12 novembre … ricordiamo …

Tag

, , , , , , , , , , , , , , , ,

2006: Mario Merola, è stato un cantante, attore, compositore e conduttore televisivo italiano. Era soprannominato il Re della sceneggiata per essere riuscito a dare a questo genere tipicamente regionale una popolarità e una dimensione nazionale e un successo sconosciuto prima, fino a farne un genere cinematografico, rappresentando tutto questo anche fuori dal palcoscenico, riuscendo così a dare un volto alla sceneggiata. La sua attività artistica non si è limitata all’interpretazione vocale di brani del repertorio della Canzone classica napoletana, ma ha anche giocato un ruolo nella rivalutazione del genere musicale-teatrale della sceneggiata, in auge nella città partenopea fra la I e la II guerra mondiale. Nle 1964 sposa Rosa Serrapiglia, dopo 13 anni di fidanzamento, dalla quale avrà tre figli: Michele Roberto, Loredana e Francesco. I due figli maschi, hanno seguito le orme del padre; Michele Roberto è un organizzatore di eventi musicali, Francesco invece è cantante anche lui, che negli ultimi anni ha accompagnato il padre in moltissime occasioni. Proprio Francesco è stato battezzato dal grande amico di Mario, Franco Franchi, di cui porta anche il nome. Alla morte della cognata Enza Serrapiglia, a causa del cancro, Mario Merola accoglie a casa sua i suoi tre figli. (n. 1934)Mario_Merola_perfettamente_chic.jpg2003: Jonathan Brandis, Jonathan Gregory Brandis, attore statunitense e ha cominciato la sua carriera in tenera età, recitando già a cinque anni in alcuni spot televisivi. A sei anni, dopo un provino, vinse un ruolo nella soap opera Una vita da vivere. Fino al 1985, Jonathan ha recitato come modello in più di ottanta fra spot pubblicitari e campagne pubblicitarie. Nel 1989, Brandis ha interpretato Bastian ne La storia infinita 2, ruolo che gli darà notorietà a livello internazionale. Durante la sua breve vita ha avuto diverse relazioni con ragazze del mondo dello spettacolo: Tatyana Ali (Ashley Banks in Willy, il principe di Bel Air), Heather McComb (Maggie in Cinque in famiglia), Vinessa Shaw e Monica Keena (Abby Morgan in Dawson’s Creek). Accompagnò a un ballo scolastico l’attrice Brittany Murphy, con la quale ha condiviso il destino di una morte prematura: la Murphy morì nel 2009, a soli 32 anni. La settimana prima di morire Jonathan fece visita ai genitori, e restò con loro per quattro giorni. Greg e Mary si erano accorti che c’era qualcosa che non andava e che Jonathan era giù di morale, ma non riuscirono a scoprire che cosa avesse. Jonathan era uscito con alcuni amici per cena, e si era poi recato con loro a casa sua. Gli amici in seguito riferiranno che quella sera Jonathan era particolarmente agitato. Ad un certo punto Jonathan lasciò la stanza. Uno dei suoi amici, non vedendolo tornare, andò a cercarlo e dopo circa 15 minuti lo trovò, alle ore 23:40, privo di sensi ed impiccato ad una corda di nylon nel corridoio del secondo piano dell’edificio. Aveva 27 anni. (n. 1976)Jonathan_Brandis_perfettamente_chic.jpg1993: Dria Paola, pseudonimo di Pietra Giovanna Matilde Adele Pitteo, è stata un’attrice italiana di cinema, teatro e televisione. È annoverata fra le maggiori interpreti attive nella sua epoca. Dopo aver adottato il nome d’arte di Dria Paola, dal sapore più orientaleggiante e misterioso, grazie alla sua straordinaria bellezza, riuscì ad ottenere una particina nel film Gli ultimi giorni di Pompei, (1926). Da allora, fu un susseguirsi di trionfi, in pellicole che catapultarono l’attrice veneta fra l’Olimpo delle stelle del cinema italiano dell’epoca. Morì totalmente dimenticata e in completa indigenza (nel 1989 aveva beneficiato della legge Bacchelli) all’età di ottantaquattro anni nel 1993.  (n. 1909)Dria_Paola_perfettamente_chic.jpgAnna_Sten_perfettamente_chic_.jpg1993: Anna Sten, Anna Petrovna Fesak, fu un’attrice statunitense d’origine sovietica e di etnìa ucraina. Iniziò la propria carriera teatrale e cinematografica in Unione Sovietica prima di trasferirsi in Germania, dove prese parte a diversi film. Aveva sposato il produttore e regista Eugene Frenke, che si era imposto ad Hollywood dopo avervi seguito la moglie nel 1932. La maggior parte degli ultimi film Anna Sten li interpretò essenzialmente per fare un favore al marito. (n. 1908)

