Tag

, , , ,

La figura della damigella d’onore ha radici nell’antico Egitto. In quel tempo si pensava che gli spiriti maligni non vedessero di buon occhio le spose, e allora per far sì che la sposa non fosse riconosciuta, le amiche della sposa si vestivano come lei per depistare i cattivi spiriti.damigella_perfettamente_chic_4.jpgStesse usanze si sono ritrovate anche nell’antica Roma. Un’usanza, quella della damigella, che è rimasta ben radicata nella tradizione anglosassone dove le damigelle d’onore sono chiamate  Bridesmaids. In America 5 o 6 damigelle d’onore (con rispettivo cavaliere) attendono la sposa all’entrata della Chiesa per accompagnarla sino all’altare ed essere  presenti per l’intera giornata.

piccola_damigella_perfettamente_chic_3.jpgIn Italia, invece, c’è  la figura della damigella d’onore, che solitamente è la sorella della sposa o una cara amica, ma ha funzioni diverse. Molto spesso la damigella d’onore non è  una persona adulta, ma una bambina (nipote, figlia, cugina,…) che, se è sola, cammina di piccola_damigella_perfettamente_chic.jpegfianco al paggetto che porta le fedi, se le bambine sono due o più, vengono sistemate in coppie della stessa altezza, davanti al corteo nuziale; se, invece, sono abbastanza grandi, seguono la sposa reggendole lo strascico. Una volta arrivati sull’altare, paggetti e damigelle prendono posto di fianco ai testimoni, oppure si siedono sulle panche con i genitori.

Sino a qualche anno fa, la consistenza del corteo nuziale indicava lo status della famiglia della sposa: più era benestante, maggiore era il numero di damigelle. Ancora oggi nei matrimoni reali si può arrivare fino a 12 damigelle!!! Secondo il Galateo comunque, il loro numero non dovrebbe essere superiore a 8.piccola_damigella_dolce_&_gabbana_perfettamente_chic_4.jpg

La damigella o le damigelle d’onore, sempre secondo la tradizione, dovrebbero essere single e di solito sono scelte fra bambine o ragazze più vicine alla sposa, come sorelle o nipoti.piccola_damigella_perfettamente_chic_2.jpg Molta attenzione viene data al loro abbigliamento: le damigelle indossano un vestito da cerimonia simile a quello della sposa, differenziandosi nella cinta o nella tinta dei piccoli bouquet; se, invece, sono damigelle più grandi l’importante è che il loro abbigliamento sia dello stesso colore e che seguano, per stile, quello dato a tutta la cerimonia.

Per una forma di galateo e di tradizione, è la sposa che deve seguire la scelta dell’abito della o delle damigelle e contribuire all’acquisto. Parlando sempre della tradizione italiana, il colore degli abiti delle damigelle deve essere un colore chiaro, si preferiscono i colori pastello e si cerca di evitare il verde.damigella_perfettamente_chic_5.jpg

Autore: Lynda Di Natale
Annunci