Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Christian Dior, figlio di un industriale, grazie all’aiuto finanziario del padre, nel 1928 aprì una piccola galleria d’arte, che però dovette chiudere pochi anni dopo. Dal 1937 al 1939 lo stilista lavorò con Robert Piguet (stilista svizzero) finché non fu chiamato per il servizio militare. Nel 1942, Dior cominciò a lavorare nella casa di moda di Lucien Lelong, dove lui e Pierre Balmain diventarono i principali stilisti.Christian_Dior_Perfettamente_chic

18 aprile 1946 Christian Dior ha 41 anni e il giorno successivo ha un importante appuntamento con il più celebre industriale del dopoguerra, Marcel Boussac, il famoso “re del cotone”, il quale vuole proporgli di prendere la direzione artistica della maison Philippe et Gaston. Immerso nei suoi pensieri, percorrendo la rue du Faubourg Saint-Honoré, Dior inciampa in un oggetto. L’oggetto era una stella. Stella che lo porterà al successo e che gli indicherà il cammino che dovrà intraprendere. Il giorno successivo informa Marcel Boussac che non prenderà il comando della maison Philippe et Gaston, ma che vuole aprire una propria maison che porti il suo nome. Una maison come dice lui stesso: “in cui tutto sia nuovo, dall’approccio al personale, dai locali al mobilio”.Stella_Christian_Dior_Perfettamente_chic

L’8 ottobre 1946 Dior aprì un suo atelier a Parigi con l’aiuto finanziario di Marcel Boussac. La prima collezione Dior fu presentata il 12 febbraio 1947 e il fiore mughetto ne è il simbolo: Christian Dior inserisce in ogni orlo dei capi un ramoscello essiccato di questo fiore, come porta fortuna.  Da questo e da tanti altri piccoli gesti, si intuisce come Dior fosse una persona abbastanza superstiziosa e come lui stesso ha detto “senza la supersizione, la maison Dior non sarebbe mai nata”. Sempre nel 1947 viene creato il primo profumo Dior: Miss Dior.Miss_Dior_Christian_Dior_Perfettamente_chic

Dior rivoluzionò la moda degli anni quaranta, introducendo uno stile e un’idea di femminilità completamente nuovi. La donna di Dior aveva spalle arrotondate, rispetto a quelle imbottite, precedentemente in uso; gonna lunga a forma di corolla a venti centimetri dal suolo; vitino da vespa, ottenuto con un leggero bustino e la celebre guepière; tessuti raffinati e costosi, che sostituirono il panno usato durante la guerra. Tutto questo portò alla richiesta di grandi quantitativi di stoffe, aiutando così la ripresa dell’industria tessile. Nel 1948, aprì la boutique Dior New York, lanciando la sua New Look.New_look_Christian_Dior_Perfettamente_chic

Per tutti gli anni successivi, Dior, divenne un punto di riferimento per la moda, infatti, lo stilista ogni anno lanciava una novità rilevante sui capi femminili.linee_per_anno_Christian_Dior_Perfettamente_chic

J_adore_Christian_Dior_Perfettamente_chicAncora, a Dior si dà il primato di associare meticolosamente gli stili degli accessori alle linee degli abiti: vendendo borse, scarpe, foulard, profumi e smalto per unghie. Ricordiamo il lancio del primo rossetto Rouge Dior nel 1953, mentre il lancio degli smalti avvenne nel 1962. Nel ’66 ci fu il lancio, invece, del primo profumo maschile Eau Sauvage. L’anno successivo presenta la linea Baby Dior dedicata all’abbigliamento dei più piccoli. Nel ’75 esce la prima linea di orologi e nell’86 la Maison presenta Capture, una linea di trattamento di bellezza. Nel 1998 viene presentata Dior Joaillerie e l’anno successivo il nuovo profumo Dior, J’adore. Nel 2005 fu creato il primo profumo maschile, Dior Homme.Dior_homme_Christian_Dior_Perfettamente_chic

Christian Dior morì il 24 ottobre 1957 al Grand hotel & La Pace di Montecatini, a soli 52 anni per un infarto. A soli 21 anni, Yves Saint-Laurent divenne direttore della Maison Dior. La sua prima collezione viene salutata come un trionfo e, Yves, viene acclamato quale eroe salvatore della prestigiosissima casa di moda. Ma Saint Laurent resta per sole quattro stagioni, cedendo la Maison a  Marc Bohan. Nel 1989 il posto di direttore artistico di Marc Bohan, viene preso dall’italiano Gianfranco Ferrè. Nel 1997 Ferrè è sostituito da John Galliano. Galliano disegna Dior Christal, nuova collezione di orologi impreziositi da zaffiri.raf_simons_dior_perfettamente_chic

Dal 2012 è Raf Simons il direttore creativo della Maison Dior.

Al giorno d’oggi la maison Dior conta più di 200 boutique in tutto il mondo di cui sei in Italia (Milano, Roma, Firenze, Venezia, Portofino,Capri. La maison Dior dà vita ogni stagione a nuove creazioni di:

  • Abbigliamento femminile (prêt-à-porter, haute couture, accessori, calzature).
  • Gioielleria e Orologeria.
  • Abbigliamento maschile (prêt-à-porter, accessori, calzature).
  • Abbigliamento per bambini (accessori, calzature).
  • Profumi, maquillage e cosmesi.

Le fragranze Dior hanno ottenuto in più di dieci occasioni il prestigioso riconoscimento FiFi Award. Fra le fragranze premiate si ricordano Poison, DuneHigher, Fahrenheit e J’adore e Dolce Vita.

L’8 luglio 2016 la maison DIOR annuncia l’arrivo di Maria Grazia Chiuri in qualità di Direttrice Artistica delle collezioni haute couture, prêt-à-porter e accessori femminili.

Per la prima volta nella storia della Maison, è una donna ad assumere la guida della creazione delle collezioni femminili Dior.

“È una grande responsabilità essere la prima donna a dirigere la creazione di una Maison così profondamente legata all’espressione della femminilità”.

“L’infinita ricchezza del suo patrimonio è una fonte di ispirazione costante per la moda di oggi e sono felice di esprimerne la mia visione”.

Maria Grazia Chiuri è italiana. Dal 1999 al 2016, ha lavorato per Valentino, con Pierpaolo Piccioli. Ha studiato IED, Istituto Europeo di Design a Rome.dior_maria_grazia_chiuri_perfettamente_chic La Chiuri è la prima donna a guidare il lato creativo in 69 anni di storia del marchio Dior, ed è la sua prima volta come “solista” a guidare una maison al posto di Raf Simons. Alla sua prima sfilata per Dior, Chiuri ha fatto sfilare alcune modelle con una t-shirt con la scritta “We Should All Be Feminists”.dior_Maria_Grazia_Chiuri_We_Should_All_Be_Feminists_perfettamente_chic.jpg

La sua visione della donna, al tempo stesso sensuale e poetica, elegante e raffinata, moderna e rispettosa del passato, è in armonia con quella di Monsieur Dior. dior_Maria_Grazia_Chiuri_sfilata_perfettamente_chic.jpgLa sua esperienza nella moda e la grande passione per il lavoro artigianale potranno contare sulle eccezionali competenze degli atelier della Maison.

Ultima modifica il 06/02/2017
Fonte: dior.com
Annunci