Tag

, , , , , , , , , , , ,

Sergio_Di_Giulio_perfettamente_chic2019: Sergio Di Giulio, è stato un attore, doppiatore, direttore del doppiaggio e dialoghista italiano.  (n. 1945)

2012: Sherman Hemsley, Sherman Alexander Hemsley, attore e personaggio televisivo statunitense. Noto al pubblico per avere interpretato il ruolo di George Jefferson nei telefilm Arcibaldo (1972-1979) e I Jefferson (1975-1985), nel 1979 debutta al cinema con Amore al primo morso, in cui compare anche Isabel Sanford, moglie fittizia in entrambe le serie televisive, e partecipa ad un episodio di Love Boat. Hemsley era un uomo timido e intensamente privato, descritto da alcuni come solitario. Ha evitato le luci della ribalta di Hollywood e poco della sua vita personale era una conoscenza pubblica al di là dei fatti, che non si era mai sposato e che non aveva figli. La causa della morte fu data come sindrome della vena cava superiore, una complicanza associata a carcinomi polmonari e bronchiali. (n. 1938)Isabel_Sanford_perfettamente_chic

2012: Chad Everett, nome d’arte di Raymon Lee Cramton, attore statunitense. Verso la fine del decennio, Everett ottenne il ruolo che fece di lui una star del piccolo schermo, quello del Dr. Joe Gannon nel medical drama Medical Center. Dopo la chiusura della serie, l’attore partecipò ad altri telefilm e miniserie come guest star, ma la sua carriera progressivamente declinò.  Everett sposò l’attrice Shelby Grant e hanno avuto due figlie, Katherine e Shannon Everett. La coppia rimase sposata per 45 anni fino alla sua morte. Everett ha scritto e pubblicato da solo un libro di poesia romantica, che ha dedicato alla moglie. (n. 1936)Chad_Everett_perfettamente_chic.jpg

Raoul_Grassillit_perfettamente_chic.jpg2010: Raoul Grassilli, è stato un attore italiano, attivo in cinema, teatro e televisione. Inizia così un’intensa carriera teatrale che lo vede recitare prima insieme a Tatiana Pavlova, poi con la compagnia di Alida Valli e Tino Buazzelli, infine con quella di Gino Cervi e Olga Villi, spostandosi tra Genova, Roma e molte altre città italiane. Ha partecipato – come protagonista o caratterista – a diversi film e sceneggiati televisivi italiani degli anni sessanta e settanta. È stato un attore fra i più noti e stimati, in particolare per le interpretazioni televisive. La sua lunga e articolata carriera ha trovato, infatti, non solo la massima popolarità, ma anche un altissimo livello qualitativo in alcune produzioni televisive. Lasciato il mondo dello spettacolo, per molti anni è il direttore della casa di riposo per artisti “Lyda Borelli” di Bologna. Muore alla vigilia dei suoi 86 anni. (n. 1924)Raoul_Grassillit_perfettamente_chic_

1996: Virginia Christine, attrice statunitense. Ha recitato in oltre 50 film dal 1943 al 1969 ed è apparsa in oltre cento produzioni televisive dal 1951 al 1976. Il trasferimento della famiglia in California, a Los Angeles, nel periodo in cui frequentava il college, contribuì ad aprirle le porte del mondo del cinema e della televisione. Qui conobbe il regista Fritz Feld che poi divenne suo marito e da cui avrà due figli, Danny e Steve. Lavorò anche ad alcuni spot commerciali per la televisione ed una serie in particolare, quella del caffè Folgers. Morì per una malattia cardiaca. (n. 1920)Virginia_Christine_perfettamente_chic.jpg

1965: Constance Bennett, era un’attrice statunitense di teatro, film, radio e televisione. Fu una delle principali star di Hollywood negli anni ’20 e ’30 e per un periodo durante i primi anni ’30, fu l’attrice più pagata di Hollywood, oltre che una delle più popolari. Bennett frequenta spesso le donne della società, concentrandosi sui melodrammi nei primi anni ’30 e assumendo poi ruoli più comici tra la fine degli anni ’30 e gli anni ’40.Constance_Bennett_perfettamente_chic__.jpg Bionda, disinvolta, dotata di grande avvenenza, Constance era figlia degli attori Richard Bennett e Adrienne Morrison, sorella della celebre attrice Joan Bennett e della meno famosa Barbara Bennett. Appassionata di recitazione, debuttò facendo la comparsa con le sorelle in The Valley of Decision (1916), un film muto con protagonista il padre. La Bennett lasciò tuttavia il cinema per alcuni anni quando sposò Philip Plant, il secondo dei suoi cinque mariti (il primo matrimonio, durato dal 1921 al 1923, era finito con l’annullamento). Con Plant adottò un bambino, ma il matrimonio terminò col divorzio nel 1929. Dal 1931 al 1940 fu moglie del nobile francese Henri de La Falaise e nel 1941 sposò in quarte nozze il famoso attore Gilbert Roland, da cui ebbe due figlie. Divorziarono nel 1946. L’ultimo marito dell’attrice fu il colonnello dell’esercito americano Theron John Coulter (dal 1946 fino alla morte di lei). Dopo la fine del suo secondo matrimonio, la Bennett fece ritorno al cinema nel 1929, e l’avvento del sonoro mise subito in risalto la sua irresistibile parlantina. Constance_Bennett_perfettamente_chic_.jpgA partire dai primi anni quaranta l’attrice iniziò a diradare la sua attività cinematografica per dedicarsi all’intrattenimento delle truppe al fronte; grazie al suo impegno, la Bennett ricevette addirittura alcuni encomi militari. Dal 1951 cominciò a lavorare per la televisione, dopo aver recitato anche alla radio e in teatro, senza abbandonare il cinema. Investì saggiamente i propri guadagni e fu proprietaria di una linea di moda e cosmetici. Combattiva, esperta giocatrice di poker, sciatrice, donna di gran classe (aveva anche studiato in Francia da ragazza), nel 1965 tornò al cinema col 57° film della sua carriera. Morì improvvisamente per emorragia cerebrale, a soli 60 anni. (n. 1904)Sandro_Salvini_perfettamente_chic.jpg1955: Sandro Salvini, all’anagrafe Alessandro Salvini, attore italiano. Figlio di Gustavo Salvini, attore di teatro e di cinema, e nipote degli attori Clementina Cazzola e Tommaso Salvini, iniziò a recitare in teatro nella Compagnia dei genitori. Successivamente recitò con Lyda Borelli. Debuttò al cinema nel 1917; dopo diverse pellicole si trasferì a Hollywood, per poi ritornare in Italia. A partire dai primi anni trenta si occupò anche di doppiaggio, sia come attore che come direttore. (n. 1890)

Autore: Lynda Di Natale
Fonte: wikipedia.org, web
Pubblicità