Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Roberto Cavalli fondatore dell’omonima casa di moda fiorentina è uno stilista italiano.Roberto_Cavalli_perfettamente_chic_1Roberto nasce il 15 novembre 1940 a Firenze. Il nonno, Giuseppe Rossi, è stato una  figura di spicco del movimento artistico d’avanguardia nato tra l’Ottocento e il Novecento e chiamato macchiaiolo, con opere esposte nella Galleria degli Uffizi di Firenze. Il padre Giorgio muore fucilato dalla armata tedesca nel 1944. Superato il periodo bellico, il piccolo Roberto va a scuola, dimostrando sin da subito la propria passione per i colori e per il disegno. Cavalli studia presso l’Istituto Statale d’Arte di Firenze e comincia a riflettere sui possibili binomi tra pittura e moda, pittura e tessuti, colori e trame; ed è così che sceglie la specializzazione delle applicazioni tessili della pittura. Roberto_Cavalli_perfettamente_chic_jeans_denim_stampatoNei primi anni settanta brevetta un procedimento di stampa su pelle e comincia a creare patchwork di materiali e colori. Hermès e Pierre Cardin sono tra i primi ad interessarsi ai suoi lavori. Nel 1970 presenta al Salon du Prêt-à-Porter di Parigi, la prima collezione col proprio nome, e da allora ha costruito un impero di stile di vita desiderabile rispecchiando eleganza esotica, stampe selvagge e glamour bohémien sono insiti in ogni collezione. Porta sulle passerelle della Sala Bianca di Palazzo Pitti, e poi su quelle di Milano Collezioni, le sue collezioni: jeans di denim stampato, fatti di intarsi di pelle, broccati e stampe animalier. Nel 1972 apre la sua prima boutique a Saint-Tropez.

Mi considero un artista, con l’unica differenza che le mie creazioni si indossano, non si appendono ad un muro.

Poco più che ventenne sposa Silvana, ma il matrimonio dura poco e a 29 anni dopo un tradimento si separa.Roberto_Cavalli_perfettamente_chic_2

Sul finire degli anni settanta, mentre i grandi stilisti italiani si spostano a Milano, Cavalli decide di restare a Firenze, di fatto isolandosi da quella che diventerà la capitale della moda italiana per tutto il decennio successivo.

Nel 1980 Roberto Cavalli sposa in seconde nozze Eva Maria Düringer, modella austriaca e seconda classificata a Miss Universo tre anni prima, che diventerà la sua principale collaboratrice sul lavoro. Roberto, amante della pittura senese, possiede un’importante collezione d’arte con dipinti del ‘400 e del ‘600. Altra sua passione, i purosangue. All’inizio degli anni novanta, dopo un periodo dedicato alla famiglia e all’allevamento di cavalli da corsa, i due tornano a occuparsi di moda. Le attività principali dell’azienda vengono spostate a Milano. Roberto_Cavalli_perfettamente_chic_Eva_Maria_DüringerLa prima sfilata ufficiale del nuovo corso si tiene a Milano nel 1994: Cavalli presenta jeans invecchiati con un trattamento a getto di sabbia. A dicembre dello stesso anno apre una boutique a Saint Barth, nei Caraibi Francesi, e poi a Venezia e ancora a Saint-Tropez. A fine anni novanta, il marchio è distribuito in 36 nazioni.Roberto_Cavalli_perfettamente_chic_0La natura è fonte di ispirazione per Cavalli dove manti di animali, paillette a squame di pesce, onde sono stampate su tessuti trasparenti. L’impatto con le collezioni è sempre forte con rappresentazioni di belve feroci, angeli e demoni che si affacciano su giacche, pantaloni, abiti, … Anna Falchi e Claudia Koll sono sulle presenti alle sfilate del prêt-à-porter di Milano, nel marzo del ’95. Roberto_Cavalli_perfettamente_chic_Just_Cavalli

La prima boutique monomarca fu inaugurata a Venezia nel ’96. Accanto alla collezione Roberto Cavalli, vengono creati i marchi RC Menswear, e poi la linea giovane Just Cavalli, lanciata nel 1998, con una collezione uomo, donna, accessori, occhiali, orologi, gioielli, profumi, intimo e beachwear.

Nel corso del decennio la maison diversifica gli investimenti attraverso partnership e accordi di licenza per la produzione e la distribuzione di nuove linee di accessori. Roberto_Cavalli_perfettamente_chic_sectorCon il Gruppo Marcolin vengono lanciati gli occhiali da sole e da vista Roberto Cavalli e Just Cavalli. Nel 2002 le sei linee di orologi Sector a marchio Cavalli registrano ricavi per quasi quattro milioni di euro. Cavalli firma inoltre la linea di abiti per adolescenti Angels & Devils, la linea Class, due collezioni di underwear, scarpe, occhiali, orologi e profumi.

