Tag

, , , , , , , , , , , , , , , ,

Jules-François Crahay era uno stilista francese di origini belghe che lavorava per le case di Nina Ricci (dal 1952 al 1963) e Lanvin come capo designer (dal 1963 al 1983). Ha vinto il Neiman Marcus Fashion Award nel 1962.Jules-François_Crahay_perfettamente_chic.jpg

Crahay è nato a Liegi, in Francia,  nel 1917 da madre sarta e padre industriale. Sua madre, Francoise Crahay, era una couturier belga che aveva dato al figlio la sua prima esperienza come disegnatore quando aveva 13 anni. Dopo aver frequentato l’università e una scuola di design della moda a Parigi, dal 1934 al 1935, tornò a Liegi e occupò la sartoria di sua madre, rimanendo lì fino al 1951 quando gli fu offerto un posto come commesso nella casa di Jane Regny a Parigi. Durante la seconda guerra mondiale, Crahay era un ufficiale non commissionato dell’esercito belga prima di essere catturato e passare cinque anni come prigioniero di guerra in Germania.

Dopo la guerra, Crahay aprì la sua casa di alta moda a Parigi nel 1951, ma non ebbe successo. Nelle parole di Crahay, è stato un “flop finanziario dopo un anno“, ma è stato successivamente impiegato da Robert Ricci come designer per la casa di moda di sua madre. Inizialmente, ha aiutato Ricci con le collezioni e riorganizzato e ringiovanito i seminari. Alla fine gli fu affidato il ready-to-wear e presentò la sua prima collezione nel 1959. Mentre si trovava a Ricci, i suoi abiti con la gonna a campana e gli abiti a vita piccola venivano descritti come “incantati” e descritti come “la cosa più giovane e femminile di Parigi“. La gamma si rivelò un picco nella carriera di designer di Crahay. Presenta scollature basse e profonde che prevedevano gli stili gitani dei primi anni ’60; ha anche messo in luce l’eccezionale comprensione di Crahay nel taglio di motivi, nella stoffa e nella costruzione di indumenti.

Jules-François_Crahay_perfettamente_chic_nina_ricci

Nell’ottobre 1963 Crahay succedette ad Antonio del Castillo come designer alla Lanvin  di Parigi.Jules-François_Crahay_perfettamente_chic_lanvin.jpg Jeanne Lanvin aveva creato la sua Maison de Couture nel 1889 e da allora ha trasmesso il prestigio e l’immagine tradizionale dell’eleganza francese. Crahay fece poco per rivoluzionare questa tradizione; invece lo ha enfatizzato e lusingato. Jules-François_Crahay_perfettamente_chic_lanvin_figli.jpgLa sua prima collezione per la casa, primavera / estate 1964, incontrò una risposta entusiastica sia da parte degli acquirenti che della stampa internazionale e verificò la sua posizione come uno dei migliori designer parigini, sebbene non lavorasse con il suo nome. In seguito alla sua prima collezione, la giornalista Eugenia Sheppard dichiarò

Lo stile gay e spiritoso di Crahay e l’elegante laboratorio di Lanvin si uniscono come pane e burro. Lanvin si tranquillizza su Crahay e Crahay rinnova la vecchia casa conservatrice.

Descrisse anche come

i suoi colori spiccavano nella tavolozza “terribilmente sbiadita” di quella stagione,

elogiò il suo uso di stampe astratte,

non romantiche

e notò i suoi inventivi abiti da cappotto. Il suo lucido, abiti da sera elegante, giovane e sfrenato, era particolarmente ricercato da molti donne della buona società francese nel 1950, 1960, e 1970.Jules-François_Crahay_perfettamente_chic_pantaloni.jpg

Crahay è stato uno dei primi designer a rendere glamour i pantaloni per l’abbigliamento da sera. Pantaloni eleganti, in seta con paillettes o pieghe, si sono rivelati i più venduti. Ha anche innovato e reintrodotto maniche a gamba di montone in organza, gauchos in pelle con gioielli e seducenti tute per la sera. Quando si trattava del suo lavoro in studio, si è affermato come un taskmaster esigente. Aderiva alle migliori tradizioni di haute couture, dove nulla era lasciato al caso e originali, ricercati dettagli venivano ricercati ed eseguiti con la massima cura. Alla domanda sul suo lavoro ha risposto semplicemente:

Guarda i miei vestiti; sono ciò che ho creato e sono molto più importanti di qualsiasi cosa io possa dire.

Jules-François_Crahay_perfettamente_chic_MálagaCrahay era noto per aver combinato una vasta gamma di influenze e fonti di ispirazione nei suoi progetti, piuttosto che concentrarsi su singole fonti. Perfect esample del 1971 sono chiamati Málaga (comune spagnolo) e Jules-François_Crahay_perfettamente_chic_Djerba.jpgDjerba (l’ isola nordafricana) furono realizzati in tessuti esclusivi dall’artista scozzese Eduardo Paolozzi. Una collezione del 1977 combinava riferimenti a Russia, Tibet e Nord Africa.

L’ultima collezione di Crahay a Lanvin prima di ritirarsi nel 1984 ha vinto il premio Golden Thimble per la migliore collezione di alta moda della stagione. L’ex modella Jan Strimple ha commentato:

I vestiti di moda in genere non si adattano al nostro stile di vita. Ma questi erano larghi, a strati e per niente pretenziosi. Volevamo tutti averli.

Ritirato dalla moda, Crahay si divise tra Saint-Raphaël e Monte Carlo, dove morì di infarto nel 1988.

aggiornato al 2 gennaio 2020
Autore: Lynda Di Natale
Fonte: wikipedia.org, fashionencyclopedia.com, web