Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , ,

2018: Adolfo Lastretti, attore e doppiatore italiano. (n. 1937)

2018: Vittorio Virgili, è stato un imprenditore italiano calzaturiero. Apre la prima azienda calzaturiera nel 1964 all’età di 24 anni, Calzaturificio Giuliana di Vittorio Virgili, in via Canuti 9 di Sant’Elpidio a Mare, allora suo domicilio, dove lui era titolare ed unico operaio, aiutato solo dalla madre che si occupava della cucitura delle tomaie e dal padre che era addetto al montaggio delle suole. Inizialmente produce solo scarpe da bambino. Già dal 1967, visto l’aumentare dei clienti e degli ordini, trasferisce il calzaturificio dalla propria abitazione in un locale più grande, ma sempre nel centro storico di Sant’Elpidio a Mare. Dal 1974, in società con il cugino, il calzaturificio Giuliana prende il nome di Sir Hamilton, iniziando a produrre esclusivamente calzature da uomo di alta categoria, acquisendo nuovi ordini dai mercati europei e statunitensi. Nel 1981 abbandona la Sir Hamilton per fondare la Vittorio Virgili srl. Negli anni 1990 l’imprenditore Virgili, consolida la sua azienda conquistando altre importanti piazze nazionali ed estere, come ad esempio il mercato russo. Nel 2002 amplia ulteriormente la crescita dell’azienda iniziando la produzione anche di calzature da donna. L’anno successivo Catherine e Françoise Sartore, titolari del brand Sartore, gli affidano la produzione dei loro prodotti, fino al 2005, anno in cui la Vittorio Virgili srl acquisisce la licenza del marchio Sartore. L’intera produzione di calzature dei marchi Vittorio VirgiliVirois e di quelli in licenza, Sartore e Iceberg, è realizzata all’interno della struttura proprio per garantire l’artigianalità del made in Italy. Nel 2014 l’industriale ha festeggiato i 50 anni di attività, pubblicando una monografia sulla sua carriera imprenditoriale dal titolo Via Canuti 9. (n. 1940)

2013: Rossella Falk, pseudonimo di Rosa Antonia Falzacappa, attrice italiana. (n. 1926)

2011: Dana Wynter, attrice britannica.  (n. 1931)

2009: Jole Voleri, nome d’arte di Jolanda Povolieri, attrice italiana. J(n. 1917)

2002: George Sidney, regista e produttore cinematografico statunitense. Entrambi i genitori di Sidney erano attori e George ha iniziato a recitare da bambino sul palco e nei film muti. Sidney fu incaricato di dirigere le commedie Our Gang. Sidney, allora 21 anni, era il più giovane regista. Sidney è passato alla regia di lungometraggi con Free and Easy (1941). Lo seguì con Pacific Rendezvous (1942) e Pilot No.5 (1942). In seguito si è fatto strada dirigendo musical su larga. Nel 1966, Variety ha elencato Sidney come il regista con il maggior numero di film. È stato sposato tre volte: prima con Lillian Burns (divorziata), poi con Jane Robinson (1973-1991) e infine con Corinne Cole fino alla sua morte per complicazioni di linfoma all’età di 85. (n. 1916)

1992: Jean-Claude Pascal, cantante, attore e stilista francese. Elegante e dotato di grande charme. Nel 1949, è diventato un modello per le Hermes casa di moda, dove ha avuto la fortuna di lavorare con Christian Dior. La comunicazione con designer di fama ha contribuito a Pascal: è diventato un costumista e ha ottenuto l’accesso al palcoscenico. (n. 1927)

1986: Enzo Liberti, all’anagrafe Vincenzo Liberti, attore, doppiatore e regista italiano, che lavorò in teatro, cinema e televisione per la quale fu attivo anche in qualità di autore. (n. 1926)

1985: Gino Buzzanca, attore cinematografico italiano. Era lo zio di Lando Buzzanca. Era lo zio di Lando Buzzanca. (n. 1912)

1972: Franco Indovina, regista cinematografico italiano. Palermitano di nascita, dopo gli studi cominciò la sua carriera in teatro, come assistente di Luchino Visconti, per poi passare al cinema, come aiuto regista di Michelangelo Antonioni e Vittorio De Sica. Già padre di due figlie (una delle quali è l’attrice Lorenza Indovina), durante la lavorazione dell’episodio Latin Lover del film I tre volti, nel 1964, si legò sentimentalmente alla principessa Soraya. Formarono una coppia cui pose fine solo la morte di Indovina, vittima dell’incidente aereo del volo Alitalia 112 vicino all’aeroporto di Palermo, che costò la vita a 115 persone. (n. 1932)

1965: Mario Buccellati, è stato un orafo, gioielliere e imprenditore italiano, fondatore dell’omonima azienda di gioielleria Mario Buccellati poi rinominata Buccellati. (n. 1891)

1941: Oliver Marsh, direttore della fotografia statunitense, era fratello dell’attrice Marguerite Marsh e della più celebre Mae Marsh. Lavorò con i maggiori registi dell’epoca. (n. 1892)

1932: Hilda Clark, modella e attrice teatrale statunitense. Famosa come modella nel 1895, la prima donna a essere rappresentata su un vassoio in alluminio della Coca-Cola. Hilda rimase la faccia pubblicitaria della Coca-Cola fino al febbraio 1903, quando sposò Frederick Stanton Flower a New York. Flower era un nipote del governatore di New York. La Clark è stata una persona dell’alta società a Boston, ma si ritirò dalle scene dopo il matrimonio. Frederick Flower era un miliardario, impegnato in istituti bancari e direttore di numerose ferrovie.(n. 1872)

Autore: Lynda Di Natale
Fonte: wikipedia.org, web