Tag

, , , , , , , , ,

2015: Nando Gazzolo, all’anagrafe Ferdinando Gazzolo, attore e doppiatore italiano. Figlio dell’attore e doppiatore Lauro Gazzolo e dell’annunciatrice radiofonica Aida Ottaviani Piccolo. Dopo il suo esordio alla radio debutta in teatro a vent’anni. Con la televisione conquista una più vasta popolarità legando il suo volto e la sua straordinaria voce all’interpretazione di numerosi sceneggiati. L’esordio nel cinema è nel 1961 con il film storico Costantino il Grande, cui seguiranno altri ruoli cinematografici. Intenso è il lavoro nel doppiaggio cinematografico prestando la voce a interpreti prestigiosi. Nel 1968 è il protagonista della serie televisiva italiana Sherlock Holmes. Negli anni settanta ha partecipato al famoso programma televisivo pubblicitario Carosello. Parallelamente al suo lavoro in televisione ha continuato a recitare in palcoscenico in un repertorio di teatro soprattutto classico.  (n. 1928)Nando_Gazzolo_perfettamente_chic.jpg2010: Roberto Risso, nome d’arte di Pietro Roberto Strub, attore italiano. Roberto_Risso_perfettamente_chic.jpgAncora studente di architettura, debuttò nel mondo del cinema con una breve apparizione nel film Il leone di Amalfi (1950). Grazie ad un fisico aitante ed alla notevole fotogenicità, iniziò una proficua carriera di “fidanzato” ideale in parti leggere e sentimentali, sempre con apprezzabile disinvoltura e credibilità. Il successo internazionale giunse con il noto Pane, amore e fantasia (1953), e quindi con Pane, amore e gelosia (1954).  La sua carriera proseguì in numerosi film, in cui apparve per lo più come caratterista. La sua migliore interpretazione probabilmente fu nel film Una pelliccia di visone (1956). In seguito, tuttavia, lo stereotipo del personaggio piacente ma un po’ “ingessato” che gli fu continuamente proposto, lo convinse ad abbandonare il cinema verso la fine degli anni sessanta, dopo essersi dedicato per qualche tempo alla produzione. (n. 1925)Claude_Dauphin_perfettamente_chic.jpg

1978: Claude Dauphin, nome d’arte di Claude Marie Eugène Legrand, attore cinematografico francese. Claude si sposò tre volte. Prima con l’attrice Rosine Derean, con l’attrice Maria Mauban, dalla quale ebbe Jean-Claude Dauphin, che ha seguito le orme dei genitori nel mondo del cinema. Nel 1955 si risposò con l’attrice statunitense Norma Eberhardt, alla quale rimase legato fino alla morte. (n. 1903)

1960: Clark Gable, William Clark Gable. Dotato di grande fascino, carisma e di una forte presenza scenica, dagli anni trenta fino alla sua morte, fu una delle maggiori stelle della cinematografia mondiale; Clark_Gable_perfettamente_chic_2.jpgil suo nome è legato all’interpretazione di Rhett Butler nello storico film Via col vento (1939). Nacque in una famiglia di umili origini tedesche, la madre cattolica morì quando lui aveva solo 10 mesi e il padre protestante litigò con la famiglia della madre in materia di educazione. Con il secondo matrimonio del padre le cose cambiarono, la matrigna infatti iniziò a educarlo affinché si vestisse e si comportasse bene, e iniziò anche a suonare la tromba. Dopo aver lavorato come operaio in una fabbrica di pneumatici, il giovane Gable decise di diventare attore dopo aver assistito ad uno spettacolo teatrale. 1924 sposò l’attrice Josephine Dillon, proprietaria di una compagnia teatrale, che lo aiutò a cambiare la sua immagine, insegnandogli le buone maniere in scena e nella vita, e affinando la sua recitazione fino a procurargli un primo ruolo nel cinema. Durante una tournée in Texas, Gable conobbe Ria Langham, una plurimilionaria. Dopo il divorzio dalla Dillon, i due si sposarono nel 1930. Clark_Gable_perfettamente_chic_1Poco dopo Gable venne scritturato dalla casa produttrice Metro-Goldwyn-Mayer, che decise di modificargli l’aspetto fisico con due interventi, uno correttivo alle orecchie (considerate troppo voluminose e a sventola) e uno radicale alla dentatura, che così diventò perfetta per la scena. All’inizio della carriera, Gable interpretò ruoli di uomo rude e villain: il film che lo avviò al successo fu L’angelo bianco (1931). In seguito, grazie al suo fascino e alla sua simpatia, i personaggi affidatigli cambiarono virando verso una figura di irresistibile, affascinante mascalzone. Gable fu molto amato per la sua simpatia e gentilezza anche fuori dal set; a sua volta amò molte donne fra cui Grace Kelly, Joan Crawford, Jean Harlow, Loretta Young (da cui, nel 1935, ebbe una figlia, Judy Lewis, ma l’evento venne tenuto segreto, in quanto la bambina era stata concepita mentre Gable era sposato e la Young era nubile). Nel 1939 Gable ebbe la grande occasione della sua carriera, grazie all’interpretazione di Rhett Butler, l’affascinante e sfacciato avventuriero protagonista di Via col vento (1939), per cui venne nuovamente candidato all’Oscar. Grazie al compenso percepito per la sua interpretazione, l’attore riuscì a permettersi il divorzio dalla Langham. 1939 sposò così l’attrice Carole Lombard, considerata dai biografi il vero amore della sua vita. Clark_Gable_perfettamente_chic_Carole_Lombard.jpgLa Lombard, donna dal temperamento audace, perse la vita nel 1942 in un incidente aereo, a 33 anni. Scosso dalla perdita della moglie decise di abbandonare le scene per arruolarsi nell’aviazione come volontario. Rientrato in patria al termine del conflitto, Gable non fu più la stessa persona. Anche se riprese a recitare, i suoi personaggi non erano più spensierati e spavaldi: la vitalità di un tempo era andata perduta. Nel 1949 sposò Sylvia Ashley, dalla quale divorzierà dopo poco più di un anno di matrimonio, nel 1951. Poco più tardi conobbe l’attrice Kay Spreckels, una donna che in qualche modo gli ricordava l’amata Carole, e la sposò nel 1955; fu un matrimonio riuscito e per Gable iniziò un nuovo periodo felice nella vita privata, che lo aiutò a ritrovare serenità e successo anche nella professione. Morì poco prima di vedere la nascita del figlio, chiamato John Clark, avvenuta il 20 marzo 1961. (n. 1901)Clark_Gable_perfettamente_chic.jpg

Autore: Lynda Di Natale
Fonte: wikipedia.org, web