Tag

, , , , , , , , , , , , , ,

Cosa c’è di più romantico che passare la notte di S. Lorenzo a guardare le stelle cadenti in compagnia della persona con cui sogni di dividere il resto della tua vita? Questo è un desiderio che Natalia si porta dentro dai tempi dell’adolescenza, quando i primi batticuori arrivano a sconvolgere tutta la tua vita e fanno crollare tutte le tue certezze, lasciando il posto a quel turbine di dubbi e sensazioni che ci accompagnano verso l’età adulta.

Natalia ha sempre avuto una vera e propria passione per le stelle. Infatti, ha riempito casa con oggetti a tema: la sua cameretta è piena di oggetti a forma di stella (peluche, gomme, pupazzetti, ferma carte, orecchini, anelli, ciondoli…); sui ripiani della cucina, con un po’ di disappunto da parte di sua madre, sono esposti servizi di piatti e bicchieri con caratteristici disegni di stelle. In più, adora le stelle cadenti e tutte le leggende che girano intorno alla mitica pioggia che ha luogo nella notte del 10 agosto. Uno dei desideri che affida alle stelle è quello di trovare il vero amore e di essere felice con lui per sempre. Quando incontra Giuliano il suo sogno diventa realtà. Anche lui è un appassionato di stelle. Sin da ragazzino, infatti, studia i fenomeni astrologici, raccoglie tutte le informazioni possibili su stelle e costellazioni varie e conosce l’esatta origine del fenomeno che avviene ogni anno la notte di S. Lorenzo. Entrambi, nel fare progetti per il futuro, sono concordi nel voler dare ai loro eventuali figli i nomi di stelle o costellazioni. Insomma, la loro è proprio una mania! Nella loro comitiva vengono etichettati come

quelli con la testa tra le stelle

 e, quando Nati ha proposto per la notte del 10 agosto, una serata sulla spiaggia con tanto di gara a chi riesce a catturare con lo sguardo più stelle cadenti e ad esprimere il desiderio più bello ed originale, tutti hanno approvato l’idea.  Giuliano, pur essendo più realista della sua ragazza, ama il suo essere sognatrice, anche se a qualcuno può sembrare un po’ infantile. In fondo un po’ di fantasia ogni tanto non guasta. Anzi, a volte aiuta a rendere la vita più sopportabile. Perciò ha deciso di essere in prima linea nell’ organizzazione della serata sotto le stelle con gli amici, anche per festeggiare la prima volta in cui ha incontrato la sua bella. I due ragazzi si sono conosciuti ad una serata in cui un astrologo pubblicizzava un libro che trattava il tema della pioggia di stelle di S. Lorenzo. I due erano seduti uno accanto all’altra e da allora hanno approfittato di ogni occasione che permettesse loro di stare assieme. Nel corso degli anni hanno imparato a conoscersi ed ora stanno progettando di andare a vivere assieme.

Nonostante si diano da fare per la serata sulla spiaggia, da un po’ di giorni sembra che Giuliano non faccia che evitare gli appuntamenti con Nati, tirando fuori improvvisi ed importanti impegni a cui non può mancare. La ragazza sospetta che lui stia preparando qualcosa di insolito, ma non arriverà mai ad immaginare le vere intenzioni del suo ragazzo. Lui è un vero esperto nel prepararle delle straordinarie sorprese. Lei ha cercato di carpire degli indizi dagli amici di lui, ma non ha ottenuto che rifiuti da ognuno e risposte vaghe che le confondessero sempre di più le idee. Qualcuno si è divertito a prenderla in giro, dicendole che Giuliano le sta organizzando una sorpresa “stellare”.

Finalmente è arrivato il pomeriggio del 10 di agosto. È sabato e l’allegra comitiva è arrivata sulla spiaggia poco prima del tramonto. Ognuno ha i propri compiti da svolgere. I ragazzi si occupano di accendere il fuoco, mentre le ragazze pensano a sistemare tutto ciò che riguarda il cibo. Tutti, però, si fermano nel momento in cui il sole li saluta tuffandosi lentamente nel mare e lasciando nel cielo frammenti di raggi infuocati. Tutti restano senza parole nell’ammirare lo spettacolo offerto loro dalla natura.

La serata procede e, dopo aver cenato e cantato qualche canzone intorno al fuoco, inizia la gara dei desideri. Ognuno esprime il suo particolare desiderio appena vede una stella cadente. Arriva il momento di Natalia che esprime il desiderio di essere sempre felice con Giuliano. Altri avvistano una stella dopo di lei ed esprimono il loro desiderio. Finalmente tocca al ragazzo di Nati. Lui salta in piedi ed urla:

Fa che dica di si!

Tutti si girano a guardarlo. Natalia scoppia in una delle sue allegre risate e gli chiede:

Ma cosa dici?

Lui si fa serio e va a prendere dall’auto un rotolo di carta. Va dalla sua ragazza e le si siede accanto:

Tu mi hai raccontato di un desiderio che da sempre affidi  ad ogni stella che vedi. Io ho cercato una delle stelle a cui ti sei rivolta. L’ho trovata e…

Fa una pausa per sottolineare ciò che sta per dire. Si schiarisce la voce:

Da un po’ stiamo facendo progetti per andare a vivere assieme. Ti sei lamentata spesso che io non prendo sul serio questa prospettiva, ma ti sbagli. Non è che non abbia voglia di venire a vivere con te. In realtà io voglio fare le cose in grande stile. Magari un anello con un enorme diamante sarebbe stato più appropriato per l’occasione, ma volevo essere originale. Ho pensato di regalarti una stella.

Distende il rotolo di carta che stringe fra le mani e lo mostra alla sua innamorata:

Se accetti la mia proposta questa stella porterà il tuo nome. Mi vuoi sposare, Natalia?

La ragazza resta spiazzata da quella richiesta: lui le ha regalato una stella. Prende il foglio con la stella, lo arrotola deponendolo delicatamente sul tappetino su cui sono seduti e, guardando il suo ragazzo dice:

Potresti abbracciarmi per dimostrarmi che questo non è un sogno? Sì, ti sposo!

Il ragazzo la abbraccia e la bacia mentre attorno a loro si scatena una pioggia di stelle.

Autore: Clorinda Di Natale