Ad ottobre 2000, alla Milano Collezioni, un’intera giornata fu dedicata a Cavalli. Dopo la sfilata del mattino, venne inaugurato il primo negozio milanese in via della Spiga. Nel 2001 e per i 5 successivi, la linea calzature uomo venne prodotta e distribuita da Roberto Botticelli.

La collezione autunno e inverno 2001/2002 si ispirò al Far West con i tipici mocassini, stivaletti e stivali.

A luglio 2001, per festeggiare l’ingresso in Gran Bretagna, Eva e Roberto Cavalli accolsero gli ospiti in una tenda berbera che riportò un pezzo d’Africa al Momo, storico locale nel West End. Tra tappeti zebrati e vassoi in rame venne presentata la nuova collezione di occhiali, prodotta e distribuita da Marcolin.

Nel 2002 inaugura la prima boutique-café a Firenze. A Milano apre poi il Just Cavalli Café di Torre Branca con bancone disegnato da Ron Arad.Roberto_Cavalli_perfettamente_chic_Just_Cavalli_Café Hugh Hefner, il fondatore di Playboy, gli commissiona il restyling delle divise delle celebri conigliette, Roberto_Cavalli_perfettamente_chic_Shakiramentre la popstar Shakira gli affida i look del suo primo tour mondiale.

A gennaio 2002 la nuova collezione uomo autunno e inverno 2002-2003, preziosa e stravagante, lo stile maschile, l’ironia dell’eccesso e della fantasia, aveva ispirazione dall’Inghilterra vittoriana. La sfilata ebbe luogo nella cornice di Palazzo Vecchio a Firenze.

Palazzo Pitti gli dedica la mostra More and more more and more – The looks Roberto Cavalli Wants for You, curata da Italo Rota, cui seguirà l’inclusione nella retrospettiva Men in skirts del Victoria & Albert Museum di Londra.

La collezione autunno inverno 2002 2003 by Cavalli propose tailleur nero di breitschwanz, raffinate pellicce intarsiate, soprabiti di vernice da donna-gatto e vestiti longuette di mussola a fiori delicati anche con maniche lunghe. Sulla passerella la bellissima Cindy Crawford con lo stretto tubino scollato in agnello persiano viola, una pelliccia a spina di pesce e, infine, un lungo abito di raso bianco, ricamato con pantere e tigri di paillette.

A maggio 2002, per l’85° Giro d’Italia, Cavalli disegnò le divise di Mario Cipollini e del suo team. Naturalmente stampate a zebra. Stesso anno 2002 è presentata la collezione Roberto Cavalli Angels, prodotta e distribuita da Simonetta, a Pitti Bimbo per la primavera estate 2003; giacche in pelle chiara con applicati fiori colorati, giubbotti stampati a rettile, jeans gessati e salopette oversize in tessuto délavé, stivaletti scamosciati, cinture di rafia colorata con perline e piume. Roberto Cavalli Devils era la nuova linea dedicata al bambino e ragazzino dai 4 ai 14 anni. Roberto_Cavalli_perfettamente_chic_Simonetta

2002 a Roma, piazza di Spagna, apre la prima boutique della linea giovane Just Cavalli. Roberto Cavalli e Ittierre, Gruppo It Holding, rinnovarono il contratto di licenza per la linea Just Cavalli fino al 2010.

Nel 2003, piatti zebrati, bicchieri rifilati d’oro, cuscini animalier per la house firmata Cavalli.Roberto_Cavalli_perfettamente_chic_home2003 fu aperto il quarto punto vendita negli Usa, inaugurato a Coral Gable, Miami, More more and more by Roberto Cavalli. Le altre boutique in America erano quelle di New York in Madison Avenue, Bel Harbour in Florida e Las Vegas. Il brand aprì anche una nuova boutique a Porto Cervo, Sardegna, e a Mosca, al 15 del Tretyakovskiy Passage di Mosca, prima boutique monomarca in Russia.

Tra le personalità che sono state testimonial di Cavalli: Rita Ora, Jessica Stam, Eva Riccobono, Laetitia Casta, Natasha Poly, Mariacarla Boscono, Karen Elson, Karolína Kurková, Madonna, Charlize Theron, Victoria Beckham, Michael Jackson, Helena Paparizou, Kate Moss, Christina Aguilera,Lenny Kravitz, Drew Barrymore, Sharon Stone, Jennifer Lopez, Gwyneth Paltrow e molti altri.

La donna Cavalli ha una silhouette ben definita: gli abiti accarezzano il corpo, lo avvolgono con tessuti colorati a fantasia spesso sovrapposti.

