Tag

, , , , , , , , , , , , , , , ,

Helen_Talbot_perfettamente_chic2010: Helen Talbot, pseudonimo di Helen Darling, attrice e modella statunitense. Nel 1943 fu lanciata dallo stilista Don Loper ed esordì nei western. Talbot fu anche la protagonista femminile di due serial e dopo 22 film, pose fine alla sua carriera per dedicarsi alla famiglia. Nel 1945 aveva sposato un compagno di scuola, Richard Hearn, ufficiale di marina durante la guerra e poi avvocato, con il quale ebbe una figlia. Hearn morì nel 1962 ed Helen sposò nel 1969 Larry Bailey, proprietario di una panetteria a Los Angeles. (n. 1924)

2001: Jean-Pierre Aumont, nome d’arte di Jean-Pierre Philippe Salomons, è stato un attore francese. Sul grande schermo colse i maggiori successi. Quando la sua carriera raggiunse l’apice, scoppiò la seconda guerra mondiale: Aumont rimase in Francia fino al 1942, quando fu costretto a sfuggire alle persecuzioni naziste. Negli anni cinquanta riprese a lavorare sia in Europa che a Hollywood, ma la sua interpretazione forse più importante giunse a carriera avanzata, con il ruolo del divo Alexandre in Effetto notte (1973). Nel corso degli anni lavorò spesso per il piccolo schermo, prima come guest star in diverse produzioni statunitensi, poi come interprete di serie per la televisione francese. Aumont sposò l’attrice dominicana María Montez. Il loro matrimonio fu molto felice, fino all’improvvisa scomparsa della Montez 1951. Ebbero una figlia, Tina (1946-2006), che nel 1963 sposò l’attore Christian Marquand. Nel 1956 Aumont si risposò con l’attrice italiana Marisa Pavan, dalla quale ebbe due figli, Jean-Claude e Patrick.  (n. 1911)Jean-Pierre_Aumont,_perfettamente_chic

1988: Ugo Bologna, attore e doppiatore italiano. Ha lavorato molto anche in televisione. Sposato con l’attrice Ada Ruvidotti, è stato molto attivo anche nel doppiaggio.   (n. 1917)Ugo_Bologna_perfettamente_chic.jpg

1986: Leif Erickson, nome d’arte di William Wycliffe Anderson, attore statunitense. Nella prima metà degli anni cinquanta la carriera di Erickson proseguì sul grande schermo, con la partecipazione a commedie, drammi, western e film d’avventura. Nella seconda metà del decennio, l’attore iniziò anche ad apparire regolarmente in televisione, partecipando a celebri serie.  Dal 1936 al 1942 Erickson fu sposato con la collega Frances Farmer, la cui breve e sfortunata carriera cinematografica fu compromessa da gravi disturbi mentali che costrinsero l’attrice a ripetuti ricoveri in manicomio. Nel 1942, appena ottenuto il divorzio dalla Farmer, l’attore si risposò con l’attrice Margaret Hayes, ma l’unione durò appena un mese. Dalla terza moglie Ann Diamond, sposata nel 1945, Erickson ebbe due figli, William “Bill” Leif (nato nel 1946 e morto in un incidente stradale nel 1971) e Susan Irene (nata nel 1950). L’attore morì di cancro all’età di settantaquattro anni. (n. 1911)Leif_Erickson_Linda_Cristal_perfettamente_chic

1981: Nazareno Fonticoli, stilista italiano (n. 1906)Nazareno_Fonticoli_perfettamente_chic

