Tag

, , , , , , , , , , ,

2017: Hywel Bennett, nome d’arte di Hywel Thomas Bennett, è stato un attore inglese, conosciuto per aver interpretato il ruolo di James Shelley nelle serie televisive Shelley (1979–84) e The Return of Shelley (1988–92). Nel 1970 Hywel Bennett ha sposato la conduttrice Cathy McGowan, famosa per aver presentato negli anni ’60 il rock show Ready Steady Go!. Hanno avuto una figlia, Emma, ed hanno divorziato nel 1988. È stato il padrino di Crispian, primo figlio dell’attrice Hayley Mills. (n. 1944)Hywel_Bennett_perfettamente_chic

2005: Ford Rainey, attore statunitense. Per il cinema conta più di 30 partecipazioni dal 1949 al 2003, mentre per gli schermi televisivi diede vita a numerosi personaggi in oltre 130 produzioni dal 1951 al 2003. Attore caratterista, debuttò al cinema dalla fine degli anni quaranta e in televisione all’inizio dei cinquanta.  (n. 1908)Ford_Rainey_perfettamente_chic.jpg

1993: Nan Grey, nata Eschal Loleet Grey Miller, attrice statunitense. La carriera come attrice iniziò casualmente, quando alcuni amici la convinsero a partecipare a un provino per The Firebird (1934), che fu il primo film della sua carriera. Dopo aver avuto due figlie (Pam e Jan), Nan Grey divorziò dal suo primo marito, il fantino Jackie Westrope, per risposarsi nel giugno del 1950 con il cantante italoamericano Frankie Laine, il quale adottò le due figlie. Dopo il secondo matrimonio, la Grey si ritirò dalle scene, salvo una sporadica apparizione in un episodio del telefilm Gli uomini della prateria, e rimase legata a Laine per 43 anni, fino alla morte per un attacco cardiaco. A metà degli anni sessanta, Nan Grey inventò e commercializzò uno speciale specchio per donne miopi, che vide tra le utilizzatrici anche la principessa di Monaco, Grace Kelly.  (n. 1918)Nan_Grey_perfettamente_chic.jpg

Vittorio_Sanipoli_perfettamente_chic.jpg1992: Vittorio Sanipoli, all’anagrafe Luciano Sanipoli, attore e doppiatore italiano. La sua carriera proseguì densa di soddisfazioni. L’esordio nel cinema avvenne in pieno conflitto bellico, con lo pseudonimo di Vittorio Sanni. Dotato di una voce roca ma dal timbro maschio e molto caldo, si dedicò anche al doppiaggio ma non con continuità, preferendo di gran lunga i ruoli, pur se secondari, nel cinema e soprattutto calcare le scene. Sanipoli ebbe anche un’intensa attività televisiva a cominciare dalla sua presenza in numerosi sceneggiati, fra i quali Piccole donne di Majano (1955). Dalla fine degli anni settanta abbandonò gli schermi. Sposato con l’attrice Amalia D’Alessio, morì i per una malattia ai polmoni. (n. 1915)

1934: François Coty, Joseph Marie François Spoturno, imprenditore, profumiere e politico francese. Nel 1900, sposa Yvonne Alexandrine Le Baron e va a vivere a Parigi, dove adotta il cognome Coty – più facile da pronunciare e senza dubbio più accettabile socialmente del suo cognome originale. La storia vuole che a quell’epoca, egli avesse l’abitudine di giocare al picchetto (gioco di carte diffuso in Francia) con un farmacista, che dovette, un giorno, rimandare la loro partita per preparare, nel suo laboratorio, farmaci officinali. Coty lo accompagnò e si mostrò affascinato dalle attrezzature di chimica. Il farmacista gli donò allora la ricetta dell’Acqua di Colonia, che sperimentò. Il risultato fu giudicato soddisfacente, il farmacista gli consigliò di apprendere l’arte e Coty allora si trasferì per un anno a Grasse per studiare le tecniche della cosmetica presso Antoine Chiris. Ritornato a Parigi, inizia vendendo delle essenze che fa venire da Grasse ai barbieri della capitale. La compagnia da lui fondata nel 1904 è l’attuale Coty, con sede a New York. Alla sua morte, la maggior parte dei suoi beni sono stati posti sotto sequestro su domanda dei suoi numerosi creditori. La sua ex moglie, Yvonne Cotnaréanu, entrerà in possesso del castello di Artigny solo nel 1947, e lo venderà nel 1959. Dal 1934 però diventa la prima azionista del Figaro. Cederà la metà delle sue azioni ad un gruppo che ruota intorno a Jean Prouvost. Nel 1964, vende l’altra metà al gruppo Prouvost-Béghin. La società dei Profumi Coty esiste tuttora. Detiene dei marchi come Jennifer Lopez, Céline Dion, i profumi Adidas, Rimmel, e Lancaster. Le sue grandi creazioni, come “Le Chypre” che diede il nome alla famiglia dei profumi ciprati, “Ambre Antique“, “L’Origan“, “Emeraude“, “L’Aimant“, “Le jasmin de Corse” o il suo primo profumo “La Rose Jacqueminot“, possono sempre essere sentiti all’Osmothèque – Conservatoire International des Parfums de Versailles (Osmothèque). L’Associazione François Coty, che perpetua la sua memoria, assegna ogni anno un premio ad un profumiere, per l’insieme della sua opera.(n. 1874)François_Coty_perfettamente_chic.JPG

Autore: Lynda Di Natale
Fonte: wikipedia.it, web
Annunci