Nel 2007 Cavalli disegna una linea per H&M che viene messa in vendita a novembre dello stesso anno. Sette anni più tardi, Roberto Cavalli ha aperto i suoi primi flagship store a Parigi e Las Vegas, oltre ad aver aperto il primo showroom in Giappone. Roberto Cavalli è la prima azienda italiana a firmare una linea esclusiva per 200 negozi della catena fast-fashion svedese H&M. Roberto_Cavalli_perfettamente_chic_H&M

2008, lo stilista griffa una limited edition di lattine di Coca Cola Light. Roberto_Cavalli_perfettamente_chic_tommasoConfermando l’interesse per il settore food & beverage, il designer inizia inoltre a produrre, con il figlio Tommaso, le bottiglie deluxe di vino toscano Cavalli Selection e Cavalli Collection, investimento che si unisce all’apertura di un lussuoso Cavalli Club a Dubai, negli Emirati Arabi.

La natura è fonte di ispirazione: manti di animali, paillette a squame di pesce, onde che si perdono nelle trasparenze del tessuto. L’impatto con la collezione è sempre forte: belve feroci, angeli e demoni si affacciano da una giacca, dai calzoni. Donne feline e grintose che nello stile Cavalli trovano una conferma della propria personalità, istintiva ed esibizionistica.

Nel 2010, per celebrare i 40 anni di attività Cavalli , Rizzoli pubblica un libro fotografico dedicato alla Maison Cavalli, Roberto_Cavalli_perfettamente_chic_rizzoliin concomitanza con un grande evento che si celebra a Parigi, nel mese di settembre, riproponendo una limited edition di capi storici. Inoltre, lo stilista realizza prodotti limited edition, fra i quali la Denim Collection St Tropez, la quale si ispira al primo denim Roberto Cavalli anni ’70-’80.

Nel 2011 Roberto Cavalli siglò un accordo di licenza quinquennale con la Compagnia delle Pelli per il lancio di una nuova linea di accessori CLASS Roberto Cavalli. Un anno dopo, con il partner indiano Infinite Luxury Brands, Roberto Cavalli lanciò il primo negozio in India e un nuovissimo Cavalli Cafe a Nuova Delhi.

Nasce la divisione Roberto Cavalli Home, che viene presentata al Salone del Mobile nel 2012 e vengono siglati nuovi contratti di licenza con OTB Group di Renzo Rosso per Just Cavalli e Coty Inc. per i profumi Roberto Cavalli e Just Cavalli.

Roberto_Cavalli_perfettamente_chic_Yvan_Mispelaere

2013 Cavalli ha ricevuto una laurea honoris causa in Fashion Management dalla Domus Academy di Milano, dove ha tenuto una lezione magistrale al termine della cerimonia.

Nel 2013 Yvan Mispelaere, ex chief designer di Diane von Furstenberg, fu nominato primo design director di Roberto Cavalli.

Cavalli ha cinque figli: Tommaso e Cristiana dal suo primo matrimonio, e Robert, Rachele e Daniele, dalle seconde nozze.Roberto_Cavalli_perfettamente_chic_3

Segue, nel 2013, una fase di difficile gestione dell’azienda Cavalli, scossa dalla fine del matrimonio tra Roberto Cavalli ed Eva Düringer.

2014 lasciano uno dopo l’altro i vertici dell’azienda, dopo un anno in perdita. Daniele Cavalli, il figlio dello stilista, che si occupava della linea di prêt-à-porter maschile di Roberto Cavalli dal 2011, in occasione della sfilata  autunno/inverno 2014-15,  lascia il testimone al padre che ha presentato la collezione insieme alla moglie Eva Duringer.Roberto_Cavalli_perfettamente_chic_Daniele Notizia data dopo l’annuncio, di qualche giorno prima, dell’uscita dal gruppo di moda dell’amministratore delegato Gianluca Brozzetti e del direttore operativo Carlo di Biagio.

Lo stilista decide di mettere in vendita la maison all’inizio del 2014. Nel marzo 2015, dopo mesi d’indiscrezioni, Roberto Cavalli lascia le redini creative del brand.

Nel 2015 lo stilista fu costretto a cedere il 90% della sua società al Fondo Clessidra di Claudio Sposito. A prendere il suo posto è Peter Dundas, allora head designer di Emilio Pucci.Roberto_Cavalli_perfettamente_chic_Peter_Dundas

L’apporto finanziario, gestionale e umano che Clessidra garantirà alla mia azienda consentirà lo sviluppo per affrontare e vincere le sfide che il mercato del lusso in continua evoluzione impone‘, dichiara Roberto Cavalli

A gennaio 2016 Peter Dundas ha presentato la sua prima collezione: sensualità, femminilità e freddezza.Roberto_Cavalli_perfettamente_chic_Peter_Dundas_2016Nel gennaio 2016 scompare prematuramente a soli 60 anni Claudio Sposito, in luglio viene nominato nuovo amministratore delegato del gruppo Gian Giacomo Ferraris, ex manager Versace.

