Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

2016: Alan Thicke, all’anagrafe Alan Willis Jeffrey, è stato un attore, conduttore televisivo e cantautore canadese, noto soprattutto per il ruolo di Jason Seaver, patriarca della famiglia Seaver, nella sit-com Genitori in blue jeans. Thicke è stato sposato tre volte. In prime nozze ha sposato la cantante e attrice televisiva Gloria Loring, che lo ha reso padre di due figli (Brennan Thicke e Robin Thicke), in seguito è stato sposato con l’ex Miss Mondo Gina Tolleson che lo ha reso padre di un altro maschio, Carter William e infine con Tanya Callau. (n. 1947)Alan_Thicke_perfettamente_chic.jpg

2014: Mary Arden, Mary Dawne Arden, attrice, modellaMary_Arden_perfettamente_chic.jpg e imprenditrice statunitense. Negli anni 1960 prese poi parte a diversi film, soprattutto di genere poliziesco, nei quali, complice la sua algida bellezza, ha sovente ricoperto ruoli da cattiva e antagonista. Negli anni 1970 oltre a proseguire saltuariamente la carriera di attrice, lavora come direttrice di marketing. Dal 1980 ha curato svariate rubriche documentaristiche e di moda per Channel 11 Noon News. Ha svolto inoltre attività di docenza presso l’università di New York insegnando business Communication. È stata moglie dell’attore americano Arthur Hansel. (n. 1933)

Horst_Tappert_perfettamente_chic.jpg2008: Horst Tappert, è stato un attore tedesco, famoso soprattutto per aver interpretato il ruolo di Stephan Derrick nel telefilm L’ispettore Derrick (semplicemente Derrick nell’originale tedesco). Dopo aver divorziato per due volte, dal 1957 viveva con la terza moglie. Ha avuto tre figli. Possedeva anche una casa in Norvegia, sull’isola di Hamarøy: costruita su un terreno donatogli dal sindaco, è situata oltre il circolo polare artico; l’attore vi si recava per due mesi l’anno, godendo la solitudine e il silenzio dei ghiacci. Anche l’Italia era meta delle sue vacanze: soggiornava saltuariamente nella propria casa di Lignano Riviera, frazione di Lignano Sabbiadoro (Udine) nonché nella propria casa in Sardegna, precisamente a Tanaunella, piccolissima frazione del comune di Budoni, meta turistica estiva. (n. 1923)

1986: Heather Angel, Heather Grace Angel, attrice e doppiatrice inglese. Angel si sposò tre volte: prima con l’attore e produttore Henry Wilcoxon, dal quale divorziò; anche il secondo matrimonio, celebrato nel 1934 con l’attore Ralph Forbes, terminò nel 1941 con un divorzio. Nel 1944, l’attrice sposò il regista Robert B. Sinclair, suo terzo marito. Sinclair sarebbe poi morto tragicamente nel 1970, assassinato da un intruso penetrato nell’abitazione della coppia, presumibilmente a scopo di rapina. Angel, che non ebbe figli da nessuno dei tre matrimoni, morì di cancro. (n. 1909)Heather_Angel_perfettamente_chic.jpg

1985: Margaret Livingston, conosciuta anche con il nome Marguerite Livingston, attrice statunitense. Il suo debutto cinematografico risale al 1916. Prese parte in tutto a circa un’ottantina di pellicole, di cui una cinquantina erano film muti, dimostrando così di non aver avuto grandi problemi nel passaggio dal muto al sonoro. Si ritirò dallo schermo nel 1934 dopo che, nel 1931, si era sposata con il famoso direttore d’orchestra Paul Whiteman, conosciuto come il “re del jazz”. Nel novembre 1924, Margaret era a bordo dello yacht, ospite di William Randolph Hearst, occasione doveva essere quella di festeggiare il compleanno del famoso produttore Thomas H. Ince ma il party finì in tragedia: Ince, ufficialmente, morì di crisi cardiaca. Il suo corpo venne cremato e non si poté mai accertare la vera causa della sua morte. A Hollywood si parlò a lungo di prove manomesse e una delle versioni più accreditate fu quella di Hearst che avrebbe ucciso per sbaglio Ince, colpito a morte da una pallottola che aveva forse come bersaglio Charles Chaplin, presunto amante di Marion Davies, l’amante ufficiale del potente editore. (n. 1900)Margaret_Livingston_perfettamente_chic.jpg

Angel_Alvarez_perfettamente_chic.jpg1983: Angel Alvarez, attore spagnolo. Apparso in più di 200 film, è ricordato per aver partecipato negli anni 60 e 70 a molti film western di sia di produzione italiana che spagnola, dove spesso ricopriva ruoli minori. In Italia, è noto per aver interpretato il personaggio di Nataniele nel film Django di Sergio Corbucci. (n. 1906)

1979: Jon Hall, nome d’arte di Charles Felix Locher, attore statunitense. Iniziò a recitare nel 1935. Accreditato come Charles Locher, e successivamente come Lloyd Crane, l’attore assunse il definitivo nome d’arte di Jon Hall e raggiunse la notorietà sul grande schermo grazie al ruolo di protagonista nel film Uragano (1937). La popolarità di Hall ebbe ulteriore impulso dalla serie di film interpretati a fianco della bella attrice dominicana María Montez. Nella seconda metà degli anni quaranta Hall passò per un certo periodo al genere western. Come molti suoi colleghi, Jon Hall ebbe un periodo di rinnovata popolarità durante gli anni cinquanta grazie alla televisione. Nel 1955 Hall divorziò dalla prima moglie, la cantante statunitense Frances Langford, che aveva sposato nel 1934. Nel 1959 si risposò con l’attrice messicana Raquel Torres, da cui divorziò e con la quale successivamente convolò a nuove nozze, per poi divorziare definitivamente. Colpito da una grave forma di cancro alla vescica, Hall non riuscì ad affrontare la malattia e il deterioramento delle sue condizioni di salute. Afflitto dalla depressione, l’attore si tolse la vita all’età di sessantaquattro anni. (n. 1915)Jon_Hall_perfettamente_chic.jpg

1977: Mitzah Bricard, musa cosmopolita di Christian Dior. Nata a Parigi con il nome di Germaine Louise Neustadt, Bricard si sposò due volte: prima con il diplomatico rumeno Alexandro Biano, poi, nel 1941, dopo la sua morte, con Hubert Bricard, presidente dei BLB Laboratories. Nessuno sa a che punto o perché abbia deciso di cambiare il suo nome in Mitzah. Bricard entrò a Dior come modellista nel dicembre del 1946. Non si trova molto sulla vita di Bricard dopo la morte di Christian Dior nel 1957. Morì a Parigi 20 anni dopo. (n. 1900)Mitzah_Bricard_perfettamente_chic

1969: Luigi Pavese, attore e doppiatore italiano. Notevole caratterista, dotato di grande versatilità. È tra gli attori più presenti nel cinema italiano dai tempi del muto sino alla fine degli anni sessanta: durante la sua carriera, durata oltre quarant’anni, è apparso in più di 170 pellicole. Dotato di un inconfondibile timbro vocale,[1] profondo e incisivo, fu anche un apprezzato e prolifico doppiatore. (n. 1897)Luigi_Pavese_perfettamente_chic.jpg

Autore: Lynda Di Natale
Fonte: wikipedia.org, web