Tag

, , ,

Pidge. . .” Dissi, poi feci una pausa. Quello che avrei detto dopo avrebbe potuto cambiare ogni cosa, ma fare la cosa giusta per Abby vinceva i miei bisogni epicamente egoistici. “So che sai che ti amo. Ciò che forse non sai è che non c’è nulla che io desideri di più che essere tuo marito. Ma se non sei pronta, io aspetterò, Pigeon. Non vado da nessuna parte. Voglio dire, sì. Lo voglio, ma solo se tu lo vuoi. Solo. . . ho bisogno che tu sappia che puoi aprire questa porta e possiamo camminare lungo la navata, oppure possiamo prendere un taxi e andare a casa. In ogni caso, io ti amoanello_perfettamente_chic

Guardami, Pidge,” fece Travis dolcemente. Io lanciai uno sguardo al mio futuro marito, perdendomi nella sincerità e nell’adorazione dei suoi occhi. Nessuno, nemmeno America, mi aveva mai guardato con così tanto amore. Gli angoli della bocca di Travis si curvarono all’insù, perciò anche io dovevo avere la stessa espressione. Mentre officiante parlava, Travis mi guardava con attenzione, il mio viso, i miei capelli, il mio vestito—guardò persino le mie scarpe. Poi si piegò fino a quando le sue labbra furono a pochi centimetri dal mio collo e inspirò. L’officiante fece una pausa.“Voglio ricordare tutto”, disse Travis.