg

Autore: Lynda Di Natale
Fonte: wikipedia.it, web
Annunci