Nel febbraio 2016, Roberto Cavalli diventò il primo fashion brand ad aprire un negozio in Iran.

Nell’ottobre 2016, dopo tre sole stagioni, Peter Dundas lascia il brand. Nel frattempo, Gian Giacomo Ferraris ha annunciato una riorganizzazione completa della società, comprese chiusure di negozi e tagli severi all’organico globale; quasi il 30% delle posizioni furono eliminate, gli uffici di Milano chiusi e tutte le funzioni trasferite a Firenze.

Nel maggio 2017 Paul Surridge, ex Calvin Klein, Burberry, Jil Sander, Zegna, viene scelto come direttore creativo della maison, mentre il fondatore Roberto ricopre il ruolo di consulente speciale.Roberto_Cavalli_perfettamente_chic_Paul_SurridgePer il rilancio dei marchi, l’azienda si concentra sugli accessori, sul pret-à-porter donna e sulle collezioni uomo, sono chiusi vari negozi e internazionalizzate molte licenze come l’underwaer e il beachwear. Alla presenza del fondatore della casa di moda, settembre 2017 debutta a Milano Moda Donna la collezione Primavera/Estate 2018 disegnata da Surridge. 

L’accordo con Damac per la creazione di nuovi complessi chiamati Cavalli Villas in Medio Oriente dà ulteriore impulso alla divisione “home”, in costante crescita.

Collezione Fall Winter 2018/2019 by Cavalli vi è la riscoperta della stampa lince e con una decisa impronta rock.

Nel frattempo, 2018, si affaccia Robert Cavalli,  classe 1993 e l’ultimo di cinque figli di Roberto e Eva. Il figlio d’arte lancia la sua linea Triple RRR a Pitti Immagine Uomo, ma il suo stile è molto diverso da quello di Roberto Cavalli.

Roberto Cavalli: Spring Summer 2019 by Paul Surridge

Roberto Cavalli: Fall Winter 2019/2020 by Paul Surridge

La fidanzata di Roberto Cavalli, Sandra Nilsson ex coniglietta di Playboy, ha 45 anni in meno dello stilista.

Attorno vedo solo una moda passata, vecchia, compresa quella fatta da stilisti che stimavo. E questo va combattuto, anche se oggi sono stanco. Da un mese, sarà la vicinanza della mia nuova fidanzata, o del divorzio da Eva, ho ricominciato a guardare la moda con interesse e vorrei tornare con cose eclatanti, speciali.

Marzo 2019 il fondo Clessidra, diventato nel frattempo di proprietà dell’immobiliare di Pesenti, decide di ricorrere al concordato preventivo. Negli stessi giorni si dimette Surridge.Roberto_Cavalli_perfettamente_chic_primavera_estate_2020

Per primavera/estate 2020, il brand Cavalli propone, tra le novità. fantasie animalier e stampe di animali.

Dopo essere finita in concordato preventivo, nel novembre 2019 la Roberto Cavalli è comprata dal miliardario di Dubai Hussain Sajwani. L’acquisizione del marchio italiano da parte della società d’investimento privato Vision Investments di Hussain Sajwani, presidente della società di Dubai Damac. La società d’investimenti con sede negli Emirati Arabi Uniti è risultata il miglior offerente tra le varie entità che si stavano contendendo il brand di moda dall’appeal internazionale. Sajwani, presidente di Damac Properties, opera nel settore immobiliare e già nel 2018 aveva siglato una partnership con la società italiana per dare vita al progetto Cavalli hotel per la realizzazione di cinque hotel in dieci anni.

L’acquisizione di Roberto Cavalli da parte di Vison Investments, parte del gruppo Dico, segna l’evoluzione di una partnership firmata nel 2017 tra la maison e il gruppo Dico. Secondo la partnership, Roberto Cavalli svilupperà gli interni di hotel di lusso tramite il brand “Aykon Hotels with interior design by Roberto Cavalli”.

Parlando dell’acquisizione, Hussain Sajwani ha dichiarato: «Siamo entusiasti di portare avanti l’incredibile storia del brand Roberto Cavalli. Dico vanta una lunga e fruttuosa collaborazione con Roberto Cavalli, e credo che il brand sposi perfettamente la nostra idea di lusso. Sono lieto di annunciare che la transazione si è svolta senza intoppi e che assicureremo la stabilità del management. L’obiettivo di Dico Investments è detenere brand dal prestigio internazionale, e questa acquisizione segna un passo significativo nella nostra strategia». – ilsole24ore.com

Roberto_Cavalli_perfettamente_chic_marchi

aggiornato al 28 aprile 2020
Autore: Lynda Di Natale
Fonte: robertocavalli.com, wikipedia.org, moda.mam-e.it, web