1991: Gabriele Tinti, all’anagrafe Gastone Tinti, attore italiano. Cominciò presto a lavorare nel cinema e si specializzò in film di genere brillante, talvolta accanto a Totò, provandosi negli anni della maturità anche in ruoli drammatici. Fu marito di due colleghe, Norma Bengell e Laura Gemser, con la quale girò tutti i film della saga di Emanuelle nera. Morì per un arresto cardiaco.  (n. 1932)Gabriele_Tinti_perfettamente_chic.JPG1990: Eve Arden, nome d’arte di Eunice Quedens, attrice statunitense. Dotata di una bellezza intrigante e di una grande verve, debuttò sulle scene ancora bambina, e a soli 16 anni lasciò la scuola per entrare a far parte di una compagnia di giro. Verso la fine degli anni venti debuttò con successo a Broadway, e nel 1934 fece parte delle chorous-girl delle Ziegfeld Follies. Dopo qualche piccolo ruolo in un paio di film minori, nel 1937 cominciò ufficialmente la sua luminosa carriera cinematografica. Dagli anni trenta agli anni cinquanta fu richiestissima in film di ogni genere, dalla commedia al melodramma, spesso in ruoli di caratterista dal carattere spiritoso. Dalla metà degli anni quaranta alla fine degli anni cinquanta si dedicò con successo alla radio. Lavorerà ininterrottamente fino alla morte, prediligendo l’attività televisiva, ma concedendosi anche sporadici camei cinematografici, come quello della preside nel musical Grease (1978). Dal 1938 al 1947 fu sposata con Edwin G. Bergen. Il secondo matrimonio con l’attore Brooks West, sposato nel 1951, durò fino alla morte di lui, avvenuta nel 1984. (n. 1908)Eve_Arden_perfettamente_chic_.jpg1981: William Holden, pseudonimo di William Franklin Beedle, attore statunitense. Holden fu sposato con l’attrice Ardis Ankerson, in arte Brenda Marshall, dal 1941 al 1971, anno del divorzio. La coppia ebbe due figli, Peter (1944) e Scott (1946-2005); Holden adottò inoltre Virginia, la figlia che Brenda aveva avuto dal primo matrimonio. Nel 1954, durante le riprese di Sabrina, Holden e la co-protagonista Audrey Hepburn ebbero una relazione. La Hepburn ruppe il rapporto quando Holden le rivelò che aveva subìto una vasectomia. Durante un viaggio-safari a metà degli anni cinquanta, Holden si innamorò dell’Africa e negli anni successivi si occupò a lungo della salvaguardia della fauna locale. Iniziò a trascorrere molto del suo tempo come proprietario e gestore di una riserva in Kenya. Diventato un abile uomo d’affari, alla fine degli anni cinquanta, per sfuggire al fisco statunitense, Holden si stabilì in Svizzera con la famiglia, ma continuò a viaggiare per ragioni professionali, dividendosi tra altre due residenze in Kenya e a Hong Kong. All’inizio degli anni sessanta il suo matrimonio entrò in crisi e Holden iniziò una relazione con l’attrice francese Capucine, durata due anni. Anche dopo la separazione i due rimasero amici. Negli anni settanta condivise la passione per l’Africa con l’attrice Stefanie Powers, alla quale fu sentimentalmente legato. Holden morì all’età di 63 anni, per le conseguenze di una caduta nella sua casa, probabilmente ubriaco ed era scivolato su un tappeto nel suo appartamento, sbattendo la testa contro un tavolo. L’autopsia della salma ed ulteriori indagini misero in evidenza che era rimasto cosciente per almeno mezz’ora dopo la caduta, ma probabilmente non si era reso conto della gravità della ferita e non aveva chiamato nessuno per chiedere aiuto.  (n. 1918)William_Holden_perfettamente_chic_.jpg1975: Violet Mersereau, è stata un’attrice statunitense che iniziò come attrice bambina la carriera teatrale per divenire quindi, a partire dal 1908, un’affermata attrice del cinema muto statunitense. Mersereau è apparsa in oltre 100 film corti e muti. (n. 1892)Violet_Mersereau_perfettamente_chic_.jpgGrace_Valentine_perfettamente_chic_.jpg1964: Grace Valentine, attrice statunitense. Attrice di teatro dal 1905, iniziò la carriera cinematografica nel 1915 alternando le apparizioni sullo schermo in film muti e poi sonori con numerose recite teatrali. Lasciato il cinema nel 1933, apparve dal 1949 al 1954 in alcuni telefilm. Fu sposata con l’attore di teatro Wayne Nunn (1881-1947).  (n. 1884)

1966: Aldo Silvani, attore, regista e doppiatore italiano. Grande popolarità gli diede il ruolo dell’ingegnere Pietro Ribera in Piccolo mondo antico (1957). Negli anni sessanta si moltiplicarono le sue partecipazioni ai grandi sceneggiati. Muore stroncato da un tumore al pancreas, che lo aveva colpito qualche mese prima, mentre era in piena attività teatrale. (n. 1891)Aldo_Silvani_perfettamente_chic_.JPGAlfredo_Bambi_perfettamente_chic_.jpg1957: Alfredo Bambi, è stato un attore teatrale e drammaturgo italiano. Artista di varietà: comico e macchiettista, malizioso battutista, cantante. Si avvicinò all’arte drammatica per via di un suo amore giovanile, Altomira Trucchi, prima donna della compagnia di operetta (allora dette “vaudevilles”) romanesca di Oreste Raffaelli. Entrò così anch’egli, giovanissimo, e senza paga, nella compagnia. Il suo sogno d’amore non fu coronato da successo, ma ormai il ghiaccio era rotto e Bambi cominciò a dedicarsi al varietà. (n. 1878)

Autore: Lynda Di Natale
Fonte: wikipedia.it, web