Tag

, , , , , , , , ,

2018: Jimmy il Fenomeno, pseudonimo di Luigi Origene Soffrano, attore italiano. Attore caratterista, ricordato per il viso dall’espressione inconfondibile, lo sguardo strabico, la parlata dialettale e la sconclusionata risata.  (n. 1932)

2018: Piero Pinto, architetto e designer italiano. Pinto è stato uno dei più famosi e ricercati designer italiani; ha lavorato a Milano dal 1958. Nato in Egitto da famiglia di ascendenza ebraica e rifugiato in Svizzera durante la Seconda Guerra Mondiale, Piero Pinto era giunto in Italia alla fine degli anni Quaranta e all’Accademia di Bologna. Tra le sue realizzazioni private più importanti troviamo: villa e appartamento per Mariuccia Mandelli Pinto; Krizia; villa per Angeli Rizzoli a Roma; castello Golf Club e Club House per Laura Biagiotti a Roma; monastero vicino a Izmir in Turchia. Boutiques e negozi: Krizia, Galtrucco; Genny; Missoni; T&J Vestor; Coin a Venezia; Martha International Boutique a New York; Laura Biagiotti a Milano, Roma, New York e Venezia. Contract e realizzazioni pubbliche: Casinò a Nairobi Kenya; il Clubino a Milano; ristrutturazione e interior design dell’hotel Royal a Courmayeur; design degli interni al ristorante El Toula a Pechino, Toronto, New York e Milano. Ristrutturazione e interior design degli uffici e centro computer per l’Hong Kong e Shanghai Banking Yachts. Per 60 anni il compagno di Beppe Modenese. Il fratello Aldo ha sposato in seconde nozze la stilista Krizia.  (n. 1931)

1994: Domenico Modugno, è stato un cantautore, chitarrista, attore, regista e politico italiano. Considerato uno dei padri della canzone italiana e uno tra i più prolifici artisti in generale. (n. 1928)

1965: Nancy Carroll, nome d’arte di Ann Veronica Lahiff, attrice statunitense. Divenuta una delle maggiori stelle della Paramount Pictures, la Carroll giunse all’apice della fama nel 1930.  (n. 1903)

1938: Warner Oland, pseudonimo di Johan Verner Ölund, attore svedese. A lui si deve il successo popolare del personaggio di Charlie Chan, il detective cinese in forza alla polizia di Honolulu. Formatosi come attore drammatico, nel 1906 entrò nella compagnia teatrale di Alla Nazimova, e l’anno dopo incontrò la commediografa e ritrattista Edith Gardener Shearn, che divenne sua moglie. L’esordio cinematografico, con il nome di Warner Oland, avvenne nel 1912. Nonostante la ricchezza e il successo, Oland ebbe problemi di alcolismo che danneggiarono gravemente la sua salute e il suo matrimonio. Per molto tempo fu ricoverato in ospedale. Nel 1938 divorziò dalla moglie e, nell’estate di quello stesso anno, si recò in vacanza nella natìa Svezia. Qui l’attore contrasse la broncopolmonite, aggravata da un iniziale enfisema polmonare dovuto al fumo pesante. Fu ricoverato in un ospedale di Stoccolma, dove morì. (n. 1879)

Autore: Lynda Di Natale
Fonte: wikipedia.org, web