Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

2020: Zizi Jeanmaire, nome d’arte di Renée Marcelle Jeanmaire, ballerina, attrice e showgirl francese. Nel 1962 diventò popolare in Italia quando venne ingaggiata dalla RAI come ospite fissa a Studio Uno, dove rimase una delle attrazioni principali insieme a Walter Chiari per dodici settimane. (n. 1924)

2019: Andrea Calogero Camilleri, è stato uno scrittore, sceneggiatore, regista, drammaturgo e insegnante italiano. (n. 1925)Andrea_Camilleri_perfettamente_chic.jpg

2018: Yvonne Blake, è stata una costumista e attrice britannica naturalizzata spagnola. (n. 1940)

2014: Elaine Stritch, attrice e cantante statunitense.  (n. 1925)

2010: Bernard Giraudeau, attore e regista francese. (n. 1947)

2005: Geraldine Fitzgerald, è stata un’attrice irlandese naturalizzata statunitense.  (n. 1913)

1995: Harry Guardino, attore statunitense. (n. 1925)

1987: Oscar Andriani, attore italiano. (n. 1905)

1987: Paul Seltenhammer, costumista e scenografo austriaco. Costumista, costume designer, scenografo, set decorator, disegnatore, Paul è stato uno dei maggiori protagonisti della scena del music hall internazionale. Dopo il diploma di moda e costume, giovanissimo, si reca nel 1925 a Parigi. Viene subito notato per il suo stile ironico e fantasioso e inizia a collaborare con Erté e a lavorare per gli spettacoli di vaudeville e café-chantant sino a raggiungere i locali più in voga come il Moulin Rouge e come le grandi produzioni in cartellone negli Champs-Elysées. Sarà proprio lui a inventare il costume il gonnellino di banane Joséphine Baker (un abito di scena destinato a divenire una delle icone del novecento). E a collaborare con l’altra diva del momento Mistinguett, per la quale curerà anche l’ideazione di poster divenuti celebri come “Folies en Folie”. A partire dagli anni cinquanta, con il declino del Music Hall, Paul inizia a operare soprattutto nel cinema e poi per le serie televisive. In 20 anni di attività realizza i costumi per Romy Schneider nel film Sissi, la favorita dello zar. Nel 1967 ottiene la nomination all’Oscar per il film Il sigillo di Pechino. (n. 1903)

1985: Margo, nome d’arte di Margo Maria Marguerita Castilla Bolado, È apparsa in molti film americani, produzioni teatrali e televisive. (n. 1917)

Dhia_Cristiani_perfettamente_chic.JPG

1977: Dhia Cristiani, attrice e doppiatrice italiana. (n. 1921)

Mario_Pisu_perfettamente_chic.JPG1976: Mario Pisu, attore e doppiatore italiano.  (n. 1910)

1976: Rina Morelli, pseudonimo di Elvira Morelli, è stata un’attrice e doppiatrice italiana, compagna sulla scena e nella vita di Paolo Stoppa. (n. 1908)

1947: Kathryn Carver, nata Catherine Drum, attrice statunitense. Sposata al fotografo Ira Hill, nel 1925 debuttò nel cinema con il film Il figliol prodigo, con il nome di Kathryn Hill, e dopo il divorzio avvenuto nel 1927 assunse lo pseudonimo di Kathryn Carver. Sposò nel 1928 l’attore Adolphe Menjou con il quale fu protagonista in tre film, Service for LadiesSerenade e Don Giovanni innamorato. Non superò il passaggio dal muto al sonoro e nel 1929 lasciò il cinema. Cadde in una grave forma di depressione nel 1932, a seguito della morte della sorella. Divorziata nel 1934, si risposò ancora nel 1936 con Vincent Hall. (n. 1899)

Autore: Lynda Di Natale
Fonte: wikipedia.org, web