Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

kate_spade_perfettamente_chic_Liz_Claiborne.jpgAnne Elisabeth Jane Claiborne è stata una stilista e imprenditrice americana. Il suo successo si basava su capi eleganti ma abbordabili per donne in carriera, con divise coloratissimi che potevano essere mescolati e abbinati. Claiborne è meglio conosciuta per la co-fondazione di Liz Claiborne Inc., che nel 1986 è diventata la prima compagnia fondata da una donna ad essere presente nella lista Fortune 500.

Claiborne è nata a Bruxelles da genitori americani, una famiglia di spicco della Louisiana con un antenato, William CC Claiborne, che servì come primo governatore della Louisiana dopo la sovranità, durante la guerra del 1812. Nel 1939, all’inizio della seconda guerra mondiale, la famiglia tornò a New Orleans. Claiborne frequentò la School for Girls di St. Timothy, un piccolo convitto allora a Catonsville, nel Maryland, e attualmente a Stevenson, nel Maryland.liz_claiborne_perfettamente_chic_irene_daria.jpg Piuttosto che finire le superiori, Claiborne preferì trasferirsi in Europa per studiare arte, pittura. I suoi genitori non hanno approvato. Secondo il libro di Irene DariaThe Fashion Cycle” (Simon & Schuster, 1990),

la famiglia stava attraversando Manhattan due anni più tardi, quando la signora Claiborne dichiarò: “Io resto.” Suo padre la lasciò fuori dalla macchina, consegnata i suoi $ 50 e disse: “Buona fortuna“.

Rimase con sua nonna per un mese mentre cercava un lavoro. Tina Leser alla fine l’ha ingaggiata per lavorare nella sua casa di moda; dopo che nel 1949, Claiborne vince il concorso nazionale di design Jacques Heim sponsorizzato da Harper’s Bazaar, una rivista americana di moda femminile, e si trasferisce a Manhattan, dove lavora per anni nel quartiere Garment District sulla Seventh Avenue, come disegnatrice e modella presso la casa di abbigliamento sportivo. Ha lavorato anche per l’ex costumista di Hollywood diventata fashion designer, Omar Kiam. Ha lavorato come designer per Dan Keller e Youth Group Inc.. liz_claiborne_perfettamente_chic_Arthur_Ortenberg.jpgClaiborne si sposò con Ben Shultz, ed ebbe un figlio, Alexander G. Schultz, un chitarrista jazz che vive in Germania; ma dopo un po’ il matrimonio si concluse con un divorzio perché Liz, alla la Rhea Manufacturing Company, dove lavorava in quel periodo conobbe Arthur Ortenberg nel 1954, collaboratore, dirigente tessile, e sebbene fossero entrambi sposati in quel periodo hanno iniziato una relazione. Relazione fra i due che fu causa del loro allontanamento dalla compagnia. Entrambi divorziarono dai loro coniugi e nel 1957 si sposarono. Ortenberg aveva due figli dal suo matrimonio precedente, Neil Ortenberg e Nancy Ortenberg.

Jonathan Logan, un altro produttore di abiti, in seguito assunse Claiborne come designer della divisione Youth Guild e lavorò lì per 16 anni. Claiborne si sentì frustrata dal fallimento delle aziende che la impiegavano a fornire vestiario per working women, così, con Art Ortenberg, Leonard Boxer e Jerome Chazen, nel 1976 fondò la sua società di design, Liz Claiborne Inc.liz_claiborne_perfettamente_chic_etichetta.jpg

liz_claiborne_perfettamente_chic_.jpgFu un successo immediato. Controllava tutto personalmente. A volte si atteggiava a commessa per vedere cosa pensavano le donne medie dei suoi vestiti e divenne famosa per il suo amore per il rosso, “Liz Red“. Il suo successo si basava su capi eleganti ma abbordabili per donne in carriera, con divise coloratissimi che potevano essere mescolati e abbinati, diventando un marchio di lifestyle. Uno dei suoi primi disegni era una blusa di velluto contadino; ha venduto 15.000 pezzi in una stagione.

Volevo vestire donne attive e attive come me, donne che si vestono in fretta e che non erano perfette. Ma, amando i vestiti, sapevo che i vestiti potevano fare una certa cosa per te da un punto di vista lusinghiero. E ho cercato di portare il buon gusto a un livello di massa.

La sua strategia era di fornire un’alternativa alle opzioni costose che affrontano le donne. I suoi disegni, disse, erano:

professionali, ma non troppo gessati, più casual, più fantasiosi, meno tesi.

