Tag

, , , , , , , ,

2018: Liliana Ursino, annunciatrice televisiva italiana. Nel 1969 supera il concorso per annunciatrici televisive, venendo definitivamente assunta nel febbraio del 1970 dalla sede Rai di Roma. Mantiene questo ruolo fino al 1976. Nell’estate del 1976 conduce l’edizione pomeridiana del TG2 e, in seguito, la rubrica meteorologica Meteo2. 1979 in concomitanza con la nascita della Rai 3 inaugura e conduce il TG3 nazionale e regionale. Tornò nel suo storico ruolo di Signorina buonasera della Rai tra il 1997 ed il 1999. È stata speaker della Rai sino alla morte. (n. 1947)Liliana_Ursino_perfettamente_chic.jpg

2014: Bob Hoskins, all’anagrafe Robert William Hoskins, attore e regista britannico. All’età di 25 anni, accompagnando un amico a un provino, fu scelto per una piccola parte in una produzione teatrale. Durante il corso di perfezionamento, un agente gli consigliò di continuare la strada della recitazione ed organizzò diversi provini per lui. Iniziò così a calcare le scene. Iniziò la carriera cinematografica nel 1972 e, tre anni dopo, ricoprì il suo primo ruolo da protagonista. Anche attivo sul versante televisivo, Hoskins ha preso parte ad alcune fiction italiane di grande successo. 2012, l’attore annunciò ufficialmente il suo ritiro dal mondo dello spettacolo dopo aver scoperto, l’anno precedente, di essere affetto dal morbo di Parkinson. Si sposò due volte: prima nel 1967 con Jane Livesey da cui divorziò nel 1978 e da cui ebbe due figli: Alex (1968) e Sarah (1972); poi dal 1982 fino alla morte con Linda Banwell, da cui ebbe altri due figli: Rosa (1983) e Jack (1986).(n. 1942)Bob_Hoskins_perfettamente_chic

1980: Alfred Hitchcock, Sir Alfred Joseph Hitchcock, è stato un regista britannico naturalizzato statunitense. È considerato una delle personalità più importanti della storia del cinema. Il regista è conosciuto anche, grazie ai suoi capolavori thriller, come “maestro del brivido“.  Hitchcock sa raccontare in modo inimitabile le tante sfaccettature del rapporto amoroso: la seduzione e l’innamoramento, la fedeltà e il sacrificio, il sospetto e la gelosia, la paura di non essere amati e il tradimento, la noia e la solitudine; nei suoi film viene indagata ogni fase del rapporto di coppia. 1926 sposò Alma Reville, e durato fino alla morte, ed ebbero una figlia, Patricia. Alma lavorò in parecchi film del marito, soprattutto come sceneggiatrice ed editrice. Dopo la metà degli anni sessanta segue un periodo difficile, l’ultimo nella carriera dell’artista. Due suoi film furono molto costosi e non ebbero il successo sperato. Il regista ripiegò sulla produzione di un film a basso costo Frenzy (1972). La soddisfazione per il successo del film fu oscurata dalla malattia della moglie Alma, colpita da un ictus. Anche il suo stato di salute subì un peggioramento a causa di problemi cardiaci e fu sottoposto a un intervento chirurgico per l’applicazione di un pacemaker. A Capodanno del 1980 riceve dalla regina Elisabetta II d’Inghilterra il titolo di baronetto. Nel mese di aprile è ricoverato dove muore, per problemi cardiaci e renali, all’età di 80 anni. Alma Reville muore due anni dopo. (n. 1899)Alfred_Hitchcock_perfettamente_chic.jpg

Autore: Lynda Di Natale
Fonte: wikipedia.org, web