Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Gabriella_Di_Luzio_perfettamente_chic2016: Gabriella Di Luzio, attrice italiana. (n. 1951)

Franco_Califano_perfettamente_chic2013: Franco Califano, Francesco Califano, è stato un cantautore, paroliere, produttore discografico, compositore, poeta, scrittore e attore italiano. Soprannominato Il Califfo o Il Maestro(n.1938)

Nicola_Arigliano_perfettamente_chic2010: Nicola Arigliano, cantante e attore italiano. (n. 1923)

Michael_Jeter_perfettamente_chic2003: Michael Jeter, attore statunitense. (n. 1952)

1988: Doris Pawn, attrice statunitense del cinema muto. Nella sua carriera, durata dal 1914 al 1923, interpretò 63 film. Pawn si sposò nel 1917 con il regista Rex Ingram, ma la coppia divorziò nel 1920. Il suo secondo marito sarà Paul Reiners. Dopo la fine di questo secondo matrimonio, sposa nel 1937 Samuel William Dunaway. (n. 1894)

1986: Helga Anders, nome completo, da sposata Helga Anders-Fritz, all’anagrafe Helga Scherz,  attrice e doppiatrice tedesca attiva principalmente negli anni sessanta e settanta. Nella sua ventennale carriera di attrice, iniziata tra la fine degli anni cinquanta e l’inizio degli anni sessanta e interrottasi con la sua scomparsa, recitò in 150 diversi ruoli tra cinema e televisione e in 40 parti teatrali. Era inoltre un volto noto al pubblico anche per le sue apparizioni in vari episodi di serie televisive. Definita la “Lolita” del cinema tedesco degli anni sessanta. Sul set di un film la diciottenne Helga conosce il ventinovenne fotografo e regista Roger Fritz, che, appena un anno dopo, nel 1967, diventa suo marito. Dal matrimonio, nascerà una figlia, Tatjana Leslie. Nel 1970, la Anders – probabilmente a causa dell’assunzione di alcolici – abortisce il figlio che stava aspettando. Il 1974 è anche l’anno che segna la fine del matrimonio. Dopo il divorzio, la Anders apre un locale a Monaco di Baviera, ma sprofonda ben presto nel tunnel della dipendenza da alcol e droghe e conosce così anche uno stop nella propria carriera, tanto che i quotidiani iniziano a parlare più della sua vita privata che della sua attività di attrice. L’attrice decide così di sottoporsi ad una cura per disintossicarsi. Dopo la cura, nella metà degli anni settanta, torna a recitare. Si dedica inoltre al doppiaggio. Negli anni ottanta, le partecipazioni della Anders sul piccolo e grande schermo si fanno sempre più rare. L’assenza dal set coincide molto probabilmente anche con una ricaduta nella dipendenza da alcol e droghe. Helga Anders muore improvvisamente a soli 38 anni, ufficialmente per un arresto cardiaco. (n. 1948)

James _Cagney_perfettamente_chic1986: James Cagney, James Francis Cagney Jr., attore statunitense. (n. 1899)

1982: Dante Cleri, attore e cantante italiano. Inizia la carriera come attore di rivista e di avanspettacolo, frequentando i teatri italiani per tutti gli anni quaranta e anni cinquanta. È stato un buon caratterista che ha recitato soprattutto in commedie all’italiana, perlopiù insieme a Franco Franchi e Ciccio Ingrassia.  (n. 1910)

1979: Umberto Melnati, nome d’arte di Raimondo Melnati, attore italiano. Durante la prima Guerra Mondiale fu un generico attore in varie compagnie per approdare nel 1919 alla compagnia di Alfredo De Sanctis. Nel 1931 entrò in compagnia con Vittorio De Sica e Giuditta Rissone. Il terzetto De Sica-Melnati-Rissone riscosse per un decennio un enorme successo, anche grazie ai dischi e agli sketch tratti dalle riviste che i protagonisti incidevano per la Dischi Columbia e che venivano poi trasmessi anche per radio, e affiancò all’attività teatrale quella cinematografica e radiofonica. Melnati fu anche uno dei primi attori impiegati dalla RAI nei primi lavori di fiction. Raggiunta a metà degli anni trenta una grande notorietà grazie ad alcune celebri interpretazioni cinematografiche, come Due cuori felici (1932), Mille lire al mese (1938), Cortocircuito (1943), nel dopoguerra l’attore tornò alla rivista accanto ai volti più noti del tempo. Era sposato con Christie Cleyn. (n. 1897)

