Difetti ♌

I suoi demoni lo trasformano rapidamente in un essere megalomane, gonfio di orgoglio e intolleranza. Egocentrico e permaloso, non sopporta di essere relegato in secondo piano. Deve brillare, a tutti i costi, capace di tutto pur di farsi avanti. Si considera uscito dalla coscia di Giove, pensando che tutto gli sia dovuto, mentre è semplicemente dotato di un’intelligenza opportunista.
I suoi unici centri di interesse ruotano attorno al lusso, al mettersi in mostra e mettersi in mostra. Si crede eccezionale quando in fondo vive solo con gli occhi degli altri. È solo alla ricerca di connessioni potenti in grado di lusingare la sua incommensurabile vanità. Lucidità e umiltà non sono tra le sue qualità. È un vero schiaffo, si comporta come un bambino viziato, autoritario e dispotico!

  • Il Leone è vanitoso e autoritario : il suo legittimo orgoglio si trasforma facilmente in orgoglio arrogante. La sua magnanima autorità si trasforma in un prepotente paternalismo e la sua ampiezza d’animo si incupisce in un dogmatismo distruttivo per i suoi rapporti affettivi…
    Single: È un amante arrogante che vuole fare strada a modo suo mettendosi in primo piano e usando il suo partner come un tirapiedi.
    In coppia: è un partner dominante che non ammette alcuna opposizione e guida la sua coppia con il bastone, con l’unico scopo di servire i propri interessi. È tirannico quando non siamo d’accordo con lui.
    Funziona con Ariete, Gemelli, Bilancia, Sagittario e Acquario.
  • Il Leone comanda, è condiscendente, dogmatico e intollerante : Il Leone, orgoglioso, non sopporta alcuna discussione, ha grande difficoltà a piegarsi a qualsiasi autorità e talvolta fa il despota. Se si ribella, le sue capacità di comando trasformano rapidamente un litigio in una rivoluzione.
    Amicizia di lunga data: il Leone richiede molte attenzioni e richiede una buona dose di diplomazia perché reagisce rapidamente non appena sospetta un calo di popolarità, una reputazione offuscata.
    La sera: Vuole essere il centro dell’interesse generale e non conta i suoi sforzi per essere il Re della serata… A scapito di tutti gli altri! La sua intolleranza può causare tensione, persino iniziare litigi.
  • Il Leone vuole essere prestigioso ma è vanitoso, intransigente e arrabbiato: il Leone fa affidamento sul suo ambiente per mettersi in scena, non è affatto facile sopravvivere all’ombra della sua persona colossale che occupa tutto lo spazio. I suoi capricci sono improvvisi e teatrali.
    In coppia: Il Leone si guarda allo specchio dell’altro ed è tanto esigente quanto soddisfatto di sé nei suoi scambi emotivi. I suoi desideri sono spesso eccessivi e la migliore volontà non basta a soddisfare i suoi magniloquenti appetiti.
    Con la famiglia: Il genitore Leone si aspetta gratitudine. È orgoglioso dei suoi figli e li immagina prontamente al vertice della gerarchia umana. Sa cosa vuole nell’istruzione. Sta agli altri adattarsi, non facciamo mai troppo per adularlo!
    Il bambino Leone è tirannico se non canalizziamo la sua esacerbata tendenza all’autoaffermazione. Tuttavia, la sua autostima è fragile, deve imparare ad ascoltare gli altri per evitare pregiudizi e idee ricevute.
  • Il Leone è dominante, sprezzante, eccessivo, insolente: Il Leone non sopporta alcuna costrizione, ha bisogno di essere ammirato, lusingato, pur avendo poca considerazione per i suoi collaboratori. Vuole dirigere tutto e non accetta nessun compromesso, credendo automaticamente di avere ragione lui.
    – È un collega insubordinato che sa sempre meglio della sua gerarchia o dei suoi collaboratori. Delimita il suo territorio e intende rimanere padrone a casa.
    – È un capo che ha fretta di arrivare alla meta, schiva i vincoli da rispettare, non tiene conto delle persone da risparmiare, né delle informazioni da controllare.
    – È un indipendente dai gusti costosi che può affondare la sua scatola con spese faraoniche e ingiustificate. E come fa vanitoso, autoritario, conformista, teatrale

Il peggior difetto del Leone: è fondamentalmente orgoglioso, anche quando è costretto ad ammettere un errore, avrà sempre un “ma” per dimostrare che ha ragione lo stesso.
Consiglio: assumete la vostra creatività e il vostro spirito imprenditoriale. La tua lealtà e il tuo entusiasmo ti rendono un leader eccellente e la tua naturale autorità ti fa guadagnare il rispetto e il riconoscimento di cui hai bisogno. Ma il tuo spirito imprenditoriale si trasforma rapidamente in megalomania, la tua rettitudine diventa grettezza e intolleranza, la tua sete di riconoscimenti e onori indebolisce notevolmente la tua – falsa – fiducia in te stesso…

Pubblicità