Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Christopher Paul Bailey, alias Christopher Bailey, è un fashion designer.

Christopher, nato l’11 maggio del 1971 a Halifax West Yorkshire England, si è laureato al Royal College of Art con un master nel 1994, dove ha poi ricevuto una borsa di studio 2004 e, nel 2013, la laurea honoris causa.

Dal 1994 al 1996 è stato designer di abbigliamento femminile presso Donna Karan e designer senior di abbigliamento femminile presso Gucci a Milano dal 1996 al 2001. È entrato in Burberry nel maggio 2001 come design director ed è diventato direttore creativo nel 2004 e chief creative officer nel novembre 2009. Nel 2008, Bailey, insieme ad Angela Ahrendts, ha fondato la Burberry Foundation, dedicata ad aiutare i giovani a realizzare i loro sogni e il loro potenziale attraverso il potere della loro creatività. Bailey ha assunto il ruolo di chief creative officer e CEO il 1 maggio 2014.

Bailey ha ideato il design del più grande negozio di Burberry, 121 Regent Street a Londra, aperto nel 2012, un’incarnazione concreta del sito web del marchio. Ha anche supervisionato la progettazione e lo sviluppo del Burberry Global Headquarters di 15.000 m 2 presso la Horseferry House di Londra, aperto nel 2009.

Mentre era a Milano, Bailey incontra e inizia a frequentare Geert Cloet, brand designer di Miu Miu. Quando a Cloet è stato diagnosticato un cancro al cervello nel 2004, lui e Bailey si sono trasferiti nello Yorkshire per stare vicino alla famiglia di Bailey. Cloet morì l’anno successivo. Bailey ha una relazione con l’attore britannico Simon Woods dal 2009, e si sono sposati nel 2012. Hanno due figlie, Iris e Nell.

Nel maggio 2014 Bailey è diventato il primo dirigente apertamente gay tra le 100 società del FTSE

Nel luglio 2016 è stato annunciato che Marco Gobbetti, CEO di Céline, sarebbe stato il prossimo CEO di Burberry. Gobbetti è subentrato a Bailey nel novembre 2017, che è poi passato al ruolo di presidente mantenendo anche il titolo di chief creative officer. Nel luglio 2017, Gobbetti ha sostituito Bailey come CEO. Bailey si è dimesso dal consiglio nel marzo 2018 e ha lasciato completamente Burberry nel dicembre successivo.

Attualmente Bailey sta facendo da mentoring ai nuovi talenti creativi britannici tra le varie istituzioni, come il Royal College of Art e l’ Università di Huddersfield.

Aggiornato al 9 marzo 2022
Autori: Lynda Di Natale e Paola Moretti
Fonte: web