Tag

, , , ,

2003: Eduardo Palomo, Eduardo Estrada Palomo, attore e cantante messicano. Divenne famoso in Messico e in America Latina come attore di telenovele. In 14 anni di carriera partecipò a 14 telenovele. Partecipò a 33 opere teatrali da lui scritte e dirette. Si trasferì a Los Angeles con la moglie Carina Ricco, attrice e cantante, e i due figli Fiona e Luca. Morì per un attacco cardiaco all’età di 41 anni. (n. 1962)Eduardo_Palomo_perfettamente_chic.jpg2003: Zoe Incrocci, è stata un’attrice e doppiatrice italiana, sorella maggiore dello sceneggiatore Agenore Incrocci, fu una delle più note caratteriste degli anni cinquanta sul grande schermo. Attiva in teatro ed alla radio, Zoe Incrocci divenne nota anche nel campo del doppiaggio.  Sposata con il regista Nino Meloni, è morta nella sua abitazione romana a 86 anni. (n. 1917)Zoe_Incrocci_perfettamente_chic.jpg

1991: Gene Tierney, attrice statunitense. In seguito alla nascita di una figlia menomata (in conseguenza della rosolia contratta in gravidanza) e al naufragio del suo matrimonio con lo stilista Oleg Cassini, l’attrice iniziò a cadere nel vortice della depressione, malattia che la afflisse per anni e per cui dovette essere ricoverata nel 1955. Gene_Tierney_perfettamente_chic_4.jpgSolamente nel 1962 riuscì a tornare sul grande schermo in Tempesta su Washington. Sposatasi una prima volta nel 1941 con lo stilista Oleg Cassini, dal matrimonio nacquero due figlie, Daria nel 1943 e Cristina nel 1948. Successivamente Daria fu affidata a un istituto per ragazzi affetti da disturbi mentali. Il divorzio da Oleg Cassini, avvenuto nel febbraio 1952, fu un altro trauma per la Tierney, che però poco dopo conobbe il principe Alì Khan, reduce dal divorzio dall’attrice Rita Hayworth. La relazione sentimentale tra l’attrice e Khan fu molto discussa e tormentata, soprattutto perché lui aveva promesso inizialmente di sposarla, ma in seguito ritrattò quanto aveva dichiarato ai giornalisti pubblicamente, affermando in un’intervista ”Non ho proprio nulla da dire”, e troncando il legame. Non passò molto tempo che il principe intraprese un’altra relazione con la modella Bettina. Nonostante la disgrazia di Daria e il divorzio da Cassini, la Tierney non era abituata alle sofferenze, e questa nuova umiliazione compromise il suo equilibrio, mentre gli ambienti di Hollywood la additavano come colei che non era riuscita a rimpiazzare Rita Hayworth. Per la Tierney aumentarono le difficoltà a memorizzare i copioni, ad alzarsi alle cinque del mattino per essere sul set alle otto, a sopportare le luci del set e a tollerare i pettegolezzi delle colleghe. Riprese le sedute dallo psicanalista, ma nel marzo 1956 ebbe un crollo e fu ricoverata in una clinica psichiatrica, dove rimase degente per sei mesi. Nel 1960 si sposò per la seconda volta con il petroliere Howard Lee (primo marito di Hedy Lamarr) e, dopo sette anni di lontananza dal set, tornò al cinema nel 1962 con Tempesta su Washington. Tuttavia le scritture si erano diradate e l’attrice trovò ancora spazio solo in miniproduzioni televisive. Si ritirò quindi definitivamente dalle scene. Negli ultimi anni di vita si appassionò al bridge, diventando un’esperta giocatrice, e pubblicò un’autobiografia che riscosse un notevole successo. (n. 1920)Gene_Tierney_perfettamente_chic.jpg

Autore: Lynda Di Natale
Fonte: wikipedia.it, web