Tag

, , , , , , , , , , , ,

2012: Alida Chelli, nome d’arte di Alida Rustichelli, attrice e cantante italiana. Figlia del compositore di colonne sonore e direttore d’orchestra Carlo Rustichelli e sorella del compositore Paolo Rustichelli, ha iniziato già in gioventù la sua attività di cantante, partecipando a varietà televisivi e commedie teatrali. Ha recitato in molte pellicole ed in teatro, spesso cantando. Dal matrimonio con l’attore Walter Chiari è nato il figlio Simone Annicchiarico; dopo la fine del legame, la Chelli ha avuto una relazione con il conte Riccardo Rocky Agusta e successivamente con Pippo Baudo. Dopo una lunga malattia muore a Roma, all’età di 69 anni. (n. 1943)Alida_Chelli_perfettamente_chic.jpg

2003: Jeanne Crain, Jeanne Elizabeth Crain, attrice statunitense. Jeanne Crain vinse alcuni concorsi di bellezza e fece la modella, prima di essere scoperta da un talent scout.Jeanne_Crain_perfettamente_chic.jpg La diciottenne Crain debuttò nel cinema, interpretando alcune commedie leggere diventando l’archetipo della “ragazza della porta accanto” dal viso dolce e pulito, fidanzatina ideale degli adolescenti americani dell’epoca. Dopo alcuni anni l’attrice riuscì a staccarsi dal personaggio dell’ingenua, iniziando a proporsi in ruoli più sofisticati. Verso la fine degli anni cinquanta, l’attrice iniziò a lavorare per la televisione e a diradare le sue apparizioni cinematografiche. Sposata dal 1946 con il produttore della RKO Paul Brinkman, la Crain ebbe sette figli. Non divorziò mai dal marito, nonostante che i due siano vissuti separati per un lungo periodo. (n. 1925)

Myrna_Loy_perfettamente_chic1993: Myrna Loy, pseudonimo di Myrna Adele Williams, attrice statunitense. Dotata di fascino ed eleganza, Myrna Loy è stata tra le attrici più note della Hollywood degli anni trenta. Tra le sue interpretazioni, quella dell’arguta Nora Charles nella serie di film de L’uomo ombra. Durante la Seconda guerra mondiale, si dedicò con costante impegno a spettacoli di intrattenimento per le truppe americane al fronte, e come organizzatrice di attività politiche e culturali per l’UNESCO. Negli anni cinquanta e sessanta l’attrice diradò i suoi impegni cinematografici, limitando le sue apparizioni a pochi film. Negli anni settanta si dedicò maggiormente al teatro e alla televisione, ritirandosi dalle scene nel 1982.  (n. 1905)Pietro_Tordi_perfettamente_chic.jpg

1990: Pietro Tordi, attore e insegnante italiano. Attivo in teatro, al cinema e in televisione, venne impiegato spesso in ruoli da caratterista in film sia drammatici che comici. Sua caratteristica era la voce, particolarmente profonda, la dialettica, la raffinata e ricercata oratoria, la fluida e ricca parlantina. È ricordato soprattutto per i ruoli ricoperti in pellicole come Divorzio all’italiana, Straziami ma di baci saziami (1968), in In nome del popolo italiano (1971), e ne Il marchese del Grillo (1981). Molto presente nella prosa radiofonica dagli anni trenta, e in televisione dall’inizio delle trasmissioni negli anni cinquanta, lavorò in commedie e sceneggiati, fra cui, nel 1961, Il caso Maurizius. (n. 1906)

1989: Jock Mahoney, all’anagrafe Jacques O’Mahoney, è stato un attore cinematografico e televisivo e stuntman statunitense. Con il nome di Jacques O’Mahoney, alla fine degli anni quaranta l’attore recitò in numerosi cortometraggi e serial. Tra la fine del decennio e l’inizio degli anni cinquanta, Mahoney si fece un certo nome come star di serial d’avventura, rivelando anche insospettate doti di attore brillanti che mise a frutto in commedie slapstick con protagonista il trio comico I tre marmittoni (The Three Stooges). La celebrità giunse grazie al piccolo schermo nella serie televisiva western Le avventure di Rex Rider. Nel 1958 Mahoney fu protagonista di un’altra popolare serie western, Yancy Derringer. Nella seconda metà degli anni cinquanta l’attore recitò in numerose pellicole western ed ebbe finalmente un ruolo da protagonista anche sul grande schermo in Testamento di sangue (1958). Nel 1962, Mahoney divenne il tredicesimo attore a impersonare Tarzan, candidato ideale per doti atletiche e prestanza fisica. Nel 1973, durante le riprese di un episodio della serie Kung Fu, Mahoney fu colpito da un ictus dal quale si riprese, sebbene in seguito dovesse far talvolta ricorso alla sedia a rotelle. Dal primo matrimonio con Lorraine O’Donnell, Mahoney ebbe due figli. Risposatosi nel 1959 con l’attrice Margaret Field, da lei ebbe una figlia, Princess O’Mahoney, nata nel 1962. Dopo il divorzio dalla Field nel 1968, l’anno successivo Mahoney si sposò per la terza volta con l’attrice Autumn Russell, che gli fu accanto fino alla morte, avvenuta per un altro ictus. (n. 1919)Jock_Mahoney_perfettamente_chic.jpg

Autore: Lynda Di Natale
Fonte: wikipedia.it, web