Tag

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Proenza Schouler è un marchio di abbigliamento e accessori donna con sede a New York fondato nel 2002 dai designer Jack McCollough e Lazaro Hernandez.

Siamo interessati a progettare un guardaroba completo e contemporaneo per la donna intelligente, adulta e urbana di oggi. – Jack McCollough + Lazaro Hernandez

Il duo si è incontrato durante gli studi alla Parsons School of Design, nel 1998, collaborando infine alla loro tesi di laurea che è diventata la loro prima collezione come Proenza Schouler: Primavera/Estate 2003. La collezione riscuote un immediato successo, tanto da essere acquistata da numerosi grandi magazzini come Barney’s, Neiman Marcus e Harvey Nichols.

Tra i capi cult ci sono le reinterpretazioni dei corsetti, i capispalla di taglio maschile in tessuti stampati, gli abiti da sera in chiffon segnati in vita da cinture di raso, che disegnano silhouette minimali ma dinamiche.

Proenza Schouler prende il nome dai nomi da nubile delle madri dei designer.

McCollough ed Hernandez avevano in precedenza lavorato rispettivamente con Marc Jacobs e Michael Kors.

It is two worlds coming together. If either of us had gone independently in our own direction without having the other side… it gives it the subversive twist that we love. So the people that don’t get it, that’s fine, and the cool girls do get it, and buy it!

Jack McCollough è nato a Tokyo, il 30 giugno 1978, dove ha trascorso i suoi primi cinque anni, ma è cresciuto nel New Jersey (suo padre, un banchiere d’affari di Merrill Lynch, ha trasferito la famiglia a Montclair, nel New Jersey, dove i vicini sospettavano che lavorasse per il CIA). Dopo che McCollough si è diplomato al liceo, si è iscritto al San Francisco Art Institute per studiare soffiatura del vetro, ma presto si è reso conto che voleva fare un cambiamento. Dopo essersi trasferito alla Parsons School of Design di New York nel 1999, McCollough ha incontrato e stretto subito un’amicizia con Lazaro Hernandez.

Lazaro Hernandez, è un cubano originario di Miami. È nato a Miami, il 13 agosto 1978 ed è cresciuto e ha lavorato nel salone di bellezza della madre. Hernandez è sempre stato interessato alla moda, ma inizialmente ha continuato a frequentare la scuola di medicina. Nel 1999, dopo aver capito dove risiedeva veramente il suo cuore, Hernandez ha cambiato idea per studiare moda alla Parsons School of Design di New York. Qui ha incontrato e formato un legame immediato con Jack McCollough. Durante il suo ultimo anno, nel 2000, mentre aspettava al gate di un aeroporto di Miami, Hernandez ha visto il suo idolo: la caporedattrice di Vogue, Anna Wintour. Non avendo il coraggio di parlare con la Wintour di persona ha scritto un appassionato biglietto su un tovagliolo sul suo amore per la moda. Ha poi chiesto a una hostess di consegnarglielo (un incontro casuale che sarebbe stato poi raccontato dal NY Times). Dopo tre settimane di silenzio, Hernandez ha poi ricevuto una telefonata da Michael Kors.

Nel febbraio del 2003, hanno tenuto la loro prima sfilata e hanno anche vinto il Perry Ellis Award per i nuovi talenti del CFDA. Nel 2004 hanno lanciato la loro prima collezione di scarpe e tre anni dopo hanno indossato occhiali e occhiali da sole oftalmici. Proenza Schouler ha presentato la sua seconda collezione al National Arts Club a febbraio durante la New York Fashion Week. Era disinvoltamente sexy e sofisticato.

Proenza Schouler crea moda di lusso per la donna intelligente, adulta e urbana di oggi. Il lavoro è generalmente definito dall’uso da parte di Jack e Lazaro di materiali pregiati di lusso, costantemente intrisi di un marcato senso di disinvoltura e disinvoltura. Fin dalla sua nascita, Proenza Schouler ha svolto un ruolo importante nel rinvigorire la moda americana. Premiato con il premio CFDA Vogue Fashion Fund nel 2004, il marchio emergente si è rapidamente affermato come un talento leader nel settore. Proenza Schouler ha vinto cinque premi CFDA, tra cui il premio Swarovski 2003 per il prêt-à-porter, il premio 2009 Designer di accessori dell’anno e il premio Womenswear Designer of the Year nel 2007, 2011 e 2013.

Nel 2008 Proenza Schouler ha presentato la sua prima collezione di scarpe, concessa in licenza da Giuseppe Zanotti, Vicini SpA. Nello stesso anno, Proenza Schouler ha lanciato la sua prima collezione di borse, tra cui la PS1, una borsa classica che incarna un senso di lusso indossabile che è diventato la firma del marchio.

Il brand, che nel 2011 venne rilevato da Andrew Rosen, John Howard e altri investitori da Valentino Fashion Group, già il mese di agosto aveva intavolato trattative con il colosso del lusso Lvmh. I due stilisti hanno ammesso di essere alla ricerca di maggiori investimenti al fine di continuare a crescere, con l’obiettivo di ampliare il business dell’abbigliamento maschile e dei profumi. McCollough ed Hernandez  sono azionisti di minoranza, ma hanno dichiarato che la cosa più importante

è stata quella di mantenere il controllo creativo e di conoscere i nostri investitori. Penso che la maggior parte dei nostri investitori si rendano conto che, se ci hanno lasciato fare quello che facciamo, continueranno ad avere un ritorno. – Hernandez

Proenza Schouler ha lanciato la sua prima collaborazione nel 2010, quando ha creato una collezione esclusiva di denim dipinto a mano con J Brand. Nello stesso anno, hanno collaborato con la regista Harmony Korine al loro primo video originale, Act Da Fool, con la collezione Autunno 2010.

Nel 2011, Proenza Schouler ha annunciato una partnership con Castanea Partners che ha acquisito una partecipazione di minoranza nel marchio, nominando Judd Crane come CEO nel 2015.

Nel 2012, il marchio ha lanciato la sua collezione di calzature che ha completato la sua offerta di accessori di lusso. Proenza Schouler ha anche collaborato con marchi leader, tra cui L’Oréal, Birkenstock e Mercedes-Benz.

Nel 2013, Proenza Schouler ha celebrato il suo decimo anniversario pubblicando una ristampa limitata della sua collezione Autunno 2003 per Barneys New York. L’anno successivo, nel 2014, i designer hanno collaborato con MAC Cosmetics a una collezione di trucchi in edizione limitata. Lo stesso anno, il marchio ha collaborato con il grande magazzino parigino Le Bon Marché Rive Gauche per una capsule collection e mostra. La mostra ha permesso ai consumatori di esplorare il mondo di Proenza Schouler attraverso un’esposizione di 80 look delle passate collezioni di passerelle, un documentario sul marchio e un’installazione interattiva 3-D cub.

Nel 2014 Proenza Schouler si prepara ad andare in mostra da Le Bon Marché, retailer parigino di proprietà di Lvmh. L’exhibition raccoglie 80 look del marchio e un breve video biografico. Tra i capi in vendita nello storico department nel cuore della Rive Gauche, il duo Jack McCollough e Lazaro Hernandez ha creato una collection anche una capsule collection di T-shirt, sciarpe e maglioni e una vasta gamma di articoli di pelletteria.

Proenza Schouler ha collaborato con Harley Weir e Jen Brill su un video originale, Legs Are Not Doors, con la Collezione Primavera 2015. Proenza Schouler ha collaborato ancora una volta con Harley Weir e Jen Brill nel 2016 al loro secondo video originale insieme, PS I Love You (Ithigi Lithigove Yithigou), con la collezione Pre-Fall 2016.

Nel 2017 i designer decidono di lasciare la passerella di New York.

Dopo aver confermato di far sfilare la collezione fall-winter 2017 a New York, il brand ha fatto sapere che a partire dalla primavera-estate 2018 presenterà in versione unificata le linee cruise e runway con cadenza biennale a luglio e gennaio.

L’Oréal annuncia la firma di un accordo di licenza per la creazione e lo sviluppo di fragranze di lusso. Una prima fragranza femminile, floreale e legnosa, chiamata Arizona, è stata lanciata nella primavera del 2018.

Alla base della decisione di Proenza Schouler del trasferimento a Parigi, ci sarebbe la volontà di rispondere in maniera più coerente alle esigenze di un mercato in rapida evoluzione. Ma, dopo aver presentato le collezioni di due stagioni nel calendario della couture parigina, i designer Jack McCollough e Lazaro Hernandez hanno comunicato che il brand torna a sfilare alla New York fashion week

È stato bello mostrare le ultime due stagioni a Parigi durante la Couture week, ma New York sarà sempre casa nostra, quindi torneremo qui per la primavera-estate 2019

Nell’ultimo trimestre del 2018, Jack McCollough e Lazaro Hernandez, insieme all’aiuto di investitori privati, hanno riacquistato le azioni della loro azienda da Castanea Partners rivendicando la piena proprietà dell’etichetta.

Nel 2019 è stata lanciata la linea secondaria del brand Proenza Schouler: White Label, una collezione “sorella” di capi basic casual come denim e T-shirt.

Proenza Schouler White Label trae gran parte del suo linguaggio da elementi trovati nel corso della storia della linea principale, ma resi in un modo più casual e accessibile.

Proenza Schouler ha collaborato con numerose celebrità oltre ad aver disegnato gli abiti presentati alla cerimonia per la consegna dei premi oscar per Maggie Gyllenhaal e Amy Adams.

L’attrice Gwyneth Paltrow ha realizzato con Jack Mccullough e Lazaro Hernandez la collezione G. Sport, pensata per tutti coloro che si trovano in quarantena. Una linea di abbigliamento athleisure nata all’interno di Goop, piattaforma di wellness e lifestyle fondata dall’attrice nel 2008. Goop si impegna a rendere disponili per le persone costrette a casa, un’abbigliamento casual, che sia comfy e glamour allo stesso tempo.

Proenza Schouler ha una boutique principale situata in 121 Greene Street a New York ed è venduta in oltre 350 porte in tutto il mondo, tra cui Bergdorf Goodman, Saks Fifth Avenue, Nordstrom, Neiman Marcus, Harrods, Galeries Lafayette e Shinsegae. Il marchio è disponibile online, così come attraverso i suoi partner di vendita al dettaglio tra cui Net-A-Porter, MyTheresa, Matches Fashion, Moda Operandi e FarFetch.

aggiornato al 26 luglio 2022
Autore: Lynda Di Natale e Paola Moretti
Fonte: proenzaschouler.com, moda.mam-e.it, web