16 dicembre … ricordiamo …

Tag

, , , , , , , , , , ,

2011: Vittorio Hassan detto Wicky – Wicky Hassan – , è stato uno stilista e imprenditore libico naturalizzato italiano. Nel 1989 con Renato Rossi fondò il gruppo Sixty ai quali sono oggi associati i brand Miss Sixty, Energie, Killah, Murphy & Nye, Refrigiwear e Roberta di Camerino. Negli ultimi quattro anni della sua vita, Wicky ha combattuto coraggiosamente contro il cancro. (n. 1955)Wicky_Hassan_perfettamente_chic

2003: Madlyn Rhue, all’anagrafe Madeline Roche, attrice statunitense. Rhue è nota in particolare per le sue numerose apparizioni televisive. Per oltre due decenni l’attrice fu una presenza costante sul piccolo schermo, recitando in celebri serie come Perry Mason, L’ora di Hitchcock, Organizzazione U.N.C.L.E., Starsky & Hutch, Charlie’s Angels, e molte altre. Nel 1962 sposò l’attore Tony Young e da cui divorziò nel 1970. Nel 1977 le fu diagnosticata la sclerosi multipla. L’attrice continuò a recitare in televisione, interpretando ruoli compatibili con le sue condizioni di salute, ma dal 1985 fu costretta su una sedia a rotelle. Tuttavia riuscì a ottenere ancora alcuni ruoli che non le richiedevano di camminare o di stare in piedi, come nella serie La signora in giallo. L’attrice morì all’età di 68 anni. (n. 1935)Madlyn_Rhue_perfettamente_chic.jpg

1989: Silvana Mangano, attrice italiana. Annoverata tra le maggiori attrici del cinema italiano. Lavorò come indossatrice per l’atelier Mascetti. A soli 16 anni, grazie alla sua bellezza scultorea, fu eletta Miss Roma 1946 ma all’ultimo momento non si presentò al concorso di Miss Italia 1947.Silvana_Mangano_perfettamente_chic_.jpg Silvana venne comunque notata dal regista Mario Costa. Nel frattempo seguì un corso di recitazione incontrandovi Marcello Mastroianni, il suo primo grande amore. Appena diciottenne, la Mangano fu scelta per quello che sarebbe diventato un film manifesto del Neorealismo, Riso amaro (1949). Lo straordinario successo del film, in patria e all’estero, imposero la Mangano come sex symbol nazionale del dopoguerra: l’immagine fiera ed indolente della mondina, con la maglietta attillata e le calze nere a mezza coscia, diverrà presto iconica. Nel 1949 ne Il lupo della Sila, e nel 1950 fu coprotagonista de Il brigante Musolino. Forte di una fama già internazionale, la Mangano ricevette proposte da Hollywood rifiutate a vantaggio della realizzazione privata e familiare; nel 1949 il matrimonio con Dino De Laurentiis, e negli anni seguenti quattro figli: Veronica, Raffaella (futura produttrice), Federico e Francesca. Allontanandosi gradualmente dalla fisicità erotica dei suoi primi ruoli, la Mangano divenne via via più selettiva per i ruoli a venire. A fare da contrappunto al successo professionale, vi furono difficoltà nella vita privata. La morte del figlio venticinquenne Federico (avvenuta il 15 luglio 1981 per un incidente aereo in Alaska) aggravò uno stato depressivo latente. Nel 1983 fu ufficializzata la separazione da De Laurentiis, e poco dopo le fu diagnosticato un tumore allo stomaco. Si spense a 59 anni, lasciando il ricordo di una grande interprete del cinema italiano. (n. 1930)Silvana_Mangano_perfettamente_chic.jpg

1935: Thelma Todd, Thelma Alice Todd, attrice statunitense. Soprannominata per la sua morbida bellezza “bionda alla crema” (letteralmente “The Ice Cream Blonde” bionda del gelato [alla crema] e “Hot Toddy“, Toddina la calda), è stata famosa nella storia del cinema per i suoi 130 film ma anche per la sua misteriosa morte. Nel 1930, insieme al suo amante il regista Roland West, la Todd aveva aperto il “Thelma Todd’s Sidewalk Cafè” un night club ristorante. La notorietà del locale aveva attirato l’interesse del gangster italo-americano Lucky Luciano, che aveva proposto a Thelma (che però aveva rifiutato) di impiantare una sala da gioco illegale nel piano superiore per attirare i ricchi giocatori di Hollywood. Thelma fu trovata nel garage dell’edificio, all’interno di un’auto, morta per avvelenamento da monossido di carbonio. La morte di Thelma Todd, ad appena trent’anni di età, rimase un mistero insoluto: della sua vita e della sua carriera cinematografica rimane la testimonianza di una stella sulla Hollywood Walk of Fame.  (n. 1906)Thelma_Todd_perfettamente_chic.jpg

Autore: Lynda Di Natale
Fonte: wikipedia.it, web