La formula è stata un successo immediato. La società divenne pubblica nel 1981, con un utile netto di $ 10 milioni sulle vendite di $ 117 milioni. Nel suo decimo anniversario, le vendite superarono i $ 560 milioni, il suo libro paga era cresciuto fino a 2.200 persone e le sue operazioni includevano più showroom al 1441 Broadway e magazzini in tutto Secaucus, NJ. Nel 1990, la società spediva oltre 35 milioni di indumenti e accessori.liz_claiborne_perfettamente_chic_store.jpg

La signora Claiborne, con i suoi capelli neri tagliati corti e gli occhiali oversize, era un capo imponente per i suoi dipendenti e un amministratore delegato distaccato di analisti finanziari, che presiedeva riunioni di design con una delicata campana di vetro suonata per mantenere l’ordine. Nel 1988, aveva acquisito un terzo del mercato di abbigliamento sportivo di lusso femminile americano. Con le strategie di marketing, la Claiborne ha cambiato la natura dei negozi al dettaglio. Ad esempio, Claiborne ha insistito sul fatto che la sua linea di abbigliamento fosse esposta separatamente, come reparto a sé stesso e includendo tutti gli oggetti che offriva. Questa è stata la prima volta che i clienti sono stati in grado di selezionare molti tipi di articoli di abbigliamento per marca da soli in una posizione in un grande magazzino. Quella tradizione per il raggruppamento di marchi speciali è diventata l’accordo tipico per i marchi importanti nei negozi contemporanei.kate_spade__perfettamente_chic_outlet

Nel 1980, Liz Claiborne Accessories è stata fondata dalla dipendente Nina McLemore (che nel decennio successivo avrebbe lanciato una sua etichetta, nel 2001). liz_claiborne_perfettamente_chic_Nina_McLemore.jpg

Claiborne si ritirò dalla gestione attiva nel 1989. In quella fase, aveva acquisito altre società, in particolare Kayser-Roth, che produceva accessori Liz Claiborne. Suo marito si ritirò nello stesso tempo, lasciando gli altri fondatori come manager attivi. Dopo essersi ritirati, lei e Ortenberg si separarono quasi completamente dalla moda, partendo per viaggi verso angoli remoti del mondo in quelle che avrebbero potuto essere descritte come avventure da libro di fiabe. Hanno condiviso una seconda carriera fondando una fondazione di beneficenza per progetti di conservazione ambientale, tra cui una riserva naturale nel Tibet nordorientale; programmi di educazione alla foresta pluviale in Brasile; progetti di educazione e salute in Kenya; e gli sforzi per salvare gli elefanti in Myanmar, gli uccelli in Madagascar e gli orsi bruni europei nelle montagne carpatiche della Romania. Nel Montana, dove vivevano a tempo parziale, acquistarono più di 3.000 acri di fattorie coltivate e sfruttate con l’ambizione di lasciare che la terra tornasse al suo stato naturale. Hanno anche finanziato la serie televisiva Natura su PBS. Liz ha ricevuto un dottorato onorario di Belle Arti dalla Rhode Island School of Design.liz_claiborne_perfettamente_chic_Arthur_Ortenberg_.jpg

Jerome Chazen, uno dei fondatori della azienda, divenne presidente della compagnia nel 1989 e mantenne quel ruolo fino al 1996, quando Paul Charron divenne presidente, e CEO. ruolo mantenuto sino al 2006.

A maggio del 1997 le viene diagnosticato di avere una rara forma di cancro che colpiva il rivestimento dell’addome, Liz Claiborne è morta il 26 giugno 2007, all’età di 78 anni, dopo una lunga battaglia contro il cancro.

liz_claiborne_perfettamente_chic_Deborah_Lloyd.jpgDeborah Lloyd, ex Banana Republic e Burberry, è entrata a far parte di Kate Spade New York nel 2007 e ha guidato gli aspetti creativi del marchio come presidente e chief creative officer.

liz_claiborne_perfettamente_chic_Nichola_Glass

In questo ruolo, ha supervisionato tutti gli aspetti creativi, tra cui design del prodotto, merchandising e servizi creativi. Si è ritirata nel 2018. Nichola Glass ha assunto il suo ruolo.

 

Nel 2009 la  Liz Claiborne, Inc. concede in licenza il proprio marchio esclusivamente a JCPenney.

Nel corso degli anni, il marchio Liz Claiborne si è ampliato per includere abbigliamento uomo, articoli per la casa, stili e borse.

Dal 2012 al 2014, Liz Claiborne Inc. divenne ufficialmente Fifth & Pacific, Inc., spostando l’attenzione e ha spostato l’attenzione su tre marchi: Juicy Couture, Kate Spade New York e Lucky Brand Jeansliz_claiborne_perfettamente_chic_Fifth_&_Pacific.jpg

Nel 2013, le società Fifth & Pacific annuncia la vendita di Juicy Couture a Authentic Brands Group, e nel dicembre dello stesso anno la vendita di Lucky Brand Jeans a Leonard Green & Partners, lasciando le attività di Kate Spade come l’unica etichetta dell’azienda. Nel febbraio 2014, la Fifth & Pacific Companies è stata rinominata Kate Spade & Company. Craig A. Leavitt succedette a William McComb come amministratore delegato, il cui ritiro segnò la fine ufficiale della trasformazione della società da Liz Claiborne a Kate Spade.kate_spade__perfettamente_chic_borse

Il portafoglio di marchi di Kate Spade & Company comprende oggi Kate Spade New York e Jack Spade. Anche l’Adelington Design Group, un gruppo di progettazione e sviluppo di gioielli con marchio privato, è gestito dalla società. Commercializza i marchi attraverso i grandi magazzini e serve JC Penney tramite una licenza esclusiva per le linee di gioielli Liz Claiborne e Monet e Kohl’s con una licenza per gioielli Dana Buchman.

aggiornato al 08 giugno 2019
Autore: Lynda Di Natale
Fonte: lizclaiborne.com, wikipedia.org, ninamclemore.com, web

 

Annunci