1972: Peter Whitney, nato Peter King Engle, attore statunitense. Ha recitato in oltre 40 film dal 1941 al 1970 ed è apparso in oltre 90 produzioni televisive dal 1953 al 1972. È stato accreditato anche con il nome Pete Whitney. Morì per un attacco di cuore all’età di 55 anni. (n. 1916)

1968: Bobby Driscoll, Robert Cletus Driscoll, attore statunitense celebrato attore bambino tra gli anni quaranta e cinquanta, vincitore di un Oscar giovanile nel 1950. Divenuto celebre come attore bambino, in breve giunse a guadagnare 800 dollari la settimana e a essere costantemente impegnato sui set cinematografici. Messo sotto contratto dagli studi di Walt Disney, all’età di dieci anni Driscoll raggiunse l’apice del suo successo grazie alle pellicole I racconti dello zio Tom (1946), Tanto caro al mio cuore (1948) e La finestra socchiusa (1950). Tra le altre pellicole interpretate per la Disney, sono da ricordare Lo scrigno delle sette perle (1948) e L’isola del tesoro (1950). Divenuto adolescente, Driscoll vide declinare la propria popolarità, fino al punto che non riuscì più a ottenere ingaggi; fu uno dei molti attori bambini di Hollywood che non riuscirono a mantenere lo stesso successo da adulti e a vivere serenamente il passaggio di età. Nel1957 sposò Marilyn Jean Rush, dall’unione, che sarebbe terminata con il divorzio nel 1960, nacquero tre figli. Driscoll iniziò ad avere problemi con la droga. Tornò sulle prime pagine dei giornali nel 1961, quando subì una condanna al carcere per uso di stupefacenti. Incapace di uscire dalla dipendenza dalla droga, trascorse gli ultimi cinque anni di vita lontano dalla famiglia nei circoli dei figli dei fiori del Lower East Side di New York. Completamente dimenticato e in miseria, morì a New York; il suo corpo, ritrovato in un edificio abbandonato, fu identificato soltanto l’anno successivo grazie alle impronte digitali. (n. 1937)

Soava_Gallone_perfettamente_chic.JPG1957: Soava Gallone, pseudonimo di Stanislava Winawer, è stata un’attrice e sceneggiatrice polacca. (n. 1880)

1955: Lydia Knott, attrice statunitense del periodo del muto. Madre del regista Lambert Hillyer, nella sua carriera – che durò dal 1914 al 1937 – prese parte a circa una novantina di film in ruoli di caratterista. Ha recitato anche nel vaudeville. (n. 1866)

1940: Walter Miller, nato William Corwin Miller, attore statunitense. Appare anche con i nomi alternativi di Walter C. Miller e di Walter Chrystie Miller. Lavorò soprattutto nell’epoca del cinema muto. Iniziò la sua carriera nel 1911, neanche ventenne. Attore caratterista, all’avvento del sonoro passò a recitare in piccoli ruoli di contorno o come figurante. Miller si sposò due volte. La prima con Lillian Louise Coffin, la seconda con l’attrice Eileen Schofield. Nella sua carriera, durata fino al 1940, prese parte a ben 258 film. Morì nello stesso anno, all’età di 48 anni, a causa di un infarto cardiaco. (n. 1892)

1937: Thomas Roy Barnes, attore inglese. Benché nato in Inghilterra visse negli Stati Uniti fin dalla fanciullezza. A Hollywood, nella sua carriera che va dal 1920 al 1935, girò circa una cinquantina di film, principalmente commedie. Era sposato con l’attrice teatrale Bessie Crawford. Ebbero due figli. Barnes ha iniziato la sua carriera nello spettacolo nel vaudeville, dove è apparso con sua moglie. In seguito si è dedicato alla recitazione teatrale e cinematografica. Si ritirò dal cinema nel 1935 e morì due anni dopo. (n. 1880)

Autore: Lynda Di Natale
Fonte: wikipedia.org, web