1970: Thelma Furness, viscontessa Furness, nata Thelma Morgan, fu una amante di re Edoardo VIII del Regno Unito mentre era ancora principe del Galles; ha preceduto Wallis Simpson (per amore del quale Edoardo abdicò e divenne duca di Windsor) nei suoi affetti. Attrice statunitense.Thelma_Furness_perfettamente_chic Per quasi tutta la durata della sua relazione con il principe, fu sposata con Marmaduke Furness, I visconte Furness. Il matrimonio terminò l’anno prima che finisse la sua relazione con il principe. Era inoltre sorella gemella di Gloria Morgan Vanderbilt che fu sposata con Reginald Vanderbilt e da cui ebbe una figlia,  fashion designer e artista Gloria Vanderbilt. Il suo primo marito fu James Vail Converse. Si sposarono 1922 quando lei aveva 17 anni; Converse aveva circa dieci anni più di lei ed era già stato sposato prima. Divorziarono 1925. Dopo il divorzio, si vociferava che Thelma Morgan Converse fosse fidanzata con l’attore americano Richard Bennett, l’idolo dei matinée e padre delle star del cinema hollywoodiano Constance Bennett, Joan Bennett, e Barbara Bennett. Il suo secondo marito fu Marmaduke Furness.  Si sposarono 1926, e divorziarono nel 1933.  Ebbero un solo figlio, William Anthony Furness. Lady Furness incontrò per la prima volta l’allora principe di Galles ad un ballo 1926. Il principe le chiese di cenare e si incontravano regolarmente fino a che non raggiunse il principe in un safari in Africa Occidentale al principio del 1930, quando si sviluppò un rapporto più stretto. (n. 1904)

1964: Alan Ladd, all’anagrafe Alan Walbridge Ladd Jr, attore statunitense.  Di bell’aspetto, dallo sguardo duro e allo stesso tempo angelico, interpretò sullo schermo il ruolo dell’eroe silenzioso e timido. Nell’ottobre del 1936 sposò Marjorie Jane Harrold, dalla cui unione l’anno dopo nacque il figlio Alan, Jr. (in seguito produttore cinematografico affermato). Nel 1942 si sposò in seconde nozze con l’ex attrice del muto Sue Carol, da cui ebbe due figli, Alana e David, poi marito di Cheryl Ladd. Nello stesso anno, grazie al sostegno della moglie, divenuta sua agente, Ladd ottenne finalmente un ruolo da protagonista nel film poliziesco Il fuorilegge (1942). La svolta arrivò però improvvisa nel 1953 con il ruolo di Shane nel western Il cavaliere della valle solitaria (1953). Da idolo delle donne degli anni quaranta, l’attore divenne un beniamino dei teenager degli anni cinquanta. La celebrità ma la contemporanea amarezza di non sentirsi considerato un grande attore portarono Ladd sulla strada della solitudine, dell’insicurezza e dell’alcolismo. Nel novembre 1962 rimase ferito da un colpo d’arma da fuoco, evento che le cronache dell’epoca riportarono come un tentativo fallito di uccidersi, malgrado la versione ufficiale fornita alla stampa parlasse di un colpo partito accidentalmente mentre Ladd stava maneggiando un’arma. Morì all’età di cinquant’anni a causa – sentenziò l’autopsia – di una mistura di pasticche e di alcool. (n. 1913)Alan_Ladd_perfettamente_chic.JPG

1963: Robert Frost, poeta statunitense (n. 1874)

« Due strade divergevano in un bosco, ed io —
Io presi quella meno battuta,
E questo ha fatto tutta la differenza »

1933: Sara Teasdale, poetessa statunitense (n. 1884)

« Verranno le dolci piogge e l’odore di terra,
e le rondini che volano in circolo con le loro strida scintillanti;
e le rane negli stagni che cantano di notte,
e gli alberi di susino selvatico che fremono di bianco;
i pettirosso vestiranno il loro piumaggio infuocato,
fischiettando le loro fantasie su una bassa recinzione in rete metallica;
e nessuno saprà della guerra,
nessuno presterà attenzione infine quando sarà avvenuto;
nessuno baderebbe,
né uccello né albero,
se l’umanità scomparisse completamente;
e la Primavera stessa, al suo risveglio all’alba,
si renderebbe conto appena che noi ce ne siamo andati»

Autore: Lynda Di Natale
Fonte: wikipedia.org, web