Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

2020: Michael Gwisdek, attore e regista tedesco. A partire dagli anni settanta partecipò ad oltre 160 produzioni tra film e serie tv. Il debutto sul grande schermo avvenne nel 1968. Il primo ruolo di una certa importanza arrivò nel 1976. Nel 1989 ha diretto il suo primo film, Treffen in Travers. Nel corso degli anni Gwisdek divenne un volto familiare anche per il pubblico televisivo, prendendo parte a numerosi film e a serie. Fu sposato con l’attrice Corinna Harfouch dal 1985 fino al divorzio avvenuto nel 2007 (anche se la coppia era già separata dagli anni novanta). Nel 2007 sposò Gabriela, una sceneggiatrice, con la quale rimase unito fino alla morte. Dal primo matrimonio sono nati i figli Robert e Johannes. (n. 1942)

2011: Jonathan Cecil, Jonathan Hugh Gascoyne-Cecil, è stato un attore, doppiatore e giornalista britannico. Cecil discende da una stirpe nobiliare. Cresciuto a Oxford, dove il padre era professore di inglese, Cecil ha studiato all’Eton College, dove ha iniziato a recitare piccoli ruoli in alcune rappresentazioni teatrali; ed al New College, dove studia lingua vivente, specializzandosi in francese, continuando a recitare a teatro. Vivendo a Oxford ha modo di conoscere e fare amicizia con Dudley Moore e Alan Bennett. La prima apparizione televisiva di Cecil nella serie First Night, nel 1964. Nel 1965 debutta al Teatro del West End. Nei film e nelle serie televisive cui ha preso parte, Cecil ha generalmente interpretato personaggi dell’alta società britannica. Ha inoltre lavorato in radio. Cecil si è sposato due volte: la prima nel 1963 con l’attrice Vivien Sarah Frances Heilbron, da cui è divorziato pochi anni dopo; e la seconda nel 1976 con l’attrice Anna Sharkey. Non ha mai avuto figli da nessuna delle due. (n. 1939)

2010: Eddie Fisher, cantante e attore statunitense. Cantante dell’epoca pre-Rock and roll, la sua voce di tenore melodico lo fece divenire l’idolo degli adolescenti americani ed uno dei più popolari cantanti della prima metà degli anni cinquanta.

2006: Edward Albert, nato Edward Laurence Heimberger, era un attore statunitense di film e televisione. Figlio dell’attore americano Eddie Albert e dell’attrice messicana Margo. Ha sposato l’attrice Katherine Woodville. (n. 1951)Edward_Albert_perfettamente_chic.jpg

1999: George C. Scott, George Campbell Scott, attore, regista e doppiatore statunitense. Nel 1966, sul set de La Bibbia, conobbe Ava Gardner, con la quale ebbe una tempestosa relazione. (n. 1927)George_C_Scott_perfettamente_chic.jpg

1996: Dorothy Lamour, pseudonimo di Mary Leta Dorothy Slaton, attrice e cantante statunitense. (n. 1914)

1989: Irving Berlin, pseudonimo di Izrail’ Moiseevič Bejlin, è stato un compositore statunitense, tra i più importanti del Novecento. Molto prolifico, fu autore di numerosi brani divenuti in seguito degli standard per altri cantanti; tra di essi si citano Alexander’s Ragtime Band, il suo primo grande successo commerciale, Puttin’ on the RitzGod Bless America e l’evergreen White Christmas, portato al successo da Bing Crosby nel 1942. Per la sua lunghissima carriera musicale, e per il contributo dato alla musica e alla cultura degli Stati Uniti, Berlin fu insignito nel 1977 della Medaglia presidenziale della libertà. Berlin si sposò la prima volta nel 1912 con Dorothy Goetz, sorella del compositore E. Ray Goetz. Il loro matrimonio durò pochissimo: durante la loro luna di miele a Cuba, Dorothy si ammalò di tifo e morì dopo soli cinque mesi. Per commemorare la memoria della moglie morta a soli vent’anni Berlin compose la struggente ballata When I Lost You.

Nel 1926 Irving si sposò in seconde nozze con Ellin MacKay. Le nozze tra Berlin e la MacKay destarono molto scalpore: per la differenza di età (lui aveva trentasette anni, lei ventidue), per il diverso credo religioso (lui ebreo, lei cattolica), e per la diversa estrazione sociale (lui figlio di poveri immigrati russi, lei figlia di un magnate delle telecomunicazioni). Il padre della sposa, contrario al matrimonio, arrivò a diseredare la figlia. Berlin, in risposta, assegnò alla moglie i diritti d’autore della canzone Always, uno dei suoi pezzi più eseguiti. La loro fu comunque un’unione solida e lunghissima con quattro figli ed oltre sessant’anni di matrimonio. Si interruppe solo con la morte di Ellin nel 1988. Berlin morì l’anno dopo, a 101 anni. (n. 1888)

1981: Anita Loos, scrittrice e sceneggiatrice statunitense. Scrittrice arguta ed elegante, Anita comincia a pubblicare romanzi poco più che adolescente e nel 1912 ottiene un contratto con la casa di produzione cinematografica Biograph Company. Più tardi, insieme al marito John Emerson, comincia una proficua collaborazione con l’attore Douglas Fairbanks Sr. per i cui film scrive le brillanti sceneggiature. Tra i tanti titoli si possono ricordare L’eroico salvataggio del diretto di Atlantic (1916) e Wild and Woolly. Negli anni venti continua a lavorare assiduamente per il cinema, scrivendo sceneggiature.  Nel 1925, scrive il romanzo Gli uomini preferiscono le bionde (Gentlemen Prefer Blondes), ispirandosi in parte per il personaggio di Lorelei all’attrice Lillian Lorraine, stella delle Ziegfeld Follies. Il romanzo ottiene un successo mondiale, che anticipa di molti anni il genere cosiddetto chick lit. Lei stessa ne curerà la trasposizione teatrale (nel 1926) e quelle cinematografiche (una nel 1928 e la seconda nel 1953 con Marilyn Monroe e Jane Russell). Negli anni trenta viene messa sotto contratto dalla MGM, e scrive sceneggiature brillanti. Intanto viaggia per il mondo e continua a scrivere libri. Nel decennio successivo abbandona il cinema e si ritira a Manhattan. Negli anni cinquanta e sessanta si dedica completamente alla letteratura. (n. 1889)Dorothy_Lamour_perfettamente_chic.jpg

1980: Milly, pseudonimo di Carolina Mignone, cantante e attrice italiana. Ha  frequenta il principe Umberto di Savoia. (n. 1905)Milly_Carolina_Mignone_perfettamente_chic.jpg

Marion_Davies_perfettamente_chic_.jpg1961: Marion Davies, pseudonimo di Marion Cecelia Douras, attrice statunitense. Bellezza solare, Marion è stata una delle più grandi attrici comiche del cinema muto statunitense. Oggi viene ricordata soprattutto per la sua lunga relazione con il celebre editore William Randolph Hearst (n. 1897)

Autore: Lynda Di Natale 
Fonte: wikipedia.org, web