Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Sonia_Rykiel_perfettamente_chic.JPGSonia Rykiel, è stata una stilista e scrittrice francese. Il suo vero nome era Sonia Flis. A lei si deve la nascita del termine “démodé“, coniato nel 1976. Sonia Rykiel nasce a Parigi da una famiglia russo-rumena; è la più grande di 5 sorelle ed entrò nel mondo della moda all’età di 17 anni, lavorando come vetrinista in un laboratorio tessile parigino. Nel 1953 sposa Sam Rykiel, proprietario di un’elegante boutique nel quattordicesimo arrondissement, ed è lì che crea i suoi primi pullover, quasi per caso: iniziò a disegnare abiti nel 1962, quando, durante la propria gravidanza, non riusciva a trovare vestiti che le fossero comodi. Rykiel usò un fornitore di abbigliamento italiano per progettare e creare un abito e un maglione, che incorporava fori per le braccia con taglio alto e una vestibilità ridotta per aderire al corpo (noto come il maglione Poor Boy) e lo mise in vendita nel negozio del marito. Immediato fu il successo fra le clienti: attrice Audrey Hepburn ne acquista 14 maglioni di ogni colore. Sonia_Rykiel_perfettamente_chic_Poor_Boy.jpgSonia e il marito, nonostante pochi anni dopo divorzino, assieme fondano la maison, nel 1965, con la società CDM Sonia Rykiel che porta il nome della creatrice; è il 1968, e Sonia diventa il simbolo dello stile di quegli anni. Stesso anno la sua prima, storica boutique sorge in rue de Grenelle, sulla Rive Gauche. Sonia_Rykiel_perfettamente_chic_boutique.jpgSoprannominata “regina del tricot“, concentrò la propria produzione sulla lana, dandole la stessa importanza che gli altri stilisti normalmente riservavano a tessuti più pregiati. La Rykiel fu anche la prima stilista a produrre capi in maglia stampati, a realizzare maglioni di ogni foggia e misura e di ogni colore, anche se almeno all’inizio della sua attività il suo colore preferito era il nero. Uno dei suoi maglione è stato presentato sulla copertina della rivista francese Elle indossata da Françoise Hardye,  la sua fama si consolidò. Rykiel ha inventato varie tecniche di moda. Sonia_Rykiel_perfettamente_chic_elle

Il maglione aderente è il capo iconico di questo stilista. Crea uno stile con elementi identificabili e le cui parole chiave sono nero, strisce, pizzi, strass , maglie e i messaggi scritti sui maglioni. Le sue creazioni sono associate all’immagine di una parigina

“femminile, libera, sensuale e indipendente”.

È stata la prima designer a mettere le cuciture all’esterno di un indumento, a lasciare gli orli incompiuti e ad usare gli slogan sui suoi maglioni. I suoi modelli di maglieria e le nuove tecniche di moda l’hanno portata a essere soprannominata la “Queen of Knits”.  Era anche conosciuta come “Coco Rykiel”, un confronto con Coco Chanel. La produzione della stilista si estese quindi all’abbigliamento maschile e a quello per i bambini, ad una linea di accessori, ad una di profumi e ad una di cosmetica. Nel 1977 è diventata la prima designer a creare una linea di abiti per la ditta di vendita per corrispondenza 3 SuissesNel 1978 lancia la sua prima fragranza chiamata Septième sens (Seventh Sense).  Sonia_Rykiel_perfettamente_chic_Inscription_Rykiel.JPGNel 1989 viene creata la linea Inscription Rykiel, ribattezzata nel 1999 Sonia By Sonia Rykiel, linea prêt-à-porter a prezzi più contenuti. Nel 1990 sarà la linea di prêt-à-porter e accessori per uomo. Nel 1992, il dipartimento di scarpe e accessori Sonia Rykiel. 

 Nel 2001 la direzione creativa del marchio passò da Sonia alla figlia Nathalie, ex-modella, che inaugurò una linea di gioielleria, e dal 2003 una linea di sex toys, appositamente venduti nel negozio Woman di Parigi. Sonia_Rykiel_perfettamente_chic_Nathalie.jpgDal 2005 sono state aperte tre boutique del marchio negli Stati Uniti (a Boston, New York e Guam).  La Rykiel scrisse due libri sulla moda (Et je la voudrais nue… e Paris Sur le pas de Sonia Rykiel) ed una raccolta di favole per bambini (Tatiana Acacia, con dedica alla nipote Tatiana); inoltre collaborò al piano di restauro dell’Hôtel de Crillon e l’ Hôtel Lutetia; compose insieme al cantante Malcolm McLaren una canzone del suo album del 1995 Paris. Sonia_Rykiel_perfettamente_chic_Sam_Rykiel.jpgNell’ottobre 2008, in una sfilata per celebrare il 40 ° anniversario del marchio, sono stati resi omaggio a Rykiel. Trenta stilisti, tra cui Ralph Lauren, Jean Paul Gaultier e Giorgio Armani, hanno mostrato le loro visioni della “donna Rykiel“. Nel 2012 rivelò di avere la malattia di Parkinson – da lei tenuta nascosta per quindici anni, fino a quando cioè le era stato possibile – in un libro autobiografico intitolato N’oubliez pas que je joue, dove non esitò a descrivere tutti i segni visibili della patologia sul suo fisico, dai tremori alle difficoltà di deambulazione. Sonia aveva due figli, la già citata Nathalie e il musicista Jean-Philippe, cieco dalla nascita. Rykiel era anche conosciuta per la sua acconciatura distintiva: i capelli rossi tagliati in un bob con una pesante frangia.

Rykiel è morta a casa sua a Parigi la mattina del 25 agosto 2016, all’età di 86 anni. La sua morte è stata causata da complicanze del morbo di Parkinson. Il presidente François Hollande ha definito Rykielun pioniere“, mentre Jean-Marc Loubier ha dichiarato

È un giorno triste ma Sonia Rykiel lascia alle sue spalle un’eredità straordinaria.

Una strada di Parigi prende il nome da Sonia Rykiel nell’ottobre 2018. Julie_de_Libran_perfettamente_chic_.jpg

Da gennaio 2012, la maison Sonia Rykiel è diventata di proprietà della maggioranza dei marchi First Heritage di Hong Kong, parte della società di investimento Fung Brands. Fung Brands ha acquisito l’80% di Sonia Rykiel, mentre la famiglia Rykiel ha mantenuto una quota del 20%. Nathalie Rykiel rassegnate le dimissioni nel 2016, ora si dedica alla sua carriera di scrittrice. Nathalie Rykiel ha tre figlie nate dalla sua unione con Simon Burstein.Sonia_Rykiel_perfettamente_chic_Nathalie_Simon_Burstein.jpg

Nello stesso anno, il designer canadese Geraldo da Conceicao è subentrato ad April Crichton come direttore artistico di Rykiel. Julie de Libran ha assunto il ruolo durante l’anno successivo. Il 26 ottobre 2016, Sonia Rykiel Cdm, il cui unico azionista è il fondo di investimento cinese First Heritage Brands, annuncia un piano di licenziamento per 1/4 della sua forza lavoro.

Nel marzo 2019 Julie de Libran lascia la maison per fondare la sua azienda omonima.Julie_de_Libran_perfettamente_chic

Il 30 aprile 2019, l’azienda Sonia Rykiel Cdm viene posto in amministrazione controllata prima di essere messa in liquidazione giudiziaria 25 LUGLIO 2019. La società è liquidata per mancanza di acquirenti

aggiornato al 25 agosto 2019
Autore: Lynda Di Natale
Fonte: soniarykiel.com, wikipedia.it, web
Annunci