Tag

, , , , , ,

2008: June Vincent, attrice statunitense. Bionda attrice caratterista, interpretò quasi sempre i ruoli della donna ingenua o della avvenente rubacuori. Per la TV vanta una lunga serie di partecipazioni a serie televisive in veste di guest star o di interprete di personaggi perlopiù minori in numerosi episodi e spesso interpretando più personaggi per serie. La sua carriera per gli schermi cinematografici conta diverse partecipazioni. (n. 1920)June_Vincent_perfettamente_chic.jpg2003: Loris Azzaro, stilista italiano.  Nato in Tunisia, dove già creava degli abiti per sua madre,da genitori siciliani ed in seguito trasferitosi in Francia, Loris Azzaro studiò scienze politiche a Tolosa e dopo aver passato l’esame di lettere moderne, comincia ad insegnare l’italiano in numerose scuole tunisine. Già nella sua infanzia sognava di diventare architetto o artista prima di fondare il proprio marchio Azzaro nel 1962 a Parigi. Azzaro morì all’età di settant’anni e la direzione della compagnia passò in mano alla figlia Catherine. (n. 1933)Loris_Azzaro_perfettamente_chic_copertina1989: Lynn Bari, nata Margaret Schuyler Fisher, è stata un’attrice statunitense. Ha recitato in oltre 100 film degli anni trenta e quaranta. Nei suoi primi film è accreditata spesso come ballerina o caratterista, ma ha avuto anche ruoli principali come in Ragazza cinese (1942) e Vecchia San Francisco (1943). Per quanto riguarda i suoi lavori per la televisione, ha recitato in diverse serie TV soprattutto nella seconda parte della sua carriera, ossia negli anni cinquanta e sessanta. (n. 1913)Lynn_Bari_perfettamente_chic.jpg1984: Carlo Campanini, attore italiano. La sua carriera artistica ha inizio in teatro, in cui si esibisce come attore brillante ma anche come tenore. Carlo_Campanini_perfettamente_chic.jpgPer tutti gli anni quaranta Campanini interpreta una lunga serie di pellicole, fino a dieci in un anno, caratterizzando talvolta con esuberanza caricaturale, talvolta con misura, personaggi di secondo piano ma sempre ben riconoscibili: di solito è il comprimario ingenuo, di buon cuore, un po’ imbranato e stravagante. Sul set de I cadetti di Guascogna lavora per la prima volta con Walter Chiari. Tra i due si sviluppa un felice sodalizio, che proseguirà anche in teatro e in televisione. Successivamente si dedica alla gestione di una compagnia teatrale piemontese, fino al definitivo ritiro nel 1981. Rimasto vedovo, a causa dell’avanzare dell’età iniziò a condurre una vita molto appartata. Sofferente inoltre da tempo di disturbi cardiocircolatori, morì nel sonno, nella sua abitazione. (n. 1906)

Autore: Lynda Di Natale
Fonte: wikipedia.org, web