Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Matthew Williamson è un designer britannico di moda pluripremiato, lifestyle e interior noto per il suo uso di design audaci, colorati, accuratamente costruiti, intricati motivi e disegni ispirati alla natura e ai viaggi. Laureato presso il prestigioso Central Saint Martins College, Matthew Williamson ha mostrato la sua acclamata collezione di passerelle di debutto “Electric Angels” nel 1997. Negli ultimi anni, il DNA del design di Matthew si è tradotto perfettamente in interior design.

Matthew_Williamson_perfettamente_chic_copertinaMatthew, apertamente omosessuale, si è laureato alla Central Saint Martins nel giugno 1994 in Fashion and Print Design. Ha lavorato a vari progetti freelance tra cui costumi di danza per la compagnia Wayne McGregor, per la casa di moda italiana Marni, alla Monsoon e da Georgina von Ertzdorf.

Ha fondato una società di partnership con Joseph Velosa nel settembre 1996. La società aveva sede in un appartamento sulla Gray’s Inn Road, Londra. Alla fine dello stesso anno l’etichetta è stata venduta a Browns London e Barneys New York.

Matthew ha mostrato la sua acclamata collezione di debutto, “Electric Angels“, alla settimana della moda di Londra nel settembre 1997, con il suo omonimo marchio. La mostra di debutto di solo quattordici look dai colori vivaci indossati da modelle come Kate Moss, Helena Christensen e Jade Jagger ha avuto un enorme impatto sul mondo della moda, in mostra un assaggio di ciò che doveva venire negli anni a seguire.

Matthew ha ricevuto due nomination successive come Designer of the Year at the British Fashion Awards, 1999 e 2000.

La società ha celebrato il suo 5° anniversario con una serie di fotografie scattate da Rankin con celebrità come Gwyneth Paltrow, Kirsten Dunst e KelisQueste fotografie sono state poi esposte in uno spazio di galleria convertito nella zona ovest di Londra nel settembre 2002.

Nel giugno 2003 la società ha collaborato con la Rug Company su una gamma di 4 tappeti utilizzando stampe delle collezioni prêt-à-porter. Matthew_Williamson_perfettamente_chic_Rug_Company.jpgFino ad oggi le collezioni sono vendute presso prestigiosi rivenditori di tutto il mondo. 

A partire dal settembre 2003, la società ha iniziato a collaborare con la Coca-Cola per applicare le stampe di Matthew Williamson sulle iconiche bottiglie di vetro. La prima bottiglia “Parrot Print” è stata così accolta con successo che la collaborazione è stata estesa per includere altre tre stampe che sono state lanciate in concomitanza con l’apertura del primo flagship store dell’azienda.Matthew_Williamson_perfettamente_chic_Coca-Cola.jpgLa società ha aperto il suo primo flagship store a 28 Bruton Street, Mayfair, Londra, nell’aprile 2004.

L’arrivo di Williamson al n. 28 di Bruton St è come un uccello del paradiso che svolazza in una strada londinese di mattoni e malta. – Suzy Menkes in The International Herald Tribune

Nel marzo 2005, a Matthew è stato assegnato il premio Moët and Chandon Fashion Tribute. Alla cerimonia di premiazione hanno partecipato, tra gli altri, Sienna Miller, Keira Knightley, Jade Jagger e Helena Christensen, hanno presentato una passerella della collezione di archivi dell’azienda.Matthew_Williamson_perfettamente_chic_Moët_and_Chandon_Fashion_Tribute.jpgNel 2005 ha lanciato la sua gamma di profumi. Nell’ottobre dello stesso anno, Matthew è stato nominato direttore creativo della casa di moda italiana, Emilio Pucci. Matthew ha diviso il suo tempo tra il Regno Unito e l’Italia durante questo periodo, creando le collezioni di abbigliamento femminile per le aziende Matthew Williamson e Pucci. Matthew ha lavorato in Emilio Pucci per 3 anni.

Matthew_Williamson_perfettamente_chic_London_Design_Museum.jpgNel marzo 2007, Matthew è stato invitato dal  London Design Museum  a curare una mostra, che è stata inaugurata nell’ottobre 2007. Ha caratterizzato i momenti salienti della sua carriera decennale.

Nel settembre 2007 la compagnia ha festeggiato il suo decimo anniversario tornando alla London Fashion Week dopo 5 anni alla New York Fashion Week. Lo spettacolo presentava anche un’esibizione a sorpresa di Prince che all’epoca era in tournée a Londra.

Matthew è stato insignito del  Red Carpet Designer of the Year Award  ai British Fashion Awards nel novembre 2008.

Matthew_Williamson_perfettamente_chic_Daria_Werbowy.jpgNel febbraio 2009, la società ha aperto il suo primo flagship store internazionale a 415 West 14th Street, New York. A ciò è seguita l’apertura di un terzo flagship store a giugno, situato nel Mall of Dubai, negli Emirati Arabi Uniti.

Nell’aprile 2009, la società ha collaborato con H&M a una collezione estiva che comprendeva prêt-à-porter e accessori per uomo e donna ed è stata venduta dai negozi H&M in tutto il mondo per un periodo limitato. La collezione è stata accompagnata da una campagna pubblicitaria scattata da Sølve Sundsbø con la modella Daria Werbowy.

Nell’autunno 2010, un libro omonimo è stato pubblicato da Rizzoli. Il libro è scritto da Colin McDowell. Una mostra fotografica di accompagnamento ha segnato il lancio del libro.

La società ha collaborato con Bulgari su una gamma di borse per la stagione primavera/estate 2011 che saranno vendute nei negozi Bulgari e Matthew Williamson in tutto il mondo.Matthew_Williamson_perfettamente_chic_bulgari.jpgMatthew è stato il primo designer a presentare alla Tate Modern di Londra per la sua collezione primavera/estate 2012. Lo spettacolo è stato aperto da Dree Hemingway e chiuso da Anja Rubik.

Matthew_Williamson_perfettamente_chic_duchessa_di_Cambridge.jpgLa duchessa di Cambridge ha indossato un passaggio su misura dalla collezione Pre Fall 2012 per assistere alla premiere britannica di  African Cats  in aiuto di Tusk. Ricamato con perline gialle e turchesi su polsini e colletto, il cambio in crepe è diventato uno stile distintivo per il marchio.

Nel 2012 il marchio ha celebrato il suo 15° anniversario con un video, interpretato da Sienna Miller, Poppy Delevingne e Andrea Riseborough. Diretto da Tell No One, il film, intitolato XV, è stato girato ad Aynhoe Park nell’Oxfordshire e presenta otto ballerine del Royal Ballet, coreografate dall’acclamato Wayne McGregor. In coincidenza con il lancio del film, Matthew ha creato una collezione in edizione limitata in collaborazione con Swarovski. La collezione era disponibile per l’acquisto esclusivamente su Net-a-Porter.com.

Matthew ha lanciato la sua prima collezione di tessuti per arredamento e carte da parati per Osborne & Little nel 2013. Matthew_Williamson_perfettamente_chic_The_MW_suite_at_Aynhoe_Park.jpgLe collezioni annuali sono disponibili in tutto il mondo attraverso Osborne & Little showroom e rivenditori.

Nel 2015, Matthew è stato incaricato di progettare la suite nuziale della dimora signorile del 17° secolo Aynhoe Park nell’Oxfordshire.

Nello stesso anno, Matthew fu incaricato dall’iconico hotel Blakes di progettare il loro cortile estivo. Ha collaborato con l’artista Rebecca Louise Law, trasformando lo spazio con oggetti d’arredamento e tessuti della sua gamma Osborne & LittleDa allora ha ridisegnato il cortile per formare un’oasi permanente e lussureggiante presso l’hotel a South Kensington, Londra.Matthew_Williamson_perfettamente_chic_Gwyneth_Paltrow.jpg

Nel novembre 2016, Matthew ha ospitato una cena con Gwyneth Paltrow in occasione del suo albero di Natale appositamente curato, commissionato dall’associazione benefica Kids CompanyL’albero di 6 metri ed è stato decorato con palline da artisti, designer e attori tra cui Mary J Blige, Tom Dixon e Zaha Hadid.

La prima gamma di mobili su misura di Matthew è stata lanciata nel 2016, creata in collaborazione con Duresta, produttore di divani con sede a Nottingham. Nel marzo 2017, Matthew ha lanciato la gamma negli Stati Uniti presso ABC Carpet & Home a New York. Matthew_Williamson_perfettamente_chic_The_bedroom_at_Suite_67_Belmond_La_Residencia.jpgHanno creato una suite che ha incapsulato l’estetica di Matthew, utilizzando una tavolozza arcobaleno e dettagli per incuriosire l’occhio. A Matthew si sono uniti Sienna Miller, Lauryn Hill e gli amici di New York per lanciare la collezione.

Negli ultimi anni, il DNA del design di Matthew si è tradotto perfettamente in arredamento degli interni. Per l’estate 2017, è stato incaricato di progettare gli interni del Nama Bar di Deià, a Maiorca. Il 2018 ha visto il lancio di Suite 67 a Belmond La Residencia

Il 2019 Matthew è presente come giudice ospite negli Interior Design Masters della BBC. Ad aprile, Matthew ha collaborato con la designer Christine Leja

Il brand ha messo in mostra un design insolito, dettagli intricati e reperti distintivi. Una collezione di articoli per la tavola, che verrà lanciata a Maison & Objet.

aggiornato al 22 ottobre 2019
Autore: Lynda Di Natale
Fonte: matthewwilliamson.com, wikipedia.org, web