Tag

, , , , , , , , , ,

Kansai Yamamoto stilista giapponese, molto influente negli anni ’70 e ’80. Si concentrò sull’ingegneria civile al liceo e si specializzò in inglese alla Nippon University fino a quando non abbandonò nel 1965 per concentrarsi sulla moda. Nel 1971, ha aperto la sua società, Yamamoto Kansai Company, Ltd., Tokyo. La sua prima collezione ha debuttato lo stesso anno a Londra e negli Stati Uniti presso il grande magazzino Hess.

Kansai è diventato famoso per aver creato costumi androgini e futuristici per David Bowie, in particolare per il suo Ziggy Stardust Tour. Kansai_Yamamoto_perfettamente_chic_David_BowieIl suo debutto nel 1975 a Parigi è stato seguito dall’apertura della sua Kansai Boutique nel 1977.

Dal 1974 al 1992 ha partecipato alle collezioni di Parigi, New York e Tokyo e si è affermato come designer di livello mondiale.

Dal 1993 ha iniziato la sua carriera come produttore di eventi.

All’inizio degli anni Novanta, dopo due decenni di esposizione e vendita delle sue collezioni d’avanguardia a Londra, Parigi e New York, Yamamoto ha preso una pausa dal mondo della moda per concentrarsi sugli eventi di intrattenimento live:  KANSAI SUPER SHOW.

Il primo evento del genere, nella Piazza Rossa di Mosca nel 1993, ha attirato una folla di 120.000 persone. I Super Show combinavano elementi di musica, danza, acrobazie, festival tradizionali giapponesi e altri spettacoli, e venivano rappresentati in tutto il mondo.

Nel 1999, Kansai e la costumista Junko Koshino hanno creato una versione moderna del kimono, facendo rivivere l’interesse per questa moda classica. Nello stesso anno. lo stilista, organizza un programma di moda sotto l’egida del Comitato di cooperazione culturale mista India-Giappone.

Nel 2008, una mostra intitolata “Netsuki Shinten: Kansai Genki Shugi” (o “Mostra appassionata: il principio energetico del Kansai”) si è tenuta presso il Museo Edo-Tokyo. Nel 2009, una grande retrospettiva del lavoro di Yamamoto è stata esposta al Philadelphia Museum of Art.

Yamamoto ha progettato il treno Skyliner, inaugurato nel 2010, che collega l’aeroporto giapponese di Narita con il centro di Tokyo.

Nel luglio 2013, Kansai torna nell’industria della moda con una mostra al 19° New Britain Mask Festival a Kokopo, Papua Nuova Guinea. Lo stesso anno ha tenuto una sfilata di moda su scala ridotta a Tokyo, e una serie di sfilate di moda dal vivo al Victoria & Albert Museum.

Nel 2018 Yamamoto e Louis Vuitton ha lavorato insieme per creare arte classica giapponese e motivi e stampe ispirati a Kabuki per la collezione Resort 2018 di LV.

Yamamoto è morto di leucemia mieloide acuta dal marzo 2020, che è stata riportata da sua figlia, l’attrice Mirai Yamamoto. (n.1944)

Autore: Lynda Di Natale
Fonte: wikipedia.org, kansai-inc